Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Anagni. Nello Di Giulio (Anagni Cambia Anagni) scrive a Elvio Giovannelli Protani, consigliere con sub-delega di consigliere addetto alla tutela e valorizzazione del centro storico

24 gennaio 2019

Su cortese richiesta del dott. Nello Di Giulio, consigliere comunale di minoranza con il gruppo "Anagni Cambia Anagni", pubblichiamo la seguente lettera aperta indirizzata al consigliere Elvio Giovannelli Protani:

Egregio consigliere Giovannelli Protani, caro Elvio,
considerando la tua sub-delega di consigliere addetto alla "Tutela e Valorizzazione del Centro Storico" e constatando le difficoltà per una congiunta riflessione sulla salvaguardia di ogni sua preziosità, ti scrivo nella certezza che non sarai a banalizzare nessun angolo della nostra città.
La cura del decoro urbano incontra, accanto alla salvaguardia della storia, la bellezza singolare di ogni spazio cittadino tra cui, in particolare, quelli di uso collettivo.  In tal quadro rientra il rispetto dell'ornato e dell’arredo che caratterizza ogni singolo spazio di città.
Ebbene, in Piazza Innocenzo III, accanto ai quattro scalini di “Palazzo Moriconi”  molti anni addietro furono messe a dimora, su iniziativa dello scultore Tommaso Gismondi, due piante di hibiscus, di cui una ancora vegeta fino ai mesi ultimi trascorsi.
L’arboratura liscia e di dimensioni contenute, i rami a foglie diradate e caduche, le lunghe fioriture dai tenui colori sono entrati di fatto nell'ornato arboreo del prezioso angolo di piazza che subito si apre al visitatore quando la raggiunge dalla "via major". Ornamento sottile senza invadenza,  nemmanco verso il prezioso palcoscenico accanto al “Palazzo Moriconi” su cui recitano artisti locali o di gran fama in ogni "Estate Anagnina".
In luogo della "gentile" pianta, ridotta dopo tanti anni in cattive condizioni vegetative, è stato con "eccesso di bontà" messo a dimora una Thuja (cupressoidae dell'Alaska) con caratteristiche assai diverse nella struttura (necessità di ampi spazi per la sua forma conica sempreverde, ricorrente potatura per contenerne uno sviluppo accentuato, ecc) e nell’habitat (pianta tipica di siepi o giardini e vaste aree verdi).
Poiché tale albero, forse anche per tali ragioni, non ha minimamente attecchito e fa ora brutta mostra sé in un così prezioso luogo, sono a chiederti, oltre di disporre la rimozione del secco, di voler impiantare nel luogo una piantina della suddetta famiglia hibiscus ben più coerente nei centri storici e già naturalizzatasi negli anni nel nostro particolare scenario storico - architettonico. La città, accanto alla necessità di programmarne il suo più ampio sviluppo, vive anche del rispetto di ogni suo spazio, ancorché questo, oggi,  maledettamente violentato da macchine in sosta.
Confidando nella tua attenzione personale e di ruolo, ti saluto cordialmente.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Definite nei giorni scorsi le sette commissioni consiliari permanenti del consiglio comunale di Anagni, formate da otto membri tra esponenti di maggioranza e opposizione. Ecco la composizione.
Il presidente del consiglio comunale Giuseppe Felli, l'assessora Alessandra Cecilia e il consigliere comunale Elvio Giovannelli Protani hanno partecipato - giovedì pomeriggio - alla riapertura del parco "Lionello Pesoli" che si trova a fianco dell'istituto scolastico intitolato allo storico anagnino Raffaele Ambrosi De Magistris.
Anagni. Piazze e vie del centro storico addobbati con fiori e piante: l'associazione "La via dei Fiori" e l'amministrazione comunale insieme per rendere più bella ed accogliente la città in questi giorni di festa
Liste a sostegno della candidatura a sindaco di Nello Di Giulio
Il sindaco Fausto Bassetta ha assegnato le sub-deleghe ai dieci consiglieri comunali che sostengono la sua maggioranza (l’undicesimo, Giuseppe Felli, ricopre la carica di presidente del Consiglio). "In questo modo – spiega Bassetta – alcuni campi strategici verranno seguiti con maggiore attenzione e tutti i consiglieri parteciperanno attivamente all’amministrazione comunale".