Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Maxi-rissa nella movida di Veroli, i Carabinieri arrestano due persone e denunciano cinque minorenni stranieri

17 luglio 2016

Nella notte tra sabato e domenica a Veroli i Carabinieri della locale Stazione, coadiuvati dal N.O.R. – Aliquota Radiomobile della Compagnia di Alatri, hanno arrestato due giovani per il reato di rissa aggravata; nella medesima circostanza sono stati denunciati in stato di libertà, alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Roma, cinque minori stranieri. I giovani sono stati bloccati dai militari durante una violenta colluttazione tra loro originata per futili motivi relativi ad apprezzamenti esternati dai minori stranieri nei confronti della fidanzata di uno degli arrestati. Tutti i coinvolti nella rissa sono stati refertati dal Pronto Soccorso dell’Ospedale Civile di Alatri ove venivano giudicati guaribili dai cinque ai sette giorni di prognosi, per escoriazioni varie. Espletate le formalità di rito gli arrestati venivano tradotti presso il proprio domicilio in regime degli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Servizio coordinato preventivo da parte dei Carabinieri della Compagnia di Alatri: decine le persone controllate tra Alatri e Veroli
49enne di Veroli tratto in arresto dai Carabinieri per il reato di lesioni commesse in Ferentino nel 2013 in concorso con il fratello
Più volte aveva violato il divieto di avvicinamento alla ex moglie: 58enne di Veroli tratto in arresto dai Carabinieri della Compagnia di Alatri
Servizi straordinari di controllo e di prevenzione del crimine da parte dei Carabinieri della Compagnia di Alatri che nel corso dell'ultimo week-end hanno battuto palmo a palmo il territorio; l’attività ha visto impiegati i Carabinieri della Compagnia oltre che ad Alatri, anche a Fiuggi, Boville Ernica, Veroli e Guarcino, con l’impiego di sei autovetture e 12 militari.
Un 18enne di origini egiziane residente a Veroli è stato arrestato venerdì pomeriggio con l'accusa di aver rapinato, maltrattato e procurato lesioni personali alla sua convivente di 18 anni più grande; la 36enne, nel pomeriggio di ieri, presso il pronto soccorso dell’Ospedale di Alatri, lamentava forti dolori al volto provocati da percosse subite dal giovane. I militari della Stazione Carabinieri di Alatri, avvertiti dal personale medico-infermieristico del nosocomio ed al termine di attività info-investigativa, lo hanno arrestato.