Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Prima seduta di assise civica dopo le vicende giudiziarie che hanno colpito il Comune di Ferentino; la maggioranza rilancia sul programma. Opposizione presenta mozione che verrà discussa nella prossima seduta

29 marzo 2019

Prima seduta di consiglio comunale a Ferentino dopo le gravi vicende giudiziarie che ha visto protagonista l'ex consigliere Pio Riggi; “quello che è accaduto va sicuramente condannato. Attendiamo l’esito del procedimento nel rispetto del lavoro dei giudici. E’ questo il senso di un atteggiamento che abbiamo mantenuto in questi giorni, non certo per paura di affrontare la questione. Ma l’aspetto penale e quello amministrativo vanno scissi, perché non farlo ingenera solo confusione. L’amministrazione comunale va avanti, procede con i progetti e le iniziative che intende realizzare. Auguri di buon lavoro, infine, al nuovo consigliere Nico Dall’Olio e grazie del lavoro svolto fino ad oggi da Andrea Martinez”. A dichiararlo, il sindaco di Ferentino Antonio Pompeo che ha poi aggiunto: “ripartono il servizio civico, le borse di studio, gli incentivi per le nuove attività commerciali, l’attenzione all’ambiente e alla manutenzione. In particolare sono soddisfatto di potere dire che la ex Cartiera verrà finalmente bonificata. Un problema che ha rappresentato una criticità per molti anni, noi lo abbiamo risolto e utilizzeremo l’area per progetti sociali e culturali. Infine, le opere: prima dell’estate metteremo a disposizione dei cittadini il parcheggio adiacente la Casa della Salute, il parcheggio nei pressi della rotatoria del Casello autostradale, Villa Gasbarra. Questa è Ferentino”.

Il Consiglio ha dato il via libera alle tariffe della Tari, la tassa dei rifiuti. Per il 2019, così come in tutti i comuni della provincia di Frosinone, è in crescita per l’aumento retroattivo della tariffa di conferimento dell’indifferenziato alla Saf.

“La tassa dei rifiuti – è stato spiegato durante il Consiglio – è l’unica tassa per la quale il Comune non può intervenire con fondi propri. Viene determinata in base al costo effettivo del servizio, tanto si spende tanto si deve richiedere ai cittadini, così come i coefficienti per le varie tipologie di contribuenti sono determinati per legge. Senza l’aumento della tariffa Saf, la tassa sarebbe scesa anche quest’anno. L’impegno è massimo, anche attraverso il potenziamento della differenziata, per invertire la tendenza già dall’anno prossimo”.

A tal fine, il Consiglio ha dato il via libera definitivo alla realizzazione di un’isola ecologica in località Ridotto. L’isola ecologica è un’area allestita per accogliere rifiuti urbani in maniera differenziata, prodotti dalle utenze domestiche e non domestiche”. “In pratica – ha concluso Pompeo - è un luogo dove i cittadini possono portare i rifiuti che si producono in casa, proprio per permettere a tutti di smaltire l’immondizia anche al di fuori degli orari previsti dal calendario della ditta che gestisce il servizio. E’ un’opportunità in più. Nessun impatto ambientale dunque, nessun cattivo odore, nessun rumore, ma solamente un centro di raccolta a servizio dei cittadini, per permettere a tutti di poterne usufruire in sicurezza e comodità ed evitare di lasciare i rifiuti per strada o in stato di abbandono”.

Infine, via libera al Regolamento per la definizione agevolata delle controversie tributarie e il Regolamento per il ravvedimento operoso in materia di tributi locali. Due provvedimenti venire per venire incontro alle necessità di quei cittadini che hanno difficoltà ad essere in regola con i tributi comunali. Con il primo provvedimento, che riguarda le situazioni di mancato pagamento già sfociate in controversie tributarie, i cittadini che scegliessero di usufruirne, potranno ottenere una riduzione significativa del debito sull’ammontare dell’imposta e un taglio totale delle sanzioni e degli interessi. Con il secondo provvedimento, i cittadini potranno regolarizzare le violazioni e le omissioni tributarie. Coloro che utilizzeranno l’opportunità potranno beneficiare di una riduzione delle sanzioni. 

Nel corso della seduta di consiglio comunale, i consiglieri d'opposizione hanno presentato una mozione che sarà discussa nella prossima seduta: il testo della mozione è disponibile a questo link.
Tra gli interventi della minoranza, anche quello del consigliere Maurizio Berretta (integralmente disponibile a questo link), il quale ha rivolto "un pensiero di vicinanza umana per quanto hanno dovuto subire in questi giorni". Duro il suo atto d'accusa contro gli aumenti della Tari anche del 76% per le attività commerciali.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Una interrogazione a risposta scritta ed urgente per chiedere conto della convenzione riguardante l'attività estrattiva in località Sigillo di Ferentino; a scriverla e a recapitarla al sindaco di Ferentino Antonio Pompeo e al presidente del consiglio comunale è stato il consigliere di Democraticamente Ferentino Maurizio Berretta; si legge nella interrogazione di Berretta:
Da Maurizio Berretta, capogruppo consigliare di Democraticamente Ferentino, riceviamo la nota che segue e che pubblichiamo in forma integrale e senza modifiche:
Pubblichiamo di seguito una nota inviata a questa redazione dal consigliere comunale di minoranza Maurizio Berretta, capogruppo per DemocraticaMente all’assise civica di Ferentino:

Ferentino. La nota del consigliere Maurizio Berretta (Lega): "il Partito Democratico vuole le dimissioni della Raggi ma dimentica di farle dare ad Antonio Pompeo"

"Se la Raggi deve rispondere politicamente dei comportamenti di De Vito perché Pompeo non deve farlo per quelli di Riggi?"
Ferentino. La nota del consigliere Maurizio Berretta (Lega): "il Partito Democratico vuole le dimissioni della Raggi ma dimentica di farle dare ad Antonio Pompeo"
Nel corso dell’assise civica che si è tenuta il giorno 12 gennaio scorso, con convocazione richiesta dai Consiglieri comunali Maurizio Berretta, Gianni Bernardini, Marco Maddalena e Marco Valeri, diversi sono stati i punti discussi, alcuni dei quali approvati.