Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Questione Marangoni, la nota della locale sezione del Partito Democratico: "esprimiamo il nostro totale dissenso"

8 agosto 2017

Di seguito pubblichiamo integralmente la nota inviata a questa redazione dal segretario del Partito Democratico di Anagni Francesco Sordo e dai consiglieri comunali Aurelio Tagliaboschi, Egidio Proietti, Maurizio Bondatti, Sandra Tagliaboschi sulla questione Marangoni:

Sulla determina regionale, che riapre la possibilità per il termovalorizzatore di Marangoni di riavviare l'attività di incenerimento pneumatici, esprimiamo il nostro totale dissenso. sappiamo che nelle more di un procedimento tecnico ed amministrativo  l'iter è ancora lungo ma il PD di Anagni conferma il proprio impegno affinché la Valle del Sacco, e la nostra città in special modo, non ospiti piu attività industriali di questo tipo. Faremo ogni cosa in nostro potere esattamente come stiamo facendo sulla questione rifiuti.  Sosteniamo l'azione del comune di Anagni che si sta attivando per ricorrere al Tar contro questo atto, assolutamente contrario a tutte le osservazioni presentate dall'amministrazione in sede di conferenza dei servizi.
La Regione Lazio che molto sta investendo per la bonifica di questo nostro territorio, continui a fare le scelte nella direzione del risanamento della Valle del Sacco a beneficio dell'ambiente e della salute dei cittadini.

 


TI POTREBBERO INTERESSARE

Il Partito Democratico di Anagni ha chiesto, in una lettera spedita oggi, che il direttore della Asl di Frosinone Luigi Macchitella e il responsabile del dipartimento Prevenzione, dott. Giancarlo Pizzutelli, rendano noti i numeri a disposizione, rispetto alla situazione sanitaria dei cittadini della Valle del Sacco. Il partito guidato da Francesco Sordo, insieme ai consiglieri Sandra Tagliaboschi, Egidio Proietti e Maurizio Bondatti, con l'assessore Aurelio Tagliaboschi,
"Il lavoro di sinergia tra Regione Lazio, Comune di Anagni e consorzio ASI dà i suoi frutti, con l'attivazione del depuratore nella zona industriale atteso da tanti anni". È quanto si legge nella nota diffusa dal Partito Democratico di Anagni, su iniziativa del segretario Francesco Sordo, dell'assessore Aurelio Tagliaboschi e dei consiglieri Dem Egidio Proietti, Sandra Tagliaboschi e Maurizio Bondatti, quest'ultimo anche consigliere delegato all'Ambiente dell'amministrazione provinciale di Frosinone.
Una nota congiunta per dire che la vicenda Saxa Gres "non rappresenta alcun attacco al nostro territorio, nessuna invasione di rifiuti, nessun attentato all’ambiente". A inviarla a questo giornale i rappresentanti del Partito Democratico al consiglio comunale Aurelio Tagliaboschi, Egidio Proietti, Maurizio Bondatti e Sandra Tagliaboschi e il locale segretario Francesco Sordo.
“L’arrivo di un numero di rifugiati maggiore, pregiudicherebbe la possibilità di integrazione”. Con queste parole il Partito Democratico di Anagni si è rivolto con una lettera al prefetto di Frosinone, la dottoressa Emilia Zarrilli, per esprimere la propria perplessità circa la possibilità che in città arrivino altri profughi. Nella missiva a firma del segretario cittadino Francesco Sordo, dell’assessore al Bilancio Aurelio Tagliaboschi, dei consiglieri comunali Egidio Proietti, Maurizio Bondatti e Sandra Tagliaboschi, i democratici hanno richiesto che Anagni non venga caricata di altri arrivi.
Un faccia a faccia durato più di un’ora, il primo dopo il Congresso cittadino del PD, quello andato in scena ieri sera tra il Sindaco Fausto Bassetta e i componenti del Direttivo dei democratici anagnini, guidato dal segretario Francesco Sordo. Un incontro ufficiale, quanto familiare, che ha avuto come splendida cornice la sala gialla della casa comunale. All’iniziativa hanno partecipato al gran completo i consiglieri comunali del Pd Egidio Proietti, Sandra Tagliaboschi e Maurizio Bondatti, nonché l’assessore del Pd Aurelio Tagliaboschi.