Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Attivo unitario di CIGL, CISL e UIL nel salone di rappresentanza del palazzo della Provincia di Frosinone: "serve un patto per attrarre gli investimenti in Ciociaria"

15 novembre 2017

Più investimenti per rilanciare il territorio e per dare maggiori opportunità di crescita alla provincia di Frosinone; è stato questo il tema al centro dell'attivo unitario che si è tenuto nei giorni scorsi nel salone di rappresentanza del Palazzo della Provincia fra le tre sigle sindacali confederali, CIGL, CISL e UIL, rispettivamente rappresentate da Enrico Coppotelli, Anselmo Briganti e Gabriele Stamegna. Tra gli argomenti affrontati, quello della riforma delle pensioni e delle politiche giovanili da mettere in campo per il lavoro; non sono mancati poi cenni alle misure di welfare da adottare e a quelle da mettere in campo per rendere migliore la sanità ciociara, che in questi ultimi anni sta cadendo in un triste e lento declino. L'argomento principale che è stato trattato, comunque, è stato quello relativo alla necessità di creare una sorta di marketing territoriale in grado di promuovere ed incentivare gli investimenti in provincia di Frosinone. Per raggiungere questo obiettivo si dovrà necessariamente puntare sulla zona franca urbana per il sorano, area di crisi industriale, complessa e non complessa, la vendita della Vdc e lo stabilimento FCA, stando a quanto suggerito dai tre sindacalisti. Il resto del lavoro può farlo solo la politica.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Entro la fine del mese di settembre si chiuderà l'iter approvativo del bando per la reindustrializzazione dell'ex stabilimento VDC Technologies di Anagni, oggi dismesso. Lo si è deciso nel corso di una appassionata assemblea alla quale ha preso parte anche il presidente del consorzio ASI Francesco De Angelis, il direttore Claudio Ferracci, il responsabile del procedimento Massimo Gargani e i rappresentanti delle varie sigle sindacali: Anselmo Briganti, CIGL; Enrico Coppotelli, CISL; Gabriele Stamegna, UIL; Enzo Valente, UGL. Il presidente De Angelis ha comunicato che la pubblicazione del bando non sarà inferiore ai 40 giorni. I rappresentanti sindacali, preso atto delle comunicazioni del presidente, hanno chiesto di essere informati sullo stato della procedura sul depuratore di Anagni; De Angelis ha spiegato tutte le verifiche attualmente in corso sulle reti e sul depuratore e la necessità di effettuare ulteriori interventi previa richiesta di finanziamento alla Regione Lazio, come previsto dal protocollo d'intesa.
Si è svolto nel pomeriggio di oggi, presso l’Edra Palace Hotel di Cassino, il congresso della CIGL provinciale; diversi gli interventi, tra cui quello del Prefetto di Frosinone Emilia Zarrilli, del sindaco della città di Cassino Carlo Maria D’Alessandro, dell’assessore regionale Mauro Buschini, del presidente della Provincia Antonio Pompeo, del rettore dell’Università di Cassino Gianni Betta, oltre ad Anselmo Briganti della Cgil e Gabriele Stamegna della Uil. Sono intervenuti, inoltre, Guido D’Amico di ConfimpreseItalia, Giovanni Turriziani di Unindustria e Alessandro Casinelli della Federlazio. A chiudere i lavori il segretario regionale della Cisl Andrea Cuccello.
Giovedì mattina 27 ottobre alle 9, presso la Sala Conferenze della Cassa Edile di Frosinone, un appuntamento importante nell’ambito della campagna informativa della Cisl sull’Accordo Governo-Sindacati, siglato il 28 settembre, inerente le Pensioni. "L’Accordo, che recepisce alcuni punti della nostra piattaforma in materia pensionistica – commenta il Segretario Generale Enrico Coppotelli – si scinde in I e II Fase, i cui effetti verranno applicati già a partire dalla prossima Legge di Bilancio e proseguiranno, con interventi di riforma pensionistica, oggetto di confronto con le Organizzazioni Sindacali nel corso del 2017".
I Segretari Generali di CGIL – CISL – UIL Briganti, Coppotelli, Stamegna, le Federazioni del Pubblico Impiego e dei Pensionati di CGIL, CISL e UIL hanno inoltrato la richiesta di incontro per la contrattazione sul Bilancio di Previsione, ai Sindaci della Provincia di Frosinone. Hanno iniziato con i Comuni più popolosi, i primi 23, in quanto a seguito dell’analisi socio-economica del territorio, la restituzione delinea uno scenario preoccupante, in cui aumentano i bisogni della collettività, unitamente alle fragilità sociali. Pertanto, CGIL, CISL e UIL,
Quest’anno una della più importanti manifestazioni in occasione della festa dei Lavoratori si è tenuta ad Isola del Liri ed è stata organizzata dalle tre sigle sindacali CIGL, CISL e UIL. Il corteo ha attraversato le vie della città al grido di "più valore al lavoro. Contrattazione, occupazione, pensioni”, parole d’ordine, queste, scelte per celebrare il 1° maggio.