Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Politica, Anagni. Davide Salvati, consigliere delegato al reperimento dei fondi europei, risponde agli ex amministratori

23 gennaio 2019

Alle critiche mosse dagli ex amministratori della giunta Bassetta sui fondi europei risponde il consigliere delegato Davide Salvati: «Credo che sia sotto gli occhi di tutti quanto magri siano stati i risultati raggiunti dalla precedente amministrazione in materia di finanziamenti europei e regionali rispetto a quelle che erano le aspettative sbandierate in campagna elettorale. Secondo poi quando ci siamo insediati abbiamo trovato una struttura non all’altezza per un Comune come Anagni relativamente all’ottenimento ed alla gestione dei fondi europei. Se l’Ufficio Europa istituito dall’amministrazione Bassetta avesse funzionato non avremmo dovuto partire dalle basi. Come si può ben vedere è stata realmente “colpa di quelli di prima” per utilizzare il mantra politico-comunicativo dell’era bassettiana. Siamo convinti che con la “Global & Local” il cambio di passo sarà invece sostanziale e decisivo; ringrazio gli uffici per il lavoro finora svolto e che continueranno a svolgere, ma non si può pretendere che un Comune con una pianta organica scarnificata possa dedicare il tempo necessario ai bandi a fronte di altre priorità quotidiane più stringenti». Sui contenuti più strettamente politici della critica “bassettiana” Salvati incalza: «Sono stato attaccato perché ho voluto garantire ai cittadini una maggiore professionalizzazione di chi hanno scelto per governare partecipando ad un master senza chiedere rimborsi di alcun tipo. Bisognerebbe informarsi prima di sparare a zero perché si rischia di trascendere dalla semplice critica politica. Strano che debba essere un giovane ad insegnare questo ai più esperti. Per non parlare poi dei numerosi finanziamenti ottenuti dall’attuale sindaco Natalia da assessore ai Lavori Pubblici prima ed alla Cultura poi. Quel che chiediamo è di essere giudicati per i risultati che raggiungeremo e non a priori. Se l’amministrazione Bassetta in merito ai finanziamenti europei e regionali può essere giudicata è perché evidentemente se ne può ormai stilare un bilancio tutt’altro che positivo. Voglio rassicurare inoltre gli ex amministratori: non sono al centro dei miei pensieri né del dibattito politico; se sono stati “messi in mezzo” è perché l’opposizione ha chiesto un confronto tra i loro provvedimenti e quelli di Natalia sulla materia. Se non fossero stati nominati avrei evitato di dare il mio giudizio perché basta ed avanza quello degli elettori per i quali la parentesi di Bassetta e del suo civismo progressista è storia passata».


TI POTREBBERO INTERESSARE

Anagni. "Triste prendersela con i “predecessori” quando non si hanno argomenti per replicare"; Felli, Bassetta, Pampanelli e Cecilia replicano alle critiche di Davide Salvati, consigliere comunale, e del sindaco Daniele Natalia
Il sindaco di Anagni, Fausto Bassetta, replica alle dichiarazioni dell’esponente del movimento “La Rete dei cittadini”, Enzo Colantoni, rilasciate dopo gli incarichi affidati ai consiglieri comunali: "Mi sembra doveroso precisare che sono stati conferiti incarichi di collaborazione e di supporto al sindaco, nelle materie non delegate agli assessori, su progetti e tematiche specifiche, con esclusione del potere di assunzione di atti aventi rilevanza esterna. Si parla, in particolare, di tematiche e progetti e non di deleghe o sub-deleghe, come ricorre nel gergo giornalistico e politico.
Sabato scorso primo luglio a Frosinone si è tenuto il Congresso provinciale di Gioventù Nazionale, movimento giovanile di Fratelli d'Italia. Durante i lavori è stato eletto il nuovo direttivo provinciale ed è stato presentato il documento politico della comunità militante giovanile. Del direttivo sono entrati a far parte anche i due anagnini Davide Salvati, eletto vice-presidente e Filippo Del Monte, dirigente.
22600 euro: a tanto ammonta la somma deliberata con determinazione n. 184 per l’affidamento ad uno studio di Latina che dovrà ora occuparsi del reperimento di fondi europei e regionali per conto del Comune di Anagni. La presentazione ufficiale della Global and Local, questo il nome della società affidataria incaricata dall’amministrazione comunale,
Ha atteso un giorno per riflettere sul da farsi, e poi è tornato alla carica sulla vicenda delle sub deleghe assegnate dal sindaco di Anagni Fausto Bassetta. Lo ha fatto giovedì mattina Enzo Colantoni, portavoce locale ad Anagni de La Rete dei Cittadini, su una vicenda che da giorni fa discutere nella città dei Papi. Come è noto, qualche giorno fa il sindaco Bassetta ha assegnato una serie di incarichi specifici ai consiglieri di maggioranza.