Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Gli agenti della Polizia di Stato della Questura di Frosinone controllano le scuole del territorio; impiegate le unità cinofile antidroga per combattere i fenomeni legati allo spaccio

13 settembre 2018

“Esserci sempre” anche al suono della prima campanella, per l’inizio nuovo anno scolastico: con l’occasione la Questura di Frosinone ha predisposto controlli mirati nelle fasce orarie riguardanti l’entrata e l’ uscita da scuola degli studenti con gli agenti della Squadra Volante.
Sono state impiegate, altresì, le unità cinofile antidroga, finalizzate alla prevenzione ed al contrasto della diffusione delle sostanze stupefacenti tra i giovanissimi, servizi questi che proseguiranno per tutto il corso dell’attività didattica.
La presenza dei poliziotti, nei pressi degli Istituti Scolastici, si pone come obiettivo di garantire sicurezza e serenità ad alunni, genitori, insegnanti e dirigenti scolastici, veicolando il messaggio di legalità.
A riguardo la Polizia di Stato invita a segnalare, tramite l’app YouPol, episodi relativi allo spaccio di droga e bullismo.
L’applicativo, nato dalla ferma convinzione che ogni cittadino è parte responsabile ed attiva nella vita democratica del Paese, è facilmente “scaricabile” su tutti gli smartphone e tablet accedendo alle piattaforme di Apple Store, per i sistemi operativi IOS, e Play Store, per i sistemi operativi Android.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Al suono della campanella, che segna l’inizio del nuovo anno scolastico per gli studenti della provincia, la Questura di Frosinone risponde presente. Con l’occasione, infatti, ha predisposto controlli mirati nelle fasce orarie riguardanti l’entrata e l’ uscita da scuola degli alunni. La Polizia di Stato scende in campo con uomini in divisa e in abiti civili, impiegando anche unità cinofile antidroga, qualora le circostanze ne richiedessero l’intervento.
Carabinieri, Polizia di Stato e Vigili del Fuoco impegnati questa mattina, sabato 4 giugno, all'Istituto Tecnico Industriale Statale "Stanislao Cannizzaro" per una segnalazione giunta alla segreteria della scuola, poi rivelatasi infondata, che avvertiva della presenza di una bomba all'interno dello stesso istituto. Ad avvertire le forze dell'Ordine è stato il dirigente scolastico, prof. Alberto Rocchi; immediata l'evacuazione di oltre 800 studenti. Sul posto anche il sindaco di Colleferro Pierluigi Sanna accompagnato dalla Polizia locale. Come detto, l'allarme si è fortunatamente rivelato infondato: probabilmente si è trattato di uno stupido scherzo.
Nella giornata di venerdì 6 maggio nell'istituto Centro Italiano Opere Femminile Salesiane della scuola Don Bosco di Colleferro il personale del Distaccamento Polizia Stradale di Colleferro ha tenuto con una grande partecipazione ed interesse da parte degli studenti e del corpo docente, una lezione sull'educazione stradale alle classi prime, seconde e terze. Agli studenti sono state proposte non solo regole, ma spunti di riflessione per indirizzarli ad un uso consapevole della strada e dei veicoli.
Venerdi 13 marzo, alle ore 10.30, nel Teatro Comunale di Fiuggi si terrà il concerto "Note di Legalità" tenuto dalla Banda Musicale della Polizia di Stato. Interverranno il vice Capo della Polizia e Direttore Centrale della Polizia Criminale Dott. Della Rocca ed il Prefetto di Frosinone Emilia Zarrilli. A fare gli onori di casa il Questore di Frosinone Dott. Santarelli; seguirà l'intervento sul-cyber bullismo della Dott.ssa Cosentino del Compartimento Polizia Postale e della Dott.ssa Pagliarosi, Psicologo della Polizia di Stato.
Questa mattina – giovedì 3 novembre - il personale della Polizia di Stato ha incontrato gli studenti dell’Istituto Alberghiero di Fiuggi. Cyberbullismo e utilizzo dei social sono state le tematiche trattate, sia sotto il profilo psicologico che giuridico, rispettivamente dalla psicologa della Questura di Frosinone d.ssa Cristina Pagliarosi e dal Sostituto Commissario Tiziana Belli, responsabile della Sezione Polizia Postale e delle Comunicazioni di Frosinone, competente per i reati informatici.