Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Alatri, tentata rapina impropria, violenza e resistenza a PU: arrestato rumeno 23enne senza fissa dimora

21 luglio 2014

Aveva tentato di rubare all’interno di un centro commerciale. Scoperto, ha provato a scappare e, raggiunto, ad aggredire i carabinieri. Inevitabile a questo punto l’arresto. La scorsa notte, ad Alatri, i militari della locale Stazione, hanno arrestato un 23enne romeno senza fissa dimora, responsabile di concorso in tentata rapina impropria, violenza e resistenza. Il giovane, assieme ad un complice rimasto sconosciuto, dopo aver forzato la porta d’emergenza, si era introdotto nei locali di un locale centro commerciale della città. I due, sorpresi dagli agenti di un istituto di vigilanza privata, hanno provato ad aggredirli, scaricando loro addosso il contenuto di un grosso estintore, e riuscendo a darsi alla fuga. I carabinieri però sono riusciti a rintracciarli ed a bloccare uno dei malfattori che si era nascosto dietro una siepe in prossimità dell’ipermercato. Il giovane, nel tentativo di sottrarsi all’arresto ha cercato anche, come detto, di aggredire i carabinieri, che sono riusciti però ben presto a bloccarlo, traendolo in arresto.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Fuga rocambolesca in zona ASI a bordo di un furgone: Carabinieri e Polizia arrestano un 28enne rumeno per rapina impropria, resistenza a Pubblico Ufficiale e danneggiamento aggravato

Si reca a casa della ex fidanzata e fa il diavolo a quattro: 48enne anagnino arrestato dai Carabinieri della Compagnia di Anagni coordinati dal cap. Giovanni Camillo Meo

Violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale, tentata estorsione, lesioni personali, maltrattamenti in famiglia continuati e atti persecutori i reati contestati
Violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale, tentata estorsione, lesioni personali, maltrattamenti in famiglia continuati e atti persecutori: si reca a casa della ex fidanzata e fa il diavolo a quattro: 48enne anagnino arrestato dai Carabinieri della Compagnia di Anagni coordinati dal cap. Giovanni Camillo Meo. Violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale, tentata estorsione, lesioni personali, maltrattamenti in famiglia continuati e atti persecutori i reati contestati
Aveva messo a soqquadro un locale. Aveva minacciato i clienti ed i proprietari del locale. E non si era calmato nemmeno quando sono arrivati i carabinieri. Inevitabili per lui le manette.
Si scaglia contro i carabinieri arrivati a svolgere alcune indagini. Inevitabile l’arresto. È accaduto oggi, martedì 5 luglio, ad Acuto.
Si è scagliato contro i militari accorsi per sedare una lite avvenuta tra le mura domestiche ma è stato bloccato e tratto in arresto per violenza e resistenza a Pubblico ufficiale e lesioni; è la sorte toccata ad un cinquantenne di Paliano che nella notte tra giovedì e venerdì - forse in preda ai fumi dell-è presa con i Carabinieri della stazione di Piglio, intervenuti su segnalazione della centrale operativa di Anagni.