Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Emergenza maltempo. In ginocchio l'area nord della provincia di Frosinone, neve a quote medio-alte. Alberi caduti e allagamenti

5 marzo 2015

Vento forte, pioggia e neve a quote medio-alte mettono in ginocchio l'area nord della provincia di Frosinone e i comuni a sud di Roma;  il maltempo, previsto da giorni, è arrivato puntuale a flagellare le regioni del Centro-Sud. Il picco delle precipitazioni si è avuto nella notte con 50-60 centimetri di pioggia: sono numerose le strade allagate e i rami degli alberi caduti (ora rimossi) nei vari comuni che hanno reso ancora più difficile la circolazione. Ad Anagni, come segnalano gli attivisti di Casapound e il gruppo EuroAfiCodaCons Anagni, rami secchi sono precipitati a terra rendendo disagevole la circolazione stradale. A Piglio, a causa della neve, si è reso necessario rinviare il tradizionale pellegrinaggio alla chiesa della Madonna del Monte.
Dalle prime ore del mattino il traffico è andato in tilt in diverse zone, complice la scelta della maggior parte delle persone di prendere l'auto per gli spostamenti a causa del nubifragio. Anche le temperature sono in calo.
La neve è tornata anche nella zona intorno a Fiuggi e, in particolare, nei comuni a più alta quota: innevate le montagne attorno a Sgurgola, Serrone, Paliano e Acuto. Si segnalano diversi disagi. A Filettino lavorano gli spazzaneve.
Messo da parte l'anticipo di primavera dei giorni scorsi, gran parte del centro Italia è dalla scorsa notte al centro di una perturbazione che sta determinando, dunque, piogge e rovesci.
L'instabilità proseguirà almeno fino a venerdì sei marzo, dunque è assai probabile che nel weekend tornerà a splendere il sole. Dalla prossima settimana avanzerà l'alta pressione delle Azzorre che dovrebbe riportare un tempo più mite e soleggiato.


per la foto sopra si ringrazia l'amico Valerio Cera


TI POTREBBERO INTERESSARE

Un’ondata di maltempo si è abbattuta oggi 3 Marzo 2016 sul nord Ciociaria con neve. Imbiancati anche i comuni di Filettino, Trevi nel Lazio, Fiuggi e Piglio. La prima neve, però, almeno a Piglio, non ha creato difficoltà alla circolazione sulle strade provinciali e comunali. Mentre gli operatori delle stazioni sciistiche sono al settimo cielo.
Diversi comuni dell-ordinanza emanata dal primo cittadino Mario Felli.
Con la vignetta di Tommaso di oggi, la Redazione di Anagnia augura a tutte le donne del mondo, ma in particolare alle donne di Anagni, Piglio, Paliano, Colleferro, Serrone, Valmontone, Carpineto Romano, Montelanico, Ferentino, Sgurgola, Morolo, Gavignano, Gorga, Fiuggi, Trivigliano, Torre Cajetani una meravigliosa giornata di festa e le ringrazia per l'importante impegno e per il coraggio con cui ogni giorno affrontano la vita.
I Sindaci di Colleferro, Anagni, Artena, Carpineto Romano, Gavignano, Gorga, Montelanico, Piglio, Paliano, Segni, Serrone, Valmontone esprimono la propria soddisfazione per l’esito dell’appello al Consiglio di Stato
Un’ondata di maltempo si è abbattuta durante la notte del 24 Gennaio sul nord Ciociaria con neve. Imbiancati anche i comuni di Filettino, Trevi nel Lazio, Serrone, Fiuggi e Piglio. La prima neve dell’anno 2019, però, almeno a Piglio, non ha creato difficoltà alla circolazione sulle strade provinciali e comunali. Una curiosità: a Piglio il manto nevoso ha imbiancato solo la parte alta del paese lasciando immune il centro storico come da foto. Giorgio Alessandro Pacetti