Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Frosinone, martedì la copertura del nuovo stadio. I divieti di sosta e di circolazione

15 luglio 2017

Martedì 18 luglio inizieranno le operazioni di posa in opera della tribuna centrale del nuovo stadio Benito Stirpe, nel quartiere Casaleno. Per motivi di ordine, di sicurezza e organizzativi, la Polizia locale di Frosinone ha emesso apposito provvedimento per vietare la sosta e la circolazione di tutti i veicoli, e interdire anche il traffico pedonale, allo scopo di non intralciare operazioni tecniche di notevole difficoltà, che necessitano della massima attenzione da parte degli operatori. Saranno posizionate due mega gru per una portata complessiva superiore alle 1600 tonnellate, che lavoreranno simmetricamente, grazie ad un complesso sistema computerizzato, sollevando dal basso le due travi portanti, di circa 100 metri di lunghezza, fino alla sommità dei quattro pilastri realizzati il mese scorso, ai lati della tribuna centrale.


Dalle 6 di martedì mattina, dunque, fino al termine dei lavori di sollevamento della copertura, che si protrarranno probabilmente fino a sabato prossimo, saranno vietate la sosta e la circolazione a tutti i veicoli lungo l’anello di viale Olimpia e in via dei Giuochi Delfici (con esclusione dei residenti e delle auto che dovranno recarsi presso lo Stadio del Nuoto); il divieto di circolazione pedonale interesserà l’anello di viale Olimpia nell’area dei lavori. Sarà, quindi, istituito il doppio senso di circolazione (per i soli veicoli che dovranno recarsi presso il Provveditorato) in viale Olimpia, nel tratto dall’ingresso del Provveditorato stesso fino all’intersezione con viale Olimpia. Doppio senso di circolazione anche nel tratto comprendente l’ingresso dello Stadio del Nuoto fino all’intersezione con via dei Giuochi Delfici, per i soli veicoli che dovranno recarsi presso la struttura natatoria. I veicoli in sosta nell’area vietata verranno rimossi, per evitare intralcio e pericolo durante le lavorazioni. Gli addetti della Polizia locale, insieme agli altri operatori del Comune di Frosinone e alle imprese operanti sull'area, individueranno uno specifico settore, in prossimità del palasport, ove eventualmente potranno sostare, in sicurezza, quanti intendessero seguire le operazioni che, sicuramente, rappresentano un momento importante nella storia degli impianti calcistici di ultima generazione, realizzati in italia.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Mentre il glorioso Matusa si appresta a concludere la propria attività (i Canarini giocheranno qui le ultime gare casalinghe della stagione in corso, fino alla conclusione del campionato), continuano senza sosta i lavori al nuovo stadio “Benito Stirpe”: gli operai sono, infatti, all’opera anche durante il sabato che precede le festività pasquali, per la rifinitura delle quattro semicurve, posizionate quali elementi di raccordo tra i distinti, la tribuna centrale, la curva nord e la curva sud.
Un ulteriore passo verso la costruzione di quella cittadella dello sport, in zona Casaleno, a cui sta lavorando l’amministrazione Ottaviani (che ha annunciato, qualche giorno fa, che la compagine sportiva guidata dal patron Maurizio Stirpe potrà ultimare e utilizzare lo stadio "Benito Stirpe" per almeno i prossimi 45 anni): questo l’obiettivo della riapertura del Palazzetto, finora attivo in qualità di location di eventi “singoli” ma, d’ora in poi, pronto a essere protagonista della stagione agonistica 2016/2017.
È stata inaugurata, con la benedizione di don Dino, questa mattina, alla presenza del sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani, dell'assessore ai Lavori pubblici, Fabio Tagliaferri, dei dirigenti comunali Elio Noce e Francesco Acanfora, del comandante e del vice comandante della Polizia locale, Donato Mauro e Giancarlo Tofani, del dott. Giovanni Cirillo, del dott. Vincenzo Brusca e delle massime autorità cittadine e politiche, l'area di sosta che potrà ospitare fino a 205 posti auto di via Calvosa, ubicata tra il Tribunale, la Asl e il nuovo stadio "Benito Stirpe".
Dopo la prima fase di studio e redazione delle proposte da parte dell’Accademia di Belle Arti di Frosinone, ora l’amministrazione Ottaviani sta accelerando nella traduzione delle idee, avanzate dai docenti e dagli studenti dell’istituto, in elaborati progettuali formali, per la pubblicazione delle gare d’appalto volte alla realizzazione delle opere del nuovo Parco urbano del Matusa. L’area verde, della dimensione di un ettaro circa, prenderà a breve il posto dell’attuale stadio comunale, al termine dei lavori e della consegna del nuovo stadio "Benito Stirpe" nel quartiere Casaleno, prevista nei prossimi mesi