Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Guardia di Finanza di Frosinone: ente pubblico ciociaro distraeva fondi destinati ai profughi. Contestato danno erariale da 800mila euro

Ente a totale partecipazione pubblica rappresentato da un Sindaco della Provincia di Frosinone segnalato alla Procura Regionale della Corte dei Conti per danno erariale - 20 novembre 2015

Ente a totale partecipazione pubblica rappresentato da un Sindaco della Provincia di Frosinone segnalato alla Procura Regionale della Corte dei Conti per danno erariale. A fronte di quasi 5 milioni di euro di fondi pubblici erogati dal soggetto attuatore della Regione Lazio, incaricato di gestire l’”emergenza Nord Africa”, a favore di un ente pubblico costituito in Provincia di Frosinone ed avente finalità di assistenza ed ospitalità dei molti profughi affluiti in Provincia tra il 2011ed il 2012, circa 800.000 euro sono stati distratti dalla loro finalità istituzionale. Conseguentemente il servizio di assistenza ed ospitalità è stato erogato in modo assai carente e inadeguato, a dispetto delle ingenti risorse finanziarie erogate dallo Stato.
Questo il risultato di indagini molto articolate e dettagliate svolte dai militari della Guardia di Finanza di Ceprano, dapprima coordinati dalla Procura della Repubblica di Cassino e, successivamente, dalla Procura Regionale presso la Corte dei Conti di Roma. E’ emerso un contesto di enti, cooperative e società che, cooperando tra loro, attraverso lo schema del sub-appalto dei servizi e fatturazioni di comodo, hanno distratto ingenti risorse che il soggetto attuatore della Regione Lazio aveva erogato a favore dell’ente pubblico incaricato della gestione.
Inadeguati o carenti i generi di conforto somministrati ai profughi ed assolutamente insufficienti sono risultati i locali ove gli stessi povevano essere ospitati e ciò ha determinato anche turbamenti all’ordine pubblico nell’anno 2012, quando alcuni due nordafricani, esasperati dalla situazione, manifestarono animatamente in alcune località della Provincia di Frosinone.
Le indagini delle Fiamme Gialle di Ceprano hanno altresì consentito di rilevare alcune carenze ed inesattezze di tipo documentale, per cui il pubblico amministratore responsabile dell’ente, unitamente ad altri quattro soggetti, sono stati segnalati alla Procura della Repubblica di Cassino per i fatti penalmente rilevanti e, unitamente ad altro dirigente del medesimo ente, alla Procura Regionale presso la Corte dei Conti di Roma, quali responsabili di un danno erariale valutato in circa 800 mila euro.
 
 

TI POTREBBERO INTERESSARE

Sabato prossimo 21 maggio a partire dalle ore 10.30 si terrà la cerimonia di inaugurazione della nuova sede della Brigata della Guardia di Finanza di Anagni, in via Gen. Carlo Alberto Dalla Chiesa. Ecco, di seguito, il programma della giornata, così come è stato comunicato a questa redazione dal comando provinciale della Guardia di Finanza di Frosinone:
Guardia di Finanza di Frosinone: sequestrato ingente patrimonio immobiliare e mobiliare per un valore di oltre cinque milioni di euro appartenente ad un imprenditore di Ferentino in passato condannato per usura
Una nuova frode telematica si sta diffondendo sul web attraverso una e-mail, inviata dall’indirizzo di posta elettronica finanza@gdf.gov.it, cheapparentemente risulta della Guardia di Finanza, per sottrarre somme di denaro ai destinatari. A questi ultimi - perlopiù commercianti ed aziende - viene contestato il mancato pagamento di una somma di denaro (generalmente 500 €) e viene indicato un numero di conto corrente per poter effettuare il versamento dovuto, onde evitare la chiusura dell’attività. L’indirizzo di posta elettronica finanza@gdf.gov.it non è assolutamente un indirizzo istituzionale della Guardia di finanza.
Nei giorni scorsi durante un evento presso il Comando Generale della Guardia di Finanza sito in viale 21 aprile a Roma, il Sindaco di Trevi Nel Lazio Silvio Grazioli, ha incontrato il Comandante Generale della Guardia di Finanza Gen. Giorgio Toschi e successivamente ha incontrato il Colonnello Leonardo Laserra Ingrosso, che dal 16 aprile del 2002 è il Direttore della Banda Musicale della Guardia di Finanza.
Questa mattina, sabato 21 maggio, in Anagni, Via Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, si è tenuta la cerimonia di inaugurazione della nuova caserma della Brigata della Guardia di Finanza di Anagni. La caserma occupa una parte dell’immobile già sede della Sezione Staccata del Tribunale di Frosinone, e dopo l’esecuzione di lavori di ristrutturazione, è stata inaugurata alla presenza del Comandante Interregionale dell’Italia Centrale della Guardia di Finanza Generale di Divisione Bruno Buratti, del Prefetto di Frosinone dr.ssa Emilia Zarrilli, e di numerose autorità civili, militari e religiose.