Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

La Polizia di Stato di Frosinone intensifica i controlli nel capoluogo: in campo le “Pantere”, i “Nibbi” ed i “Falchi”

10 luglio 2018

La Polizia di Stato di Frosinone intensifica i servizi di controllo del territorio per prevenire e contrastare reati predatori, relativi allo spaccio di sostanze stupefacenti e microcriminalità in genere.

Al riguardo, la Squadra Volante della Questura sta pattugliando in questi giorni il capoluogo con le “Pantere”, i “Nibbi” ed i “Falchi”; questi ultimi per l’attività di polizia in borghese. Il servizio in moto, per la vigilanza dinamica, interessa soprattutto il centro storico.

Particolare riguardo anche per le zone di maggiore aggregazione sociale e di ritrovo dei giovani, oltre alla periferia. Passaggi frequenti sono predisposti per le zone della movida nel corso del fine settimana. Altresì, sempre alta è la “guardia” nei confronti di persone sottoposte agli arresti domiciliari o alla Sorveglianza Speciale.

 


TI POTREBBERO INTERESSARE

La dott.ssa Cristina Rapetti da oggi nuovo Capo di Gabinetto della Questura di Frosinone

A prendere il suo posto al Commissariato di P.S. di Cassino il Commissario Capo Dr. Nicola Donadio
Cambio ai vertici della Questura di Frosinone e del Commissariato di Cassino. Da oggi, insediamento ufficiale del nuovo Capo di Gabinetto della Questura di Frosinone, Vice Questore Aggiunto della Polizia di Stato D.ssa Cristina Rapetti. Un prestigioso incarico assegnato al funzionario di Polizia quale riconoscimento anche della grande professionalità ed equilibrio con cui ha diretto, da ottobre del 2014, il Commissariato di Cassino.
Nella mattinata di oggi - martedì 26 aprile - la Polizia di Stato ha effettuato un servizio straordinario di prevenzione, nello specifico un posto di blocco, nei pressi della S.P.277 “Asse Attrezzato” al Km.3+400, territorio del comune di Frosinone. L’attività di polizia ha visto l’impiego di pattuglie della Polizia Stradale, delle Volanti della Questura, con l’ausilio di unità cinofile provenienti dalla Questura di Roma.
Nell’ambito degli intensificati controlli ad ampio raggio, la Questura di Frosinone svolge un’attenta attività di monitoraggio del fenomeno “immigrazione”. In particolare, l’Ufficio Immigrazione della Questura ha dato esecuzione al Decreto di Espulsione emesso dal Magistrato di Sorveglianza di Frosinone nei confronti di un cittadino marocchino che sul territorio italiano si era reso responsabile di reati in materia di stupefacenti, oltre che di evasione.
Un ragazzo di 24 anni, barista di professione, è stato trovato senza vita attorno alle 14.30 dalle parti di piazza Paleario. Il giovane è stato trovato a terra in una pozza di sangue con la carotide recisa. Sono in corso le indagini su quanto accaduto. Riserbo sulla vicenda da parte della Polizia di Stato della questura di Frosinone, intervenuta sul posto dopo pochi minuti.
Giovedì 29 settembre la Questura di Frosinone festeggerà, nella splendida cornice della Città dei Ciclopi, San Michele Arcangelo, Patrono della Polizia di Stato. Arte, cultura e tradizione veicoleranno il messaggio religioso e i valori di giustizia e di legalità. Ouverture dell’evento, alle ore 10.00, nella piazza Santa Maria Maggiore, sarà il concerto della Fanfara della Polizia di Stato. A seguire, alle ore 11.00, nella collegiata romanico-gotica di Santa Maria Maggiore, il Vescovo della Diocesi Anagni – Alatri S.E. Mons. Lorenzo Loppa officerà la Santa Messa. Al termine della celebrazione, personale della Polizia Stradale incontrerà gli studenti del Liceo “Luigi Pietrobono” nell’ambito del progetto “ Sicurezza alla guida”. La giornata di festa si concluderà poi con l’ormai consueto “ Family Day” in Questura dove la grande “famiglia” della Polizia di Stato si riunirà per un momento di festa.