Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Scossa di terremoto di magnitudo 3.2 con epicentro a Gallicano nel Lazio avvertita distintamente in tutta l'area di Roma e nei Comuni a nord della provincia di Frosinone

30 dicembre 2018

Una scossa di terremoto di magnitudo 3.2 si è verificata alle ore 00.52 di domenica. L'evento è stato avvertito distintamente dalle parti di Roma est fino ai Comuni dell'area nord della provincia di Frosinone. L'epicentro è stato registrato a 24 km dalla Capitale, a Gallicano nel Lazio.
Secondo i rilevamenti dell'Istituo nazionale di geofisica e vulcanologia, il sisma ha avuto ipocentro a 10 km di profondità ed epicentro tra Gallicano e Colonna con coordinate geografiche (lat, lon) 41.87, 12.78. La scossa è stata chiaramente avvertita dalla popolazione, ma non si hanno al momento segnalazioni di danni a persone o cose.
L'area a est di Roma è da qualche mese interessata da un fenomeno sismico. Il 4 dicembre c'è stata una scossa di magnitudo 3.1 al confine tra il Lazio e l'Abruzzo, alle 8.30, a 5 chilometri da Balsorano, in provincia dell'Aquila, e a una profondità di 9 chilometri.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Una nuova scossa è stata avvverita nelle zone dell'Italia centrale già colpite dal sisma del 24 agosto. Un terremoto di magnitudo 4.1 è stato registrato verso le 11.32.35 tra Norcia, Accumoli e Arquata del Tronto. Il sisma è stato avvvertito anche in Abruzzo, nello specifico a Teramo e in alcune zone dell'Aquila, e in alcuni Comuni del sud della provincia di Frosinone
Provincia di Frosinone epicentro di una scossa di terremoto poche ore fa.
Una lieve scossa di terremoto - di magnitudo 2.1 - è stata avvertita attorno alle 14 di oggi pomeriggio - giovedì 21 luglio in provincia di Frosinone. Il sisma è stato registrato dalle apparecchiature dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia di Roma che lo hanno localizzato ad una profondità di 19 chilometri e con epicentro a Paliano. Questi sono i comuni in cui la scossa è stata maggiormente avvertita: Paliano; Olevano Romano; Piglio; Arcinazzo Romano; Fiuggi; Anagni; Acuto a 9. Non si registrano - al momento in cui scriviamo - danni a persone o a cose.
Un terremoto di debole entità (magnitudo 2.5 della scala Richter) è stato avvertito distintamente questa mattina nella Capitale e nelle città vicine. La scossa, secondo quanto rende noto l'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, è stata registrata alle 7.12, con ipocentro a una quindicina di chilometri di profondità. Epicentro in provincia di Roma, tra i Comuni di Fonte Nuova, Guidonia Montecelio, Mentana, Sant'Angelo Romano, Monterotondo, Tivoli, Roma. Il sisma è stato avvertito anche dalle parti di Colleferro e Valmontone. Data la debole entità del sisma, non sono stati registrati danni.
Avvertito in tutta la Ciociaria e anche a Roma il terremoto che si è verificato nel tardo pomeriggio di oggi - precisamente alle ore 19.37 - con epicentro in provincia de L'Aquila, a Collelongo; la magnitudo confermata dall'Istituto Nazionale di Geofisica e di Vulcanologia di 4.2. Il sisma si è verificato ad una profondità di 17 km a queste coordinate geografiche: lat. 41.88, long. 13.55. Al momento in cui scriviamo - ore 19.58 - non si hanno notizie di danni a persone o cose.