Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Il sindaco di Paliano Domenico Alfieri resta in campo e guarda al futuro

25 marzo 2019

Abbiamo lavorato duro in questi cinque anni, sacrificando affetti, lavoro, tempo libero e impegni personali perché crediamo che amministrare significhi dare il massimo a chi si aspetta risposte concrete e in tempi certi. Siamo pronti ad affrontare una nuova sfida e a chiedere ancora stima e fiducia ai nostri elettori per continuare nel solco di quello che abbiamo realizzato nel primo mandato. Ma tutto questo è possibile perché sappiamo che i cittadini sono dalla nostra parte: noi non siamo soli!“.

Una sala stracolma all’inverosimile quella del teatro Esperia di Paliano che ieri pomeriggio ha ospitato l’incontro del sindaco Domenico Alfieri. Il primo cittadino uscente ha ufficializzato, davanti a centinaia di cittadini, ai membri della Giunta comunale, ai consiglieri e a tantissimi amici, la sua discesa in campo per le prossime elezioni amministrative del 26 maggio con la lista ’Per Paliano – Alfieri Sindaco’ e l’hastag #Guardiamoalfuturo.

Lo ha fatto presentando alla sua città quello che ha realizzato nella prima consiliatura: i progetti portati a compimento, le opere pubbliche terminate, gli interventi di risanamento dell’ambiente, i lavori su viabilità, scuole, sport, sanità. In un video di 9 minuti sono state ripercorsi i risultati più importanti che la Giunta Alfieri ha centrato con orgogli nei cinque anni di amministrazione.

A cominciare da un nuovo e modernissimo stadio comunale, il ’Piergiorgio Tintisona’, dotato di manto in erba sintetica, impianto di illuminazione all’avanguardia, spazi riqualificati e scelto anche da squadre di serie A, come l’Atalanta, per gli allenamenti dei calciatori. Dalla ’città dello sport’ a quella dell’istruzione e della scuola, con l’apertura della sede di Paliano dell’Istituto Alberghiero di Fiuggi, che potenzia l’offerta formativa per i ragazzi e che fa da apripista a un altro obiettivo del 2019: l’apertura della sede locale dell’Istituto Agrario di Frosinone. Lavori pubblici ma anche sanità che, prima di tutto, significa garantire il diritto alla salute delle persone: va in questa direzione la realizzazione del nuovo Poliambulatorio e Consultorio di via Fratelli Beguinot, un presidio moderno e funzionale che serve Paliano ma anche gli utenti dei vicini comuni di Piglio, Serrone e Acuto. E, ancora, l’ambiente: con i fondi stanziati dal Ministero sarà bonificato l’excapannone dell’Ilmes mentre con i contributi messi a disposizione dalla Regione Lazio si procederà alla bonifica dell’ex discarica Cretacci.

Grande risultato anche per la raccolta differenziata, che a Paliano ha raggiunto il 75% con l’obiettivo, a breve termine, di incidere anche sulla riduzione della bolletta per i rifiuti. E la promessa sulla discarica di Colle Fagiolara: “Voglio chiarire una volta per tutte – ha sottolineato il sindaco - che a dicembre di quest’anno chiuderà definitivamente. E non lo dico io, ma i fatti e il piano di rifiuti approvato in consiglio regionale.

Alfieri ha parlato ancora dei tanti interventi realizzati nel settore della viabilità, del nuovo asfalto per via delle Valli, arteria che collega via Palianese sud e via Prenestina; quello per il tratto urbano che unisce piazza XVII Martiri con Porta Romana; per via Palianese sud, via Porta Sabauda, via Mole e via Palianese nord in contrada Terrignano, Marcianello, san Procolo, Colle San Quirico, Limiti Carnevali, Cacorano, Martinaccio e Vado Speranza.

Una grande attenzione è stata prestata al sociale e alle tante emergenze che quotidianamente devono essere affrontate dall’Amministrazione, come quelle legate al disagio e alla disabilità: fiore all’occhiello della Giunta Alfieri la realizzazione del centro di inclusione sociale negli spazi dell’ex consultorio di via del Pontone.

Non ha mancato di sottolineare, il sindaco Alfieri, anche il risultato raggiunto per l’area verde della Selva, su cui il Comune ha ottenuto la gestione per 30 anni delle aree di proprietà della Regione Lazio: uno spartiacque che ha chiuso il tempo delle incertezze e aperto una nuova fase di tutela, sviluppo e investimenti, già partita con i primi bandi di affidamento dei terreni agricoli e il recupero delle strade rurali, dei sentieri naturalistici e religiosi.

E poi le tante iniziative, feste, rievocazioni, festival, concerti e convegni, che sono valsi a Paliano l’elezione a ’Città della cultura della Regione Lazio 2018’. Tanto ma non ancora tutto: perché il primo cittadino è andato oltre, accennando a quelli che saranno gli obiettivi della prossima consiliatura.

Uno su tutti: la variante generale al piano regolatore, “perché – ha sottolineato – il nostro territorio ha un impellente bisogno di essere ridisegnato sotto il profilo urbanistico. Il piano regolatore è ormai vecchio e non risponde più alle esigenze dei palianesi. Noi dobbiamo ridisegnare la pianta urbana, agricola e commerciale della nostra città e lo faremo insieme ai cittadini perché è così che una buona Amministrazione deve lavorare“.

Altri due progetti inseriti dal sindaco Alfieri nell’agenda del secondo mandato sono quelli relativi alla riqualificazione e messa in sicurezza della palestra Fuksas e del Parco dei Cappuccini: “Abbiamo ottenuto – ha spiegato - un finanziamento dalla Presidenza del Consiglio dei ministri di 1.900.000 euro per le aree degradate e una parte di questo, che arriverà nei prossimi mesi, sarà destinata alla messa in sicurezza e riapertura della palestra. Mentre per quanto concerne il Parco dei Cappuccini, è nostra precisa intenzione quella di renderlo uno spazio pubblico polivalente per lo svago e lo sport.

In conclusione anche un accenno alla squadra che lo affiancherà in questa nuova sfida elettorale: “Sarà un gruppo all’insegna della continuità – ha ribadito Alfieri – ma anche con importanti novità finalizzate a introdurre energie fresche e stimolanti all’interno di un team già affiatato, efficiente e operativo. Sono assolutamente convinto che, insieme ai miei uomini e alle mie donne, sapremo portare a compimento quanto già avviato in questa prima fase e migliorare tutto quello che ancora necessita di interventi e attenzione da parte dell’Amministrazione comunale. Siamo, al tempo stesso, consapevoli che, se i cittadini ci confermeranno la loro stima, fiducia e sostegno il prossimo 26 maggio, ci aspettano altri cinque anni di duro lavoro, impegno e sacrifici. Ma Paliano non è soltanto un Comune da amministrare: è la nostra città, la nostra gente. Siamo noi e quello che ci rende più forti e orgogliosi è sapere che non siamo soli. E che tutti insieme possiamo guardare al futuro con coraggio, entusiasmo e voglia di migliorarci. Sempre“.



TI POTREBBERO INTERESSARE

Elezioni amministrative 2018. A Ferentino Giuseppe Virgili compatta i suoi per il rush finale. Il candidato sindaco incontra i candidati delle due liste civiche che lo sostengono presso il comitato del quartiere Ponte Grande di Ferentino.
Elezioni amministrative 2018. Anagni. Riepilogo candidati a sindaco definitivo
Liste a sostegno della candidatura a sindaco di Nello Di Giulio
Elezioni amministrative 2018. Anagni. Prospetto riepilogativo candidati sindaco per sezione. Dati definitivi