Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Frosinone. Il 15 giugno la quarta edizione del pellegrinaggio della compagnia de "L'Impegno"; venerdì partenza dalla cattedrale, domenica l'arrivo al santuario della Santissima Trinità di Vallepietra

3 giugno 2018

La Compagnia si rimette in moto. L’Impegno riparte. Al via, per il quarto anno consecutivo, il pellegrinaggio da Frosinone fino al santuario della Santissima Trinità di Vallepietra. Venerdì 15 giugno ritrovo nel piazzale della cattedrale di Santa Maria. Il cammino inizierà dopo la messa e la benedizione dello stendardo. Prima tappa in località La Fiura, Alatri e nel pomeriggio arrivo a Guarcino. Sabato i pellegrini affronteranno il sentiero della Madonna della Neve per poi sostare al ponte di San Teodoro, a Trevi nel Lazio. Sabato la compagnia arriverà a Vallepietra. Domenica mattina di nuovo in cammino per la tappa conclusiva che dal centro di Vallepietra, percorrendo il tratturo che attraversa la montagna, porta al santuario. “Una tradizione, il pellegrinaggio dal capoluogo, che si era interrotta da oltre un ventennio e che la Compagnia de L’Impegno ha voluto ripristinare quattro anni fa, raccogliendo da subito e anche inaspettatamente una vasta eco popolare e un numero crescente, anno per anno, di adesioni da tutta la provincia” spiegano gli organizzatori. Tra l’altro, da quest’anno, anche un secondo gruppo di pellegrini è partito da Frosinone per Vallepietra. “Abbiamo risvegliato l’entusiasmo di altri amici del capoluogo che hanno voluto anche loro contribuire alla ripresa di questa storica tradizione di fede. Siamo mossi da una forte, predominante motivazione spirituale – aggiungono i responsabili della Compagnia – ma non è un caso se cambiamo ogni anno il percorso. Introduciamo continue variazioni per percorrere meno asfalto, attraversare contesti naturalistici di assoluto pregio, ma soprattutto per riscoprire il cammino originario che facevano nei decenni scorsi le compagnie in partenza da Frosinone. Sostanzialmente – concludono gli organizzatori – possiamo affermare che il percorso di questa edizione corrisponde per l’80% a quello che facevano i nostri nonni”.



TI POTREBBERO INTERESSARE

Gli alatrensi si sono recati in pellegrinaggio ad Alife per rendere omaggio al comune patrono San Sisto I p.m
I pellegrini facenti parte dalla famiglia dell’OFS di Piglio, con la presenza gradita di alcuni fratelli e sorelle della Fraternità di Paliano e di simpatizzanti, si sono recati nei giorni scorsi in pellegrinaggio ad Assisi accompagnati dal diacono frate Lazzaro. I pellegrini ad Assisi hanno visitato il monastero di Santa Chiara e successivamente la Basilica Papale di San Francesco per assistere alla Santa Messa;
Molti giovani della diocesi di Anagni-Alatri si preparano ad affrontare il pellegrinaggio a piedi a Roma per l’incontro che si terrà con il Santo Padre Francesco Sabato e domenica prossima dove sono attesi circa 70.000 giovani provenienti da tutte le diocesi d’Italia; ieri sera - lunedì 6 agosto - i ragazzi si sono incontrati presso il Centro Pastorale di Fiuggi dove gli è stato consegnato il "kit del pellegrino"
Si rimette in moto la Compagnia de L’Impegno in vista della terza edizione del pellegrinaggio al santuario di Vallepietra. La prima assemblea organizzativa è stata convocata per venerdì 7 aprile alle ore 18.00 al Sacro Cuore di Frosinone. Il terzo pellegrinaggio partirà dal capoluogo il 2 giugno, dalla chiesa della Santissima Trinità. “Ci metteremo in marcia per rinnovare, per il terzo anno consecutivo, una tradizione popolare e religiosa che nella città di Frosinone si era interrotta da venti anni.
La Festa dell'Apparizione è sempre più importante per il Santuario e per Vallepietra. Circa 800 pellegrini provenienti dal vicino Abbruzzo, da Carsoli e dai paesi ciociari di Alatri, Guarcino, Anagni, Piglio ecc. si sono radunati presso la chiesa della Santissima Trinità a Vallepietra dove il rettore del santuario Mons. Alberto Ponzi questa mattina alle ore 7.00 ha impartito la solenne benedizione ed ha augurato a tutti un sereno e tranquillo pellegrinaggio verso il Monte Autore.