Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Incendio di vastissime proporzioni a Roccasecca Colle San Magno, il Se.Co.V. Lazio sceglie i volontari anagnini dell'associazione nazionale Carabinieri "Semper Fidelis"

23 agosto 2017

Settimane di duro lavoro per i volontari dei Nuclei di Protezione Civile dell’Associazione Nazionale Carabinieri del Lazio, impegnati tutti i giorni nella lotta attiva agli incendi boschivi. Coordinati dalla Soup (Sala Operativa Unificata Permanente) dell’Agenzia Regionale di Protezione Civile, i Nuclei ANC del Coordinamento Lazio mettono in campo tutte le forze per contrastare gli incendi che in questo periodo stanno affliggendo i nostri territori. Nel corso della serata di ieri quattro giovani volontari anagnini dell'associazione nazionale Carabinieri "Semper Fidelis" sono partiti alla volta di Roccasecca Colle San Magno dove si era sviluppato un incendio di vastissime proporzioni. Si tratta di Stefano Meloni, Ivan Giuli, Mattia Spadorcia e Mattia Beccidelli. Con abnegazione ed impegno i nostri volontari hanno lavorato fianco a fianco ai Vigili del Fuoco e alle istituzioni: purtroppo la maggior parte degli incendi boschivi è causata da comportamenti superficiali o, spesso, dolosi e il clima eccezionale di questi giorni, con bassa umidità e temperatura particolarmente elevata, favorisce il fuoco, che rapidamente divora tutto quello che incontra. La collaborazione dei cittadini può essere decisiva nel segnalare tempestivamente al Numero Verde Regionale 803.555 o a quello dei Vigili del Fuoco 115 le prime avvisaglie di un possibile incendio boschivo. Fornendo informazioni il più possibile precise, si contribuisce in modo determinante nel limitare i danni all’ambiente, consentendo un intervento tempestivo ed efficace affinché l’incendio non aumenti di forza e di capacità distruttiva.


TI POTREBBERO INTERESSARE

La città piange Sergio Saccaro, grande amico di tutti, impegnato da sempre nel volontariato con l-interno della sua abitazione dagli operatori dell-oro": lo ricorda così Stefano Ponza, presidente della "Semper Fidelis", associazione di volontariato impegnata in operazioni di protezione civile e in quelle volte alla previsione e prevenzione delle varie ipotesi di rischio, al soccorso delle popolazioni sinistrate ed ogni attività necessaria diretta a superare l’emergenza. Sergio, appassionato volontario di quest-intera cittadinanza.
Una lama sgombraneve per i volontari del Nucleo 44 Anagni dell'Associazione Nazionale Carabinieri "Semper Fidelis" di Anagni
Il nucleo di volontariato e di Protezione civile "Semper fidelis" dell'associazione Nazionale Carabinieri compie venti anni: festa grande ad Anagni
Un incendio di vaste proporzioni sta devastando, in questo momento, le montagne a nord di Acuto - ai confini con il territorio di Piglio; le fiamme si sono sviluppate a partire dalla metà di questo pomeriggio, favorite dal vento caldo che soffia in direzione del maestrale. Sul posto, in questo momento, stanno operando i volontari della Protezione Civile Piglio, della Protezione Civile Acuto, l'Associazione Nazionale Carabinieri "Semper Fidelis" di Anagni e i Vigili del Fuoco di Fiuggi. La situazione - spiega Stefano Meloni, volontario della "Semper Fidelis" - è al momento piuttosto complicata: "al momento l'incendio non minaccia le abitazioni; nella zona, però, ci sono decine di animali al pascolo"
E’ stato firmato il patto di collaborazione tra Comune di Anagni e Associazione nazionale carabinieri “Semper Fidelis” per la riapertura del giardino pubblico adiacente la scuola ”De Magistris”. L’associazione, nelle scorse settimane, aveva presentato ai sensi del regolamento sull-interesse della collettività.