Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

È allarme meningite in provincia di Frosinone: ricoverata a Roma una studentessa 18enne di Fiuggi che frequenta una palestra a Ferentino ed è iscritta in una scuola di Alatri

La malattia: ecco come riconoscerla - 15 aprile 2016

Non è ancora un’epidemia, per fortuna. Ma il "problema sanitario emergente", come è stato definito dalle equipe mediche che l'hanno combattuta, ha superato la soglia di attenzione e sta diventando una vera emergenza in provincia di Frosinone. Quattro, finora, i casi accertati dall'inizio del 2016 con un’escalation solo in parte prevedibile e giustificabile dai mesi freddi, quelli preferiti dai vari ceppi dell’insidioso meningococco. L'ultimo caso in ordine di tempo riguarda una studentessa di Fiuggi, diciottenne, giocatrice di Volley nel team Otovision Ferentino del presidente Massimo Datti e frequentante un istituto scolastico superiore di Alatri.
La ragazza ora si trova ricoverata nell'ospedale "Santa Maria Goretti" di Latina (e non a Roma, come si era detto in un primo momento) dove è sottoposta a tutte le cure intensive del caso.

Come si riconosce la meningite? I sintomi sono essenzialmente tre: febbre alta, forte mal di testa e rigidità alla nuca, al punto che il malato è incapace di flettere la testa sul collo. Possono esserci poi nausea insistente e vomito, fotofobia, sopore, e talvolta eruzioni cutanee.

Il meningococco si trasmette per via aerea quando c’è un contatto stretto con i malati attraverso le secrezioni respiratorie, ad esempio con tosse, starnuti o baci. I casi sono infatti molto più frequenti in inverno quando si sta al chiuso in ambienti affollati, ad esempio scuole, discoteche, comunità.

Di seguito il comunicato stampa dell'ASD Volley Ferentino:
Un caso di Meningite batterica nel locale liceo ha mandato in allarme genitori e alunni. Le rassicurazioni del responsabile infettivologo ASL Dr. Limodio: “Nessun allarme, situazione nella norma”.
Questa notte è stato registrato un caso di meningite batterica ad Alatri. Ad essere stata colpita una studentessa del liceo che ha sede nella Piazza centrale del paese che è stata ricoverata con tutti i chiari sintomi della malattia poi verificata con le analisi di rito. Subito è scattata la procedura affidata all’Ufficio igiene che ha contattato tutte le persone a diretto contatto con la ragazza ed ha somministrato la dose terapeutica di antibiotico (Ciproxin) come da prescrizioni normative. Abbiamo sentito il diretto interessato, il Dr. Mario Limodio, che ha confermato la situazione ed ha subito smorzato gli allarmi dichiarando che è tutto nella normalità, che le procedure sono state seguite alla lettera e che nessuno rischia tranne chi è stato contattato dagli appositi uffici. Ovviamente la notizia ha fatto il giro della città e molti si sono allarmati, soprattutto i genitori di studenti e/o affini. Il consiglio del Dr. Limodio è quello di non farsi prendere dal panico, di chiedere sempre al proprio medico di famiglia e di seguire le indicazioni degli specialisti, anche in materia di vaccini.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Bentornata a casa a Benedetta, la pallavolista 18enne che a metà aprile scorso venne ricoverata d'urgenza all'ospedale "Santa Maria Goretti" di Latina per aver contratto la meningite. La ragazza residente ad Alatri e militante nel team Otovision Ferentino del presidente Massimo Datti sta bene e, dunque, è stata dimessa. Congratulazioni alla giovane per aver superato questo momento difficile e auguri di cuore per un futuro radioso.
E' deceduto l'uomo di 50 ricoverato in gravi condizioni all'Umberto I di Roma per meningite pneumococcica. Originario di Alatri, in provincia di Frosinone, da diversi giorni aveva febbre molto alta. Giunto al nosocomio romano è stato intubato. Sottoposti a profilassi familiari e amici che sono stati a stretto contatto con lui. Secondo quanto si è appreso, non ci sarebbero rischi di contagio.
Sono nettamente migliorate, fortunatamente, le condizioni di salute di Benedetta, la giovanissima studentessa di Fiuggi, iscritta in un istituto superiore di Alatri, che nelle scorse settimane era stata ricoverata nel reparto di rianimazione dell'ospedale "Santa Maria Goretti" di Latina per un caso di meningite. La diciottenne è ora sulla via della guarigione e presto potrà tornare a casa. A dare a tutti la bella notizia è stato Massimo Datti, presidente dell'Asd Volley Ferentino, il team di volley in cui milita la ragazza: "Benedetta sta molto meglio; è ancora ricoverata ma è fuori pericolo tanto che è stata dimessa dal reparto di rianimazione dove si trovava fino a qualche giorno fa. Tutti noi la aspettiamo a braccia aperte".
Nuovo sospetto caso di meningite batterica in provincia di Frosinone; una donna di mezza età residente nell'area del cassinate è stata ricoverata d'urgenza all'ospedale "L. Spallanzani" di Roma per accertamenti. Alla donna è stata praticata la rachicentesi per l'estrazione del liquido cefalorachidiano; le successive analisi sul liquido in questione serviranno ad accertare la presenza o meno del batterio della terribile malattia.
Scatta l'allarme in provincia di Frosinone per un sospetto caso di meningite. Dal pomeriggio di ieri - domenica 14 ottobre - sono, infatti, in corso all'ospedale "F. Spaziani" di Frosinone degli accertamenti su un paziente che presenta alcuni sintomi di una sospetta infezione meningea, il cui agente patogeno