Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Frosinone. Celebrato il 73esimo anniversario della Liberazione dall'oppressione nazi-fascista

25 aprile 2018

La città di Frosinone ha celebrato il 73° anniversario della Liberazione. Il corteo, con le autorità civili e militari, i cittadini, i rappresentanti delle associazioni combattentistiche, preceduto dalla banda cittadina "Romagnoli", è partito da piazza VI Dicembre per raggiungere piazza della Libertà, in cui era schierato il Reparto di Formazione e delle Rappresentanze. Dopo l’alzabandiera, è stata deposta dal sindaco, Nicola Ottaviani, e dal Prefetto, Emilia Zarrilli, una corona al Monumento in onore dei caduti. Il cap. dell'Aeronautica Militare Massimiliano D'Elia ha invitato, quindi, il sindaco, Nicola Ottaviani a prendere la parola. "La celebrazione odierna - ha dichiarato - costituisce la festa di una nazione intera. Il 25 aprile 1945, il futuro presidente della Repubblica Sandro Pertini, dai microfoni della radio si rivolse al popolo italiano con una frase insieme suggestiva e di grande rigore morale: 'ponete i tedeschi di fronte al dilemma: arrendersi o perire', un motto, questo, che informerà gli eventi successivi, fino alla resa di Caserta". Il sindaco ha poi ricordato il sacrificio dei "tre martiri toscani", Giorgio Grassi, Pierluigi Banchi e Luciano Lavacchini, trucidati nei pressi di viale Mazzini, "che sentiamo ormai come figli della nostra terra, benché nati altrove. Questo sentimento di unità, di superamento di ogni divisione, sia geografica che di sensibilità politica, deve costituire il valore su cui fondare il 25 aprile, perché sia sempre la festa di una Nazione intera, di un popolo, della nostra Repubblica e perché sia di monito, non solo alle giovani generazioni. In questo particolare momento storico, infatti, è necessario che i nostri rappresentanti in Parlamento mettano da parte ogni visione particolaristica per giungere a una sintesi superiore, a beneficio del bene comune e dell'interesse della collettività, dei giovani, delle famiglie, degli anziani".
 
La manifestazione è terminata con l’esecuzione di inni patriottici della banda cittadina "Romagnoli" e del Gruppo Polifonico "Città di Frosinone".


TI POTREBBERO INTERESSARE

In occasione della Festa della liberazione l'amministrazione comunale invita la cittadinanza a partecipare alla cerimonia commemorativa presso il Monumento ai caduti di Piazza Cavour.
25 aprile 2019, 74° Anniversario della Liberazione – festa di tutti gli Italiani
In occasione della Festa della Liberazione, il 25 aprile 2017 l'amministrazione comunale di Anagni organizza una cerimonia commemorativa per ricordare l'anniversario della liberazione dell'Italia. Un giorno importante per la storia nazionale perchè rappresenta la lotta di resistenza militare e politica attuata dai partigiani durante la seconda guerra mondiale a partire dall' 8 settembre 1943 contro il governo della Repubblica Sociale Italiana e l'occupazione nazista. Dopo il raduno dei partecipanti alle ore 17.00 al Portico comunale, il corteo raggiungerà piazza Cavour dove verrà deposta una corona d'alloro al Monumento ai Caduti. Seguiranno il discorso del sindaco Fausto Bassetta e le letture sul tema in collaborazione con le scuole anagnine.
Frosinone, celebrato il 74° anniversario della Liberazione dall'oppressione nazi-fascista
Frosinone: alla presenza della prefetta dott.ssa Emilia Zarrilli accese le luminarie artistiche natalizie