Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Anagni. Caso Marangoni. Pietrucci replica a Ferretti: “la sua è una posizione ambigua, tra Provincia e Comune. Se ha soluzioni sul tema, venga a proporle”

17 giugno 2019

Ad Anagni il caso Marangoni, prima ancora della manifestazione di protesta prevista per domani, martedì 18 giugno, comincia già a creare polemiche tra maggioranza ed opposizione. Nel pomeriggio di oggi il consigliere Gianluigi Ferretti, in una nota, aveva attaccato la maggioranza del sindaco Natalia. Rea di  non avviare “alcuna concreta iniziativa affinché sia ordinato alla Marangoni di presentare il piano di indagine ambientale e di attuare le misure di messa in sicurezza previste dalla legge in questi casi.”
A Ferretti ha replicato in serata il consigliere Luigi Pietrucci con una nota.

“Sul caso Marangoni è bene fare delle precisazioni. L'amministrazione Natalia, con lo stesso sindaco in testa e grazie al lavoro degli uffici e dell'arch. Maia, sta mettendo in campo tutte le energie e risorse possibili per impedire la riaccensione del termovalorizzatore. Nonostante l'incresciosa situazione attuale sia stata ereditata, probabilmente se a suo tempo si fosse fatto ricorso al Tar durante la fase endoprocedimentale oggi staremmo parlando di altro, si è deciso di mettere da parte bandiere e colori politici al fine di raggiungere il vero obbiettivo per la città: basta impianti potenzialmente pericolosi! Da parte delle associazioni cittadine e della minoranza consiliare si è riscontrata fin da subito la volontà di unire le forze e di collaborare ognuno per le proprie competenze a garanzia della salute dei cittadini. Oggi però veniamo a conoscenza di un comunicato a firma del consigliere Gianluigi Ferretti, nel quale si viene a mettere in dubbio il lavoro e, soprattutto, l'impegno dell'amministrazione. Quindi Ferretti, che non si è nemmeno degnato di presenziare all'apposita commissione e che già si è detto fuori dall'appuntamento di domani mattina, cerca di fare sterile polemica su un argomento così importante soltanto per soddisfare il proprio ego o per stigmatizzare la sua posizione di consigliere provinciale. Ignorando forse che la competenza per l'autorizzazione è per lo più regionale e provinciale. Credo che sarebbe opportuno che il consigliere Ferretti risolvesse il suo ermafroditismo politico e se davvero ha una soluzione al problema la venisse a proporre in commissione ed alla città, invece di fare il professore ambiguo tra provincia e comune. Tra l'altro, personalmente non lo ricordo mai presente quando in passato si era posto il problema Marangoni.”


TI POTREBBERO INTERESSARE

Anagni. Sul tema della Marangoni i consiglieri di minoranza Necci e Ferretti tornano, con una nota ufficiale, a chiedere misure concrete per la messa in sicurezza dall’ambiente in cui sorge la struttura.
Anagni. Caso Marangoni, la nota del consigliere comunale e provinciale Gianluigi Ferretti: "nel mio ruolo mi adopererò al fine di sollecitare gli Uffici Provinciali ad attivarsi per quanto di loro competenza"
Ad Anagni ancora fari puntati sulla situazione della Marangoni.
Si costituisce in Provincia il gruppo Consiliare Fratelli d'Italia, Maura-Ferretti; il capogruppo Maura: "inizia un percorso finalizzato a lavorare bene per il Territorio: convergenza di Idee e di Valori"
Continua l’agitazione degli operai della ex Marangoni davanti ai cancelli dello stabilimento di Anagni.