Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Blocco dell'umido alla SAF, il sindaco di Frosinone Nicola Ottaviani: "rifiuti mischiati, ultima follia"

10 settembre 2018

“L’ultima trovata della Saf, mischiare i rifiuti dell’umido con quelli indifferenziati, per far finta di risolvere il problema dell’emergenza per i prossimi mesi – ha dichiarato il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani – è un’autentica follia. Oltre a costituire una mortificazione per gli sforzi delle famiglie che, quotidianamente e diligentemente, proseguono con la raccolta differenziata e con il porta a porta, mescolare le diverse tipologie di rifiuto rappresenterebbe una grave violazione dei codici Cer, generando responsabilità e probabili sanzioni. Del resto, sarebbe come dire a uno scolaro che può essere promosso in seconda, senza studiare e senza frequentare ma, semplicemente, cambiando il colore del grembiule. È, questa, l’ennesima dimostrazione della inadeguatezza della struttura organizzativa e degli impianti della Saf che, ormai, lo abbiamo capito tutti, servono solo a trattare i rifiuti indifferenziati della Capitale”.


TI POTREBBERO INTERESSARE

La Saf ha comunicato qualche giorno fa ai propri soci – i sindaci della provincia di Frosinone – che, a causa di alcuni lavori in corso sugli impianti, non sarà possibile conferire nella struttura di Colfelice le porzioni di differenziata relative all’umido dal 6 all'8 settembre.
Frosinone, il sindaco Nicola Ottaviani: con la raccolta differenziata tariffe ridotte del 6,5%
La Giunta comunale di Frosinone capitanata dal sindaco Nicola Ottaviani ha deliberato, nella seduta settimanale, l’atto di indirizzo relativo alla realizzazione di due isole ecologiche all’interno del territorio comunale che verranno consegnate alla cittadinanza entro fine settembre.
Sabato 27 ottobre, alle 15, presso piazza VI dicembre, e alle 16, presso piazzale Kambo, l’amministrazione comunale con a capo il sindaco Nicola Ottaviani, mediante l’assessorato all’ambiente coordinato da Massimiliano Tagliaferri, presenterà alla cittadinanza due isole ecologiche mobili, che saranno ubicate nella parte alta e in quella bassa della città. Ogni cittadino registrato a un’utenza del Comune
Dal primo giugno verrà potenziata la raccolta dei rifiuti e a disposizione dei cittadini ci saranno nuovi servizi. Lo scrive, in una nota, l'ufficio stampa di palazzo di Jacopo da Iseo. "Questo - si legge nella nota - grazie a un progetto presentato dal Comune di Anagni, con l'obiettivo di migliorare la raccolta differenziata e avere una città più pulita, che ha ottenuto un finanziamento di 198 mila euro dalla Provincia di Frosinone.