Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Nel cuore di Roma inaugurato il primo flagshipstore italiano Boccadamo

17 ottobre 2017

L’inizio di una nuova fase di crescita ed espansione è iniziato. Venerdì 13 Ottobre, nel cuore dello shopping romano, la maison Boccadamo ha inaugurato il suo primo flagship store italiano. Dopo il successo ottenuto dalle boutique monomarca di Nizza, di Ulaanbaatar nella capitale della Mongolia e di Shiraz in Iran, Tonino Boccadamo ha scelto la centralissima Via Frattina per intraprendere la stessa avventura anche in Italia, così da rafforzare l’immagine del brand e contemporaneamente celebrare il proprio magico mondo.
Un ambiente elegante e luminoso, caratterizzato da un arredamento dal design essenziale e dalle tipiche rifiniture color arancione, accoglie i clienti alla scoperta delle preziose creazioni, mentre gli spazi espositivi, pensati per meglio far risaltare le collezioni e gli highlights di stagione, accompagnano in un ideale percorso multisensoriale tutto da scoprire.
La spettacolare location ha accolto così la famiglia Boccadamo, protagonista, insieme a tanti brand lovers, amici e addetti ai lavori, di una grande giornata di festa che ha animato fino a sera Via Frattina. L’onore e l’emozione di tagliare il nastro è spettato all’art director Tonino Boccadamo, circondato dalla bellezza di tante ospiti note del mondo dello spettacolo e della Tv: Anna Falchi, Samantha De Grenet, Manila Nazzaro, Angela Melillo, Miriana Trevisan e Carolina Marconi.
“Questo giorno segna una tappa importante nella storia della nostra azienda – ha commentato il commendator Boccadamo - La presenza di store monomarca rafforza l’immagine di un brand ormai leader del fashion jewelry, come Boccadamo, offrendo ai nostri clienti un punto di riferimento in cui respirare i valori che da sempre accompagnano il nostro lavoro”.
Il flagship store di via Frattina non è l’unico a risplendere su Roma, per essere ancora più vicini a tutti gli estimatori della maison, nella Capitale sono già operativi 2 ShopinShop all’interno di “Coin Porta di Roma” e “Coin Roma Termini”.


Nel cuore di Roma, inaugurato il primo flagshipstore italiano Boccadamo

Vai alla Photogallery

TI POTREBBERO INTERESSARE

Frosinone: alla presenza della prefetta dott.ssa Emilia Zarrilli accese le luminarie artistiche natalizie
Il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani, si è rivolto al Prefetto di Frosinone, dottoressa Emilia Zarrilli, per ottenere il rispetto delle regole che disciplinano la permanenza sul territorio provinciale dei profughi, sia per ragioni di ordine pubblico generale, sia per la tutela della dignità degli stessi soggetti interessati in prima persona dalle ultime migrazioni. Il tema, in realtà, è uno dei più dibattuti a livello nazionale , non privo di implicazioni che investono la sfera politica, morale, sociale e della sicurezza, a livello collettivo e individuale.
Il Prefetto Emilia Zarrilli è cittadina onoraria di Frosinone. Il conferimento è stato approvato all’unanimità dal consiglio comunale. “Tale titolo – ha dichiarato il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani – è concesso raramente dalle amministrazioni: l’attribuzione della cittadinanza al Prefetto Zarrilli ruota intorno alla capacità, sempre mostrata dal Prefetto nel corso del proprio mandato, di interpretare il territorio e le sue esigenze.
La Scuola Orafa per diversamente abili, l’ambizioso progetto denominato “Il Valore del Gioiello” e curato da Tonino Boccadamo attraverso la Fondazione che presiede e di cui ispiratore, è stata ufficialmente inaugurata Venerdì 14 Luglio.
E’ stata molto più di un semplice incontro. E’ stato il riconoscimento dell’impegno, del lavoro e della passione che gli studenti della Scuola Orafa della Fondazione Boccadamo hanno profuso per portare a compimento il progetto “Manufatti di Pace”. Giovedì 1 Febbraio, nella sede della Scuola Orafa, hanno fatto visita agli speciali allievi il Gran Priore dell’Accademia Internazionale Mauriziana, Sua Eminenza Rev.ma il cardinale Mons. Francesco Monterisi, ed il Rettore Fabrizio Mechi.