Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Terremoto di magnitudo 4.2 con epicentro in provincia de L'Aquila avvertito in tutta la Ciociaria e anche in provincia di Roma

1 gennaio 2019

Avvertito in tutta la Ciociaria e anche a Roma il terremoto che si è verificato nel tardo pomeriggio di oggi - precisamente alle ore 19.37 - con epicentro in provincia de L'Aquila, a Collelongo; la magnitudo confermata dall'Istituto Nazionale di Geofisica e di Vulcanologia di 4.2. Il sisma si è verificato ad una profondità di 17 km a queste coordinate geografiche: lat. 41.88, long. 13.55. Al momento in cui scriviamo - ore 19.58 - non si hanno notizie di danni a persone o cose.

La scossa è avvenuta nella zona della piana del Fucino, vicino alla località di villeggiatura  di Villavallelonga. Il sisma è stato avvertito anche in tutta la Valle di Roveto e nel Sorano. Alla prima ne è seguita un'altra, alle 19.53, di magnitudo molto inferiore, pari a 0.9. Il terremoto è stato avvertito anche nei paesi limitrofi fino a propagarsi per tutta la Marsica: ad Avezzano le persone si sono riversate nelle strade.
 


TI POTREBBERO INTERESSARE

Provincia di Frosinone epicentro di una scossa di terremoto poche ore fa.
Una forte scossa di terremoto con epicentro dalle parti di Fiuggi è stata nitidamente avvertita in tutta la Ciociaria; il sisma si è verificato alle ore 10:13:28 ed ha avuto una ML di 2.5 a nove chilometri di profondità.
E' stata di magnitudo 3.9 la scossa di terremoto con epicentro a Pizzoli, in provincia de L'Aquila, distintamente avvertita anche in Ciociaria, specie nei Comuni attorno a Sora, Veroli, Cassino e Isola del Liri. Il sisma è stato localizzato dall'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia alle seguenti coordinate: latitudine 42.46; longitudine 13.36. L'evento sismico non ha provocato danni.
Una forte scossa di terremoto è stata avvertita in molte regioni centro-meridionali, compresa la provincia di Frosinone. La scossa alle 23.48 è stata percepita chiaramente in tutta la Ciociaria. La scossa di magnitudo 4.7 è stata registrata nel territorio con epicentro a 6 km a sud di Montecilfone e una profondità di 19,3 km.
Una nuova scossa è stata avvverita nelle zone dell'Italia centrale già colpite dal sisma del 24 agosto. Un terremoto di magnitudo 4.1 è stato registrato verso le 11.32.35 tra Norcia, Accumoli e Arquata del Tronto. Il sisma è stato avvvertito anche in Abruzzo, nello specifico a Teramo e in alcune zone dell'Aquila, e in alcuni Comuni del sud della provincia di Frosinone