Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Emissioni in atmosfera delle polveri inquinanti a Frosinone. Il sei e il venti novembre due domeniche ecologiche: vietato l'accesso in città ai mezzi Co.Tra.L. euro zero, 1 e 2

28 ottobre 2016

L’amministrazione capitanata dal sindaco Nicola Ottaviani, nel quadro delle attività e dei provvedimenti volti al contenimento delle emissioni in atmosfera delle polveri inquinanti, ha individuato le due domeniche ecologiche, previste entro la fine del 2016, secondo le indicazioni del piano della Regione Lazio sulla qualità dell’aria. Si comincerà con domenica 6 novembre e si proseguirà, successivamente, con la data del 20 dello stesso mese, tranne variazioni sulla seconda data, a seguito dei rilevamenti sulle polveri sottili, previsti entro la metà di novembre. Nel quadro dei nuovi provvedimenti adottati dal Comune di Frosinone, si inserisce il divieto per l’ingresso in città degli automezzi del trasporto pubblico extraurbano gestito dal Cotral, nel caso in cui risultino della tipologia Euro zero, 1 e 2, anche per consentire una armonizzazione ed una razionalizzazione del sistema integrato di tutto il comparto del trasporto pubblico su gomma. Già da un anno, infatti, l’amministrazione Ottaviani ha effettuato il rinnovo integrale del parco degli automezzi del trasporto pubblico locale, gestito dalla Geaf tanto che, ad oggi, all’interno del perimetro urbano, la flotta in dotazione del municipio di piazza VI dicembre può contare su circa 23 veicoli tutti Euro 5, euro 6, a metano o a batteria, raggiungendo l’importante risultato di essere uno dei pochi capoluoghi dell’Italia centrale con autobus tutti a basso impatto ambientale. I provvedimenti e le cautele adottati in questi anni stanno contribuendo ad attenuare in misura importante l’incidenza dell’aumento delle polveri sottili, generato sia dai gas di scarico delle autovetture, che dai riscaldamenti civili ed industriali di cui, anche in questi giorni, è in corso il relativo monitoraggio emissivo.

foto di Syd00

 


TI POTREBBERO INTERESSARE

L’Amministrazione Ottaviani sta monitorando, in queste ore, i dati che vengono elaborati dal servizio di meteorologia del comune di Frosinone, unitamente ai bollettini sui livelli di concentrazione di polveri sottili, emanati dall’Arpa della Regione Lazio, relativi alle centraline di rilevamento di viale Mazzini e piazzale Kambo. Sulla scorta, infatti, dell’incrocio dei dati delle correnti aeree che si svilupperanno entro il fine settimana, all'interno del perimetro del capoluogo, sarà valutata ed, eventualmente, approvata dalla Giunta la sperimentazione del primo weekend lungo di carattere ecologico, prolungando il blocco del traffico automobilistico, previsto per domenica 22, fino alla giornata successiva di lunedì 23 gennaio, all'interno dell'area della ztl. In buona sostanza, se i livelli preventivati di polveri sottili dovessero mantenersi alti e, soprattutto, in assenza di formazioni ventose in grado di diradare le polveri, il Sindaco confermerebbe l'ipotesi della sperimentazione del lunedì ecologico già concordata con l'associazione Medici di famiglia per l'ambiente di Frosinone, insieme ai dirigenti scolastici di tutte le scuole, pubbliche e private, aventi sede nel territorio comunale. Nella prima mattinata di giovedì, quindi, è attesa la decisione da parte dell'amministrazione comunale, che comporterebbe, tra l’altro, la chiusura, appunto per la giornata di lunedì 23 gennaio, dei circa 40 edifici scolastici presenti in città, con i relativi impianti di riscaldament
Un’interrogazione urgente al Sindaco, all’Assessore all’Ambiente e per conoscenza all’ ARPA Lazio, per sapere quali sono i motivi, correlati dai necessari studi, per il quale si è ritenuto “opportuno” lo spostamento della centralina di rilevamento delle polveri sottili (PM10) dalla centrale località Sant’Agata a quella periferica di Pietralata.
Associazione Medici Famiglia per l'Ambiente di Frosinone: "Anagni sistema rilevazioni polveri sottili; sinergia medici ed amministratori"
Ad Anagni il 12 marzo si svolgerà l'ultima domenica ecologica prevista dal Piano di risanamento dell'aria, adottato dalle principali città delle provincia di Frosinone gravate da sforamenti delle Pm10 (polveri sottili). Il centro storico, dalle 8 alle 18, sarà inibito ai veicoli privati e quelli adibiti a trasporto di merci. La giornata sarà animata da una serie di iniziative organizzate o patrocinate dell'amministrazione comunale guidata dal sindaco Fausto Bassetta.
L’amministrazione comunale ha varato il nuovo piano per l’abbattimento dei valori e delle emissioni di polveri sottili in atmosfera, adottando una serie di provvedimenti per la disciplina del traffico veicolare che, insieme al controllo delle caldaie per il riscaldamento civile e industriale, si propongono l’obiettivo di calmierare le componenti di criticità nel periodo invernale.