Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Frosinone: il bilancio della domenica ecologica

12 novembre 2017

Pochi trasgressori e numerosi controlli sulle strade del capoluogo: è questo il bilancio della prima domenica ecologica invernale del 12 novembre, effettuata nell’ambito dei provvedimenti dell’amministrazione Ottaviani volti al risanamento della qualità dell'aria. La giornata ha previsto il divieto di circolazione nell’area urbana per tutti i veicoli ad uso privato, e sulla fascia urbana di via dei Volsci (ex SS 156 Monti Lepini) dei veicoli con massa complessiva a pieno carico superiore a 3,5 t. Dalle 8 alle 18, il personale impiegato dalla Polizia locale del comandante Donato Mauro (la metà dell'intera dotazione operativa dei vigili) ha effettuato un numero complessivo di 108 controlli, sia “dinamici” che mediante posti di blocco  (piazza Kambo, piazzale Vittorio Veneto, piazza VI Dicembre, via Aldo Moro, via Marittima, zona Campo Sportivo), che si sono tradotti nella verbalizzazione di 16 sanzioni, relative alle infrazioni sulla limitazione del traffico degli autoveicoli. La maggior parte dei trasgressori è risultata essere non residente nel capoluogo. “Il Comune di Frosinone – ha dichiarato il sindaco, Nicola Ottaviani – ha il dovere, al pari di ogni amministrazione pubblica, di contrastare con ogni mezzo i fenomeni inquinanti, anche mediante un approccio più ampio e più complesso, che possa portare risultati apprezzabili e duraturi sulla qualità dell’aria che tutti noi respiriamo. Gli elementi e i dati scaturiti da questa giornata di blocco del traffico saranno confrontati, nelle prossime ore, con i responsabili dell’Arpa e delle associazioni a tutela del diritto alla salute, per trovare rimedi condivisi e che incidano sui valori delle emissioni. In questa nostra battaglia, sappiamo di poter contare sul sostegno dei nostri concittadini che, come noi, antepongono il diritto alla salute rispetto ad ogni altro interesse. La limitazione della circolazione stradale come, del resto, anche l'abbassamento delle temperature all'interno delle abitazioni e dei condomini, non rappresenta certamente la risoluzione del problema connesso ai livelli del PM10 e del PM2,5 ma, certamente, non aumenta l'incidenza del rischio delle polveri sottili sulla salute collettiva. Da due anni abbiamo introdotto una grande innovazione nel sistema dei trasporti urbani, unica nell'ambito dei capoluoghi dell'Italia centrale, arrivando a poter disporre dell'intera flotta degli autobus, completamente euro 5, euro 6 e a metano. Purtroppo, però, risulta ancora difficile cambiare le abitudini generali, che stentano a far decollare l'utilizzo del mezzo pubblico al posto dell'auto privata".


TI POTREBBERO INTERESSARE

Il Sindaco di Frosinone Nicola Ottaviani, nella sua qualità di Presidente della Conferenza dei Sindaci sulla Sanità Provinciale, ha convocato i 91 primi cittadini della provincia per lunedì 6 ottobre, alle ore 13 in prima convocazione e alle ore 15 in seconda convocazione, nella sala teatro della Asl di Frosinone per discutere di alcune tematiche importanti e di stringente attualità. Continua a leggere...
È terminata in settimana la procedura per lo stanziamento del fondo di solidarietà per i consumi del gas, introdotto dall’amministrazione Ottaviani. Saranno 410 le famiglie che, che a seguito della istruttoria definita dal servizio prestazioni sociali dell’Ente, accederanno alla ripartizione dei finanziamenti per sostenere i consumi ed il pagamento delle relative bollette per il riscaldamento civile. Il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani, infatti, grazie all’accantonamento di una piccola quota sulle singole utenze attualmente allacciate sul territorio comunale,
Il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani, ha inaugurato la strada intitolata al Cav. Cesare Augusto Fanelli, in prossimità dell’ingresso principale della Asl, vicino agli uffici tecnici comunali. Presenti all’iniziativa, il vicesindaco e assessore ai lavori pubblici, Fabio Tagliaferri, il delegato al bilancio e alle finanze, Riccardo Mastrangeli, l’assessore alla polizia municipale e personale, Maria Teresa Collalti, e il delegato al commercio Antonio Scaccia, oltre ai familiari del Cav. Fanelli, politico di primo piano del panorama nazionale, legatissimo alla città di Frosinone e alla provincia intera.
Sono terminati, come da cronoprogramma, i lavori di bitumazione e messa in sicurezza della Monti Lepini, all’interno delle quattro rotatorie realizzate dall’amministrazione Ottaviani nel tratto viario compreso tra via Armando Fabi e Madonna della Neve. Per la prima volta, è stata sperimentata l’utilità dell’effettuazione dei lavori, sulle strade di maggiore percorrenza, dalle ore 20 di sera alle 6 del mattino, corrispondendo alle imprese aggiudicatrici una lieve maggiorazione degli importi, prevista dall’Anac per le fasce notturne, che sicuramente ristora il traffico veicolare rispetto alle problematiche e alle criticità connesse alle lavorazioni diurne. In questi giorni, inoltre, il sindaco Nicola Ottaviani e l’assessore Fabio Tagliaferri stanno valutando il nuovo progetto, da poco ultimato, per il secondo tratto urbano della Monti Lepini, che si estende da via Armando Fabi fino all’ingresso del casello autostradale, ove saranno realizzate le ultime tre rotatorie e la messa in sicurezza definitiva di una delle arterie più trafficate dell’intero territorio regionale.
"Invito il Sindaco di Ferentino a non criticare Nicola Ottaviani, sindaco di Frosinone, ma di prenderne esempio"; ad affermarlo è Marco Valeri, consigliere comunale di Forza Italia a Ferentino, per il quale, il sindaco di Frosinone va ringraziato per la celere emanazione dell'ordinanza comunale per combattere la prostituzione sul proprio territorio comunale. "Rispetto a Pompeo, più volte sollecitato in tale senso - spiega Valeri - Ottaviani ha avuto la prontezza di emanare subito l'ordinanza prima della pausa ferragostana spronando in questo modo i sindaci dei comuni limitrofi ad attivarsi". Pertanto, afferma ancora Valeri rivolgendosi al sindaco di Ferentino, "caro Antonio Pompeo, anche in questo caso si è notata a livello provinciale la tua inefficienza amministrativa. Se non ci fosse stato l'intervento celere di Ottaviani, chissà "manco a Natale" avremmo avuto questa ordinanza. Pertanto caro sindaco, prendi esempio da Ottaviani che "sa cantare anche senza sparito" mentre tu "stoni anche con lo spartito".