Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Querelle tra il movimento civico Idea Anagni e i responsabili del gruppo politico Anagni Terra Nostra; questi ultimi respingono le accuse: "sempre più dubbi circa la ragion d’essere del Movimento"

9 maggio 2019

Dal gruppo politico Anagni Terra Nostra riceviamo la nota che segue e che pubblichiamo in forma integrale e senza modifiche:

Il gruppo politico Anagni Terra Nostra respinge al mittente le accuse mosse, anche nei confronti del proprio consigliere comunale Gianluigi Ferretti, dal Movimento civico Idea Anagni.

Sorgono sempre più dubbi circa la ragion d’essere del Movimento, atteso che la maggior parte dei componenti del Direttivo lo ha volutamente abbandonato nel post elezioni comunali 2018, poiché non si sono più identificati nelle ideologie e nelle modalità di espressione delle proprie azioni politiche.

Dalla rottura il Direttivo di Idea Anagni non si è più ricostituito, pertanto ogni suo attuale tentativo di sopravvivere non produce alcun effetto, né può incidere sull’attuale scenario politico, considerato che ciò che si è limitato a fare è soltanto rilasciare dichiarazioni mendaci e fuorvianti.

Quando Idea Anagni accusa il consigliere Ferretti di incoerenza politica e di mancanza di rispetto per gli elettori, farebbe bene a fare un’autoanalisi. E’ opportuno precisare che nel post elezioni comunali 2018 lo stesso gruppo ha liberamente deciso di staccarsi dalla coalizione di cui faceva parte e che alla prima occasione ha sbandierato il mancato invito ai tavoli di discussione ove vengono prese decisioni politiche dai consiglieri di minoranza eletti con i voti della stessa coalizione di cui Idea Anagni ha autonomamente deciso di prendere le distanze. E allora sorge spontaneo chiedersi: di quale isolamento di alcuni fondatori di Idea Anagni e del gruppo Anagni Terra Nostra stiamo parlando?

Tutte le dichiarazioni rilasciate dal consigliere Ferretti non sono mai state il frutto di autonome posizioni, ma sono scaturite dal confronto politico e concordate con il Direttivo di Anagni Terra Nostra, rispetto al quale, lo si ribadisce ancora una volta, alcuni esponenti dell’ex Direttivo di Idea Anagni non hanno voluto più collaborare.

Il fantomatico Direttivo di Idea Anagni annovera tra i propri componenti il Dott. Antonio Necci, attuale consigliere di minoranza che, nel discorso di insediamento, ha precisato l’appartenenza al Movimento Medici e Ambiente. Considerate le sue ultime dichiarazioni, che lo vedono equidistante tanto dal gruppo di Idea Anagni, quanto da Anagni Terra Nostra, ci si domanda, allora, come tali affermazioni possano essere conciliate con quelle rese dal gruppo, sulle testate giornalistiche e sui social network, che ribadiscono, invece, il dissociarsi del Dott. Necci dalla coalizione e l’appartenenza al Direttivo di Idea Anagni.

E’ allora tempo di chiarezza per tutti!

Anagni Terra Nostra ribadisce fortemente la propria natura civica e il suo consigliere Gianluigi Ferretti si rende portavoce dell’azione proficua e attiva della coalizione, libera da ogni diktat e da ogni interesse personale. A livello comunale l’azione politica del consigliere Ferretti rimarrà civica e, a dispetto delle maldicenze, potrà ben coesistere con un’altra realtà provinciale più complessa. Tale connubio non è impossibile.

Anagni Terra Nostra


TI POTREBBERO INTERESSARE

E' divorzio tra Idea Anagni e il consigliere comunale Gianluigi Ferretti: "parla per suo conto; inconsistente azione consiliare, delusi dall’esperienza di coalizione"
Anagni. Il consigliere comunale anagnino Gianluigi Ferretti eletto in provincia: “premiato il mio lavoro sul territorio. Ora penso all’ambiente”
Domani (venerdì 6 ottobre 2017) si riunirà il Consiglio comunale di Anagni. Tre i punti all'ordine del giorno. I lavori inizieranno con il subentro del primo dei non eletti alla carica di consigliere comunale della lista “Idea Civica” a seguito della nomina del consigliere Giuseppe Felli ad assessore.
Anagni. Presentato ufficialmente il movimento “Idea Anagni”. Per i fondatori è necessario impegnarsi “contro l’accozzaglia di interessi, per far uscire la città dal suo torpore”
Si costituisce in Provincia il gruppo Consiliare Fratelli d'Italia, Maura-Ferretti; il capogruppo Maura: "inizia un percorso finalizzato a lavorare bene per il Territorio: convergenza di Idee e di Valori"