Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Striscione di Forza Nuova contro i sindacati confederali davanti alla sede CISL di Cassino; la nota di CISL, CGIL e UIL: "palese provocazione fascista a cui non ci piegheremo"

29 dicembre 2018

Riceviamo, e di seguito pubblichiamo in forma integrale e senza modifiche, la nota stampa inviata a questa redazione da CISL Lazio – CISL Frosinone:

La CISL, come CGIL e UIL, per la sua storia e i suoi valori cristiani e cattolici da sempre combatte contro ogni forma di fascismi e totalitarismi. Non accettiamo critiche da forze che hanno come unico scopo quello di sovvertire l’ordine democratico. Stiamo presentando denuncia alla DIGOS per individuare e fare condannare i responsabili di questo atto ignobile. Il sindacato non è la prima volta che si trova a fronteggiare situazioni di questo tipo.  Ricordiamo gli anni settanta quando ci siamo trovati nelle fabbriche e nel paese a fronteggiare il terrorismo rosso e nero e siamo stati uno dei pochi baluardi della democrazia. Ci auguriamo che questi gruppi di fascisti e violenti vengano sciolti.  Purtroppo, ancora una volta siamo costretti a ricordare, nostro malgrado, che i gruppi che si rifanno al fascismo sono illegali. Lo dice la costituzione Italiana e la legge Scelba del 1952. Lo dicono le centinaia di migliaia di morti che il fascismo ha prodotto, lo dicono i sindacalisti uccisi negli anni settanta dal terrorismo.  Lungi dal voler fare paragoni con il passato non possiamo permettere che certi comportamenti circolino liberamente . Altrimenti il rischio concreto è la deriva delle istituzioni democratiche.  Così in una nota Paolo Terrinoni, Segretario Generale della CISL del Lazio e di Enrico Capuano, Segretario Generale della CISL di Frosinone.


TI POTREBBERO INTERESSARE

"Cambiare le pensioni e dare lavoro ai giovani". E' questo lo slogan che accompagnerà la giornata di mobilitazione nazionale promossa da Cgil, Cisl e Uil per il prossimo 2 aprile. In programma numerose iniziative e manifestazioni unitarie che si svolgeranno in tutto il Paese. I segretari generali delle tre confederazioni sindacali, Susanna Camusso, Annamaria Furlan e Carmelo Barbagallo, saranno presenti rispettivamente a Venezia, in Campo Santa Margherita, a Roma, in Piazza SS. Apostoli e a Napoli, in Piazza Giacomo Matteotti. I sindacati rilanceranno la piattaforma unitaria con la quale si chiede di cambiare le pensioni, tutelare quelle in essere, rafforzare la previdenza complementare. Cgil, Cisl e Uil chiedono inoltre pensioni dignitose per i giovani, per i lavoratori precari e discontinui, accesso flessibile al pensionamento, il riconoscimento del lavoro di cura e la diversità dei lavori.
Elezioni RSU aziende pubbliche e private di igiene ambientale: la Fit-Cisl di Frosinone si riconferma o avanza in altri territori
In una nota inviata ai giornali nella mattinata di oggi CGIL, CISL, UIL, ed UGL di Frosinone esprimono soddisfazione per quanto emerso nell’incontro svoltosi ieri, martedì 31 luglio,
Nei giorni scorsi Governo e sindacati hanno firmato un verbale condiviso sugli interventi in materia di previdenza; quella di martedì 11 ottobre scorso, al centro congressi Cavour di Roma, è stata l'occasione buona per approfondire i contenuti dell'accordo. Diversi i rappresentanti sindacali che hanno preso parte all'incontro, tra questi ricordiamo il segretario confederale CISL Maurizio Petriccioli; Andrea Cuccello, Segretario USR Lazio; Paolo Terrinoni, Segretario UST Roma Capitale e Rieti; Pietro Maceroni, neo-eletto segretario regionale CISL. Dall’Ape alla quattordicesima: sei miliardi in tre anni per le pensioni. Dopo quattro mesi di confronto, governo e sindacati hanno firmato un verbale condiviso sulle modifiche al regime pensionistico da introdurre nella legge di Stabilità. Di fatto il verbale spiana la strada che dovrebbe portare alla possibilità di andare in pensione di vecchiaia con 3 anni e 7 mesi di anticipo proprio attraverso il prestito pensionistico che il lavoratore stipulerà con l’Inps.
Giovedì mattina 27 ottobre alle 9, presso la Sala Conferenze della Cassa Edile di Frosinone, un appuntamento importante nell’ambito della campagna informativa della Cisl sull’Accordo Governo-Sindacati, siglato il 28 settembre, inerente le Pensioni. "L’Accordo, che recepisce alcuni punti della nostra piattaforma in materia pensionistica – commenta il Segretario Generale Enrico Coppotelli – si scinde in I e II Fase, i cui effetti verranno applicati già a partire dalla prossima Legge di Bilancio e proseguiranno, con interventi di riforma pensionistica, oggetto di confronto con le Organizzazioni Sindacali nel corso del 2017".