Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Frosinone, nuovo parcheggio nell’area Scalo

16 dicembre 2018

La giunta comunale, nell’ultima seduta, ha approvato l’atto di indirizzo per la trasformazione urbanistica dell’area “ex Frasca”, a seguito della quale sarà possibile procedere alla realizzazione di un’infrastruttura a servizio della Stazione Ferroviaria dal Settore Sud Est della città, anche in considerazione della prossima realizzazione del nuovo polo commerciale che prenderà il posto dell’ex stabilimento Permaflex, della nuova viabilità di accesso a Corso Lazio e della vicinanza del casello autostradale.
L’amministrazione Ottaviani, con l’obiettivo di riqualificare il tessuto urbano e di elevare la qualità degli standard delle infrastrutture viarie e tecnologiche di proprietà pubblica, procedendo inoltre alla ricucitura delle zone di confine tra la città di Frosinone e i comuni del circondario, sta adottando, in questi giorni, i provvedimenti amministrativi per dare esecuzione al protocollo di intesa sottoscritto con FS Sistemi Urbani, Ferrovie dello Stato Italiane S.p.a. (FS) e Rete Ferroviaria Italiana S.p.a. (RFI). Tra le aree individuate dal piano di riqualificazione, è stata inserita anche quella denominata "ex Frasca" che – previa approvazione della variante urbanistica puntuale di trasformazione dalla destinazione del PRG vigente – sarà messa a disposizione quale area per il parcheggio dei numerosi pendolari e dei viaggiatori che, quotidianamente, utilizzano lo scalo del capoluogo, con la creazione di circa 300 nuovi posti auto. La trasformazione dell’area ex Frasca, è, dunque, strategica, nell’ottica della ricucitura tra il quartiere di Colle Timio e il resto del capoluogo, tenendo conto del progetto di pedonalizzazione di Piazzale Kambo e di valorizzazione delle volumetrie esistenti vincolate dalla Soprintendenza. L’amministrazione Ottaviani, inoltre, nell’ambito del nuovo concept di assetto del territorio portato avanti sin dalla prima consiliatura, intende mettere a sistema gli interventi riguardanti lo Scalo e quelli di recupero urbanistico ed edilizio dell'ex complesso Permaflex. A tale scopo, è stato attivato il procedimento di variante urbanistica per il cambio di destinazione d'uso dell'area ex Permaflex, da produttivo a commerciale. Il privato, dunque, ha confermato la propria volontà di voler proporre, come opera compensativa di pubblico interesse, la realizzazione dell'infrastruttura sull'area "ex Frasca", da trasferire, dopo le necessarie lavorazioni, nella titolarità dell'amministrazione comunale di Frosinone. Da parte sua, invece, la Rete Ferroviaria Italiana - Gruppo Ferrovie dello Stato, ha ribadito la propria disponibilità ad avviare la progettazione degli interventi di propria competenza nel corso dell'annualità 2019 e a completare i lavori entro il 2021 per l'importo complessivo di € 5.850.000,00 nel rispetto del Programma di Riqualificazione delle periferie sottoscritto. La giunta Ottaviani, dunque, ha deliberato l'attivazione delle procedure volte all'adozione dei provvedimenti per la necessaria trasformazione urbanistica dell'area denominata "ex Frasca", nel nuovo grande parcheggio, a servizio sia dei pendolari che dell'utenza locale. 


TI POTREBBERO INTERESSARE

Inizia l’iter per la realizzazione del parcheggio a pagamento presso la Stazione ferroviaria del Comune di Anagni.
I sindaci delle quattro città Capoluogo del Lazio, Rieti, Viterbo, Latina e Frosinone, lanceranno “Roma Capitale 2014” attraverso un documento congiunto che sarà presentato domani, lunedì 26 settembre, alle 12, nell’aula consiliare del comune di Rieti. Simone Petrangeli, Leonardo Michelini, Damiano Coletta e Nicola Ottaviani credono nelle Olimpiadi quale strumento di crescita e occupazione per tutto il Lazio, partendo proprio dall’area metropolitana (adottando, quindi, la formula di “Roma Capitale 2024” al posto di “ Roma 2024”). Nel corso della conferenza stampa congiunta di domani saranno illustrate, nel dettaglio, le posizioni dei sindaci dei quattro capoluoghi laziali.
È ancora alta tensione ad Anagni sulla questione del parcheggio della stazione ferroviaria. Ovvero, sulle condizioni del parcheggio.
Blocco dell'umido alla SAF, il sindaco di Frosinone Nicola Ottaviani: "rifiuti mischiati, ultima follia"
Il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani, in via precauzionale e cautelativa, ha emesso un'ordinanza che vieta l'uso delle acque sotterranee nelle fasce di terreno poste ai due lati del tratto di strada continuo che va dall'incrocio di via Agusta con via Tumuli fino all'incrocio di via Agusta con via delle Salci e, da qui, lungo via delle Salci, fino al confine con il comune di Ferentino.