Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Anagni, Acuto, Fumone, Ceprano, Colleferro, Paliano, Ceccano, Falvaterra, Pofi, Serrone, Ferentino e Piglio al tavolo del coordinamento per l'Ambiente nella valle del Sacco

12 gennaio 2018

"Ringrazio i colleghi, le associazioni e gli enti  che hanno partecipato alla riunione del Coordinamento per l'Ambiente tenuto ad Anagni per discutere di importanti argomenti come protocollo di intesa per la vigilanza ambientale, Contratto di Fiume e Sito di interesse nazionale Valle del Sacco". Lo ha dichiarato il sindaco Fausto Bassetta al termine dell'incontro che si è svolto giovedì pomeriggio nella Sala della Ragione, alla presenza degli amministratori dei Comuni di Acuto, Fumone, Ceprano, Colleferro, Paliano, Ceccano, Falvaterra, Pofi, Serrone, Ferentino e Piglio.
 
Il sindaco Bassetta ha illustrato, aprendo i lavori, il protocollo che il Coordinamento dei sindaci dei Comuni della Valle del Sacco intende proporre coinvolgendo Ministero dell'Ambiente, Regione Lazio, Provincia di Frosinone, Arpa Lazio, Carabinieri Forestali, Guardia di Finanza, Prefettura di Frosinone, Asl di Frosinone e Roma G. "E' uno strumento importante - ha spiegato Bassetta - per potenziare la vigilanza ambientale sul territorio, coordinare gli interventi e i controlli e condividere informazioni, ognuno per le proprie competenze".
 
Il Coordinamento si è occupato anche del Contratto di Fiume per il bacino idrografico del Sacco, al quale hanno aderito venti Comuni delle province di Frosinone e Roma. Presenti all'incontro, come potenziali partner, rappresentanti di Cnr, Università di Cassino, Consorzio di Bonifica di Anagni, Acea, Cisl, Comunità Montana Monti Ausoni, oltre alle associazioni Legambiente e Retuvasa  già sottoscrittori del relativo Comitato Promotore. Un'altra tappa dello strumento di processo partecipativo che premetterà, una volta concluso l'iter, di pianificare la gestione del territorio fluviale attraverso azioni di prevenzione e monitoraggio delle emergenze idrogeologiche e di inquinamento.
 
In merito al Sin, a fronte della carenza di informazioni sulle procedure da seguire per autorizzare interventi di privati e attività produttive sul territorio, il Coordinamento ha deciso di fare proprie proposte in tal senso al Ministero dell'Ambiente, tramite la Regione Lazio.  La prossima riunione del Coordinamento si terrà, su proposta del sindaco Bassetta, a fine febbraio a Colleferro in occasione delle due giornate di incontro dei Comuni dei Siti di interesse nazionali di tutta Italia. 


TI POTREBBERO INTERESSARE

Il Coordinamento dei sindaci per l'ambiente dei Comuni della Valle del Sacco, che riunisce amministrazioni delle province di Frosinone e Roma, torna ad incontrarsi giovedì 28 aprile alle ore 17.00 a Piglio. Tre i punti inseriti all'ordine del giorno dal coordinatore del gruppo, il sindaco di Anagni Fausto Bassetta: il Sin Valle del Sacco; il Contratto del fiume Sacco; situazione generale del territorio in materia di ambiente e sanità.
Trema ancora l-Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, è stato registrato venerdì sera alle 20.21 nel distretto sismico della Valle Latina. L'epicentro è stato stabilito tra Acuto, Fiuggi, Anagni, Ferentino, Fumone, Trivigliano e Torre Cajetani. Il sisma, a una profondità di 8,7 chilometri, si è verificato in una zona che comprende tra i dieci e i venti chilometri i paesi di Affile e Arcinazzo Romano, nella valle Aniene, e Alatri, Filettino Paliano, Piglio, Serrone, Sgurgola, oltre a Frosinone. Non si segnalano danni a cose o persone.
Primo atto ufficiale, venerdì pomeriggio nell'aula consiliare di Ceprano, verso il Contratto di fiume per il bacino idrografico del Sacco. Lo hanno sottoscritto venti Comuni che fanno parte del Coordinamento dei sindaci della Valle del Sacco, firmando il Manifesto di Intenti e costituendo il Comitato di promotore.
Nell'aula consiliare del Comune di Serrone si è riunito il Coordinamento dei sindaci per l'ambiente (province di Frosinone e Roma) alla presenza dell'assessore regionale Mauro Buschini.
Il sindaco Fausto Bassetta ha convocato la prima seduta del 2018 del Coordinamento per l'ambiente che si riunirà giovedì 11 gennaio, ore 16.00, al Comune di Anagni per discutere tre punti all'ordine del giorno: Protocollo d'intesa per la vigilanza sanitaria; Contratto di Fiume per il bacino idrografico del Sacco; Stato del Sin.