Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Partito Democratico. E' Egidio Proietti il nuovo segretario cittadino, il congresso all'hotel Città dei Papi lo elegge all'unanimità

Le prime parole: "ora a lavoro per un nuovo inizio fatto di idee, valori e della costruzione di una valida alternativa di governo alla destra" - 23 luglio 2019

Egidio Proietti, classe 1978, avvocato e militante storico, è il nuovo segretario cittadino del Partito Democratico di Anagni; ad eleggerlo, oggi, al termine del congresso che si è tenuto nella sala delle conferenze dell'hotel "Città dei Papi" di Anagni, una folta schiera di iscritti al partito. Candidato unitario e dunque nuovo segretario, a Proietti si affiancano, in qualità di membri del direttivo 35 persone. Con l'elezione di Proietti, si conclude anche l'iter iniziato nei giorni immediatamente successivi alla débâcle elettorale delle amministrative dello scorso anno e portato avanti fino ad oggi con grande senso di responsabilità e passione politica dalla verolana Francesca Cerquozzi, nominata commissario di circolo dalla Federazione provinciale: "in realtà - spiega Francesca ad anagnia.com - io questo ruolo non l’ho mai inteso come il commissario che in maniera fredda e distaccata arriva, dispone, ordina e se ne va. Io ho messo veramente tutta me stessa, tutta la passione, la pazienza, il tempo che potevo metterci. Del resto - prosegue Francesca - i Partiti organizzati hanno sempre fatto così nella loro storia, inviare qualcuno dall’esterno perché, con occhio distaccato, potesse aiutare la sintesi delle decisioni. Io penso che abbiamo fatto un ottimo lavoro".
Tra gli interventi che hanno preceduto il momento della proclamazione a segretario di Egidio Proietti, vanno menzionati quelli del presidente del consiglio regionale del Lazio Mauro Buschini; di Antonio Pompeo, presidente della Provincia di Frosinone nonché primo cittadino della vicina Ferentino; dell'ex assessore al bilancio del Comune di Anagni, Aurelio Tagliaboschi; della sorella Sandra, attuale consigliera di minoranza con il Partito Democratico; di Luca Fantini, 28 anni, di Alatri, segretario regionale dei Giovani Democratici del Lazio; di Baldassarre Sansoni, detto Sandro, Luigi Vecchi, Giuseppe Russo e Natalino Mazzucchi, storici esponenti della politica anagnina; di Domenico Alfieri, sindaco di Paliano e referente provinciale del partito.
Dal canto suo, dopo aver ringraziato quanti hanno sostenuto la sua candidatura, a partire dal commissario uscente Francesca Cerquozzi, il neosegretario Egidio Proietti ha affermato di aver accettato la candidatura con grande senso di responsabilità, "da sempre convinto che la costruzione e il rafforzamento del Partito Democratico debba vedere sempre tutti, iscritti e simpatizzanti, attivi e presenti nel contribuire a rendere sempre più concreta ed efficace l’azione politica e la presenza del partito sul territorio cittadino".
Alla luce di tutto ciò, ha aggiunto - poi - Proietti, "noi oggi affrontiamo una nuova stagione politica con uno spirito rinnovato ed è per questo che il partito deve avere come bussola l’Ascolto, la disponibilità al confronto senza pregiudizi, alla costruzione di una nuova stagione di ottimismo e di speranza per tutti".

 

TI POTREBBERO INTERESSARE

Politica. Sabato primo dicembre le Primarie del Partito Democratico per l’elezione del Segretario e dell’Assemblea Regionale; il commissario Francesca Cerquozzi: "si sta ripartendo con rinnovato slancio"
"Per amore dell'Italia": il circolo di Anagni del Partito Democratico, con a capo il suo segretario avv. Egidio Proietti, risponde all'appello di Nicola Zingaretti: fine settimana a viale Regina Margherita per ascoltare e confrontarsi con i cittadini
Politica. Il Partito Democratico di Anagni chiama a raccolta iscritti e simpatizzanti: martedì 23 luglio il congresso cittadino per eleggere il nuovo segretario: quasi certa l'elezione di Egidio Proietti
89 votanti, 25 in più rispetto alle precedenti votazioni tenutesi nel 2014: "un buon risultato - spiega Francesca Cerquozzi, commissario del circolo di Anagni del Partito Democratico commentando l'esito delle primarie per l’elezione del segretario e dell’assemblea regionale svoltesi sabato dal PD - nel 2014, tra l'altro, fu l'anno in cui il Partito Democratico vinse le elezioni comunali e europee". Per il commissario Cerquozzi, "altro motivo di soddisfazione è che questa partecipazione sia avvenuta in un clima unitario e sereno. Ringrazio quindi personalmente tutti i dirigenti e i militanti che si sono impegnati in una competizione importante per il futuro del PD regionale, auguro un buon lavoro al senatore Bruno Astorre per l’elezione a Segretario Regionale ed esprimo un sincero ringraziamento agli altri candidati Onorevole Claudio Mancini e Andrea Alemanni. Infine un ringraziamento anche a quelle personalità politiche del centrosinistra anagnino che seppure se non tesserate al PD hanno partecipato alle nostre primarie, segno di una importante apertura di credito nei nostri confronti". L’attività del circolo prosegue con la campagna di adesione nei giorni 9, 15 e 30 dicembre, "consapevoli - conclude la Cerquozzi - che la strada intrapresa del confronto costruttivo e della inclusivitá sia quella giusta".
Politica. Il Partito Democratico prova a guardare avanti; il 23 luglio il congresso cittadino che eleggerà il nuovo segretario. La nota del circolo di Anagni, ora retto da Francesca Cerquozzi