Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

A Serrone corso di potatura dell’olivo e seminari per il miglioramento della qualità della produzione

14 marzo 2015

Il 19 e il 20 marzo marzo prossimi presso il frantoio Sperati di Serrone si terranno le lezioni del corso di potatura dell'ulivo organizzate da Confagricoltura Frosinone, Aspol, SlowFood e LiberaMente. Il corso di potatura, suddiviso in due giorni con una lezione teorica e una prova pratica in uliveto, ha un costo di 40 euro; la partecipazione ai seminari e alla degustazione dei prodotti del territorio sarà invece gratuita. Ecco il programma dell'iniziativa:

Giovedì 19
CORSO DI POTATURA  - Lezione teorica ore 15:00
Le condizioni di coltivazione e il miglioramento della qualità dell'olio.
Impianto dell’oliveto, scelta delle cultivar e forme di allevamento, potatura di formazione e di produzione, concimazione, irrigazione, lavorazioni del terreno.
Docente: P. Agr. Daniele Trasolini.

Venerdi 20
CORSO DI POTATURA - Lezioue pratica in oliveto ore 9:00
La potatura di produzione.
riservato agli iscritti
Docente: Agr. Mauro Mauti.

Ore 18:00 IL MANIFESTO SLOW FOOD
ingresso libero
IN DIF'ESA DELL'OLIVICOLTURA ITALIANA
con Stefano Asaro, Presidente Slow Food Lazio
Ore 20:00
ingresso libero
L 'olivicoltura nel Lazio. L'olio nell’alimentazione quotidiana e nella ristorazione.
Pregi e difetti dell' olio, come riconoscerli.
a cura di Francesca Litta - Slow Food Territori del Cesanese
e Luca Sperati- Assaggiatore AISO/Paue/ASPOL Frosinone
Aperitivo con i prodotti del tel'l'itOiio
e Olio Extra Vergine di Oliva
a cura di Slow Food Territori del Cesanese

Le iscrizioni al corso di
potatura vanno prenotate entro il 17 marzo a questi numeri di telefono: 0775595792 oppure 3287072753.


TI POTREBBERO INTERESSARE

La Pro Loco di Vico nel Lazio in collaborazione con l’Azienda Agricola Olivicola degli Ernici, presenta la “Festa dell’olio e … - 3^ edizione”. L’obiettivo è perseguire lo spirito della valorizzazione del territorio a livello extraregionale, puntando alla valorizzazione del prodotto d’eccellenza “l’olio extra vergine di oliva biologico - Ernico”, in considerazione di un interesse crescente riscontrato dal prodotto nelle passate edizioni.
Confagricoltura Frosinone ha allestito una vera e propria task force a sostegno degli olivicoltori colpiti dalla scarsa produzione. Un eccesso di pioggia ha causato una scarsa fioritura e favorito l’attacco di numerosi parassiti. Circa l’80% delle olive sono andate perdute e l’olio che si è prodotto spesso non è commestibile.
Domenica 20 dicembre, giornata importante dedicata al “Mercatino dei produttori di Terre Erniche”, che si terrà presso il Frantoio Culturale Olivicola degli Ernici in loc.tà Pitocco – Vico nel Lazio. L’iniziativa è volta alla sensibilizzazione e valorizzazione della “Qualità agricola biologica & della territorialità delle Terre Erniche”. Gli stand dei produttori con il meglio dei prodotti tipici agro-alimentari & altre curiosità saranno allestiti presso la magnifica location del Frantoio Culturale Olivicola degli Ernici, dalle ore 9,30 alle ore 19,00.
Didattica fra olive e macine per i bambini della scuola primaria del plesso di Prato-San Filippo dell'Istituto Comprensivo Anagni Primo diretto dalla dott.ssa Matilde Nanni, che nella giornata mercoledì due novembre hanno fatto visita al frantoio "Fratelli Cesari" di san Filippo di Anagni accompagnati dalle rispettive maestre. Tantissimi i piccoli studenti che hanno preso parte alla visita potendo toccare con mano uno dei prodotti più importanti del territorio, in una giornata in cui apprendere e divertirsi è stato tutt'uno.
Sabato 8 ottobre si è tenuta l’inaugurazione della stagione olearia del frantoio in località Le Mole. Quest’anno l’apertura del frantoio è stata accompagnata da importanti novità: la realizzazione di due nuove linee per la molitura delle olive, la costituzione di un’associazione per la produzione di olio Rosciola di alta qualità e la possibilità di ricevere supporto per l’avvio alla produzione biologica, alla quale il frantoio saprà dare pronta risposta.