Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

La Scuola Orafa per diversamente abili della Fondazione Boccadamo inaugura a Frosinone il giardino sensoriale; colori, profumi e suoni in uno splendido angolo verde fortemente voluto da Tonino Boccadamo

12 ottobre 2018

Un "giardino sensoriale" unico nel suo genere: un mix di colori, di profumi e di suoni, di sensazioni che la scienza (e non solo...) ritiene metodo molto efficace per trattare le persone con disabilità; ad inaugurarlo, ieri pomeriggio, nella sede di via dell'Industria, l'imprenditore ciociaro Tonino Boccadamo, ispiratore e presidente dell'omonima fondazione che è a capo dell'ambizioso progetto relativo alla scuola orafa per ragazzi diversamente abili. Un'idea nata circa un anno fa e che ora si concretizza grazie alla collaborazione con l'associazione Asproflor che si è occupata dell'allestimento e della messa a dimora delle varie piante. 
Il giardino sensoriale andrà ad aggiungere alla struttura dove ora sono ospitati i locali della scuola uno spazio esterno, un contatto con la natura, curato ed elegante: un’opera che la medicina tradizionale ritiene essere un’alternativa alla terapia farmacologica, priva di effetti collaterali nocivi e in grado di dare benefici e immediati sollievi a chi soffre di determinate patologie, comprese quelle legate alla vista. Il piccolo ma bellissimo angolo verde è stato fortemente voluto dal commendator Tonino Boccadamo e condiviso dai ragazzi della scuola: "la nostra intenzione è anche quella di fungere da stimolo affinché tutti i Comuni della nostra bella provincia facciano altrettanto e realizzino, nei loro spazi verdi, giardini sensoriali come il nostro", ha affermato Tonino Boccadamo parlando con i giornalisti intervenuti. 
Il giardino sensoriale è stato progettato ed allestito con incontri con botanici sapienti come Renzo Marconi, presidente di AsproFlor, l'associazione che riunisce i produttori florovivaisti italiani e il cui scopo è promuovere l’immagine della floricoltura italiana, il turismo del verde e il ruolo dei fiori nella vita quotidiana del tessuto cittadino. Il design e la grafica sono stati curati dall'arch. Luca Zanellati e da Sara De Vita.
Una bellissima iniziativa, dunque, che darà certamente ulteriore impulso all’ambizioso progetto “Il Valore del Gioiello” attorno a cui ruota la Scuola Orafa per diversamente abili realizzata grazie alla straordinaria forza di volontà del commendator Tonino Boccadamo.


La Fondazione Boccadamo inaugura il giardino sensoriale a Frosinone



La Fondazione Boccadamo inaugura il giardino sensoriale a Frosinone

TI POTREBBERO INTERESSARE

La Scuola Orafa per diversamente abili, l’ambizioso progetto denominato “Il Valore del Gioiello” e curato da Tonino Boccadamo attraverso la Fondazione che presiede e di cui ispiratore, è stata ufficialmente inaugurata Venerdì 14 Luglio.
«Possiamo dire che la pace è un dono che diviene artigianale nelle mani degli uomini: siamo noi uomini, ogni giorno, a fare un passo per la pace, è il nostro lavoro”. Sono le parole di Papa Francesco, che esorta all’impegno di costruire percorsi di pace e di dialogo, ad ispirare un nuovo progetto della Fondazione Boccadamo: “Manufatti di Pace”.
L’azienda orafa Boccadamo è stata presa di mira da malviventi: ignoti, con il volto coperto da un passamontagna, nella notte tra Giovedì e Venerdì 9 Febbraio si sono introdotti nella struttura in Via delle Industrie, 26 (Frosinone). Erano le 24:00 dell’8 Febbraio quando 2 malviventi sono riusciti ad entrare in alcuni locali della società,
E’ stata molto più di un semplice incontro. E’ stato il riconoscimento dell’impegno, del lavoro e della passione che gli studenti della Scuola Orafa della Fondazione Boccadamo hanno profuso per portare a compimento il progetto “Manufatti di Pace”. Giovedì 1 Febbraio, nella sede della Scuola Orafa, hanno fatto visita agli speciali allievi il Gran Priore dell’Accademia Internazionale Mauriziana, Sua Eminenza Rev.ma il cardinale Mons. Francesco Monterisi, ed il Rettore Fabrizio Mechi.
L’inizio di una nuova fase di crescita ed espansione è iniziato. Venerdì 13 Ottobre, nel cuore dello shopping romano, la maison Boccadamo ha inaugurato il suo primo flagship store italiano. Dopo il successo ottenuto dalle boutique monomarca di Nizza, di Ulaanbaatar nella capitale della Mongolia e di Shiraz in Iran, Tonino Boccadamo ha scelto la centralissima Via Frattina per intraprendere la stessa avventura anche in Italia, così da rafforzare l’immagine del brand e contemporaneamente celebrare il proprio magico mondo.