Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Si riunisce la commissione Assetto e Sviluppo del territorio: la nota di Fiuggi Viva

23 dicembre 2018

Riceviamo e di seguito pubblichiamo in forma integrale e senza modifiche il comunicato stampa relativo alla commissione consiliare della quale fa parte il Consigliere Comunale Angelo Terrinoni (Fiuggi Viva):

Dopo mesi di richieste si è riunita giovedì la Commissione assetto e sviluppo del territorio. Ne avevamo chiesto la convocazione per discutere del regolamento per gli acquisti ed affidamenti di servizi fino a 40 mila euro, ovvero quelle procedure svolte senza previa procedura di gara. A rendere necessarie norme chiare e trasparenti, contribuiscono le recenti intenzioni del Governo di innalzare la soglia per gli affidamenti diretti da 40 mila ad oltre €200 mila euro.
Il Consiglio Comunale ne ha da tempo deliberato l'approvazione all'unanimità su proposta della Fiuggi Viva e riteniamo grave l'impossibilità di discuterne.
Anche per la questione della pista ciclabile, uno dei punti fermi del programma della Fiuggi Viva, poco o nulla è stato detto. A fine gennaio scadono i termini per presentare le manifestazioni di interesse per accedere ai contributi stanziati dalla Regione Lazio.
La Fiuggi Viva ribadisce la necessità di non perdere questa occasione, ragionando sulla realizzazione di una pista ciclabile urbana, determinando anche un ripensamento generale della mobilità cittadina, in chiave moderna ed adeguata ad una città turistica.
Il Presidente Ludovici si è detto favorevole alla creazione di una pista ciclabile urbana specificando che l'amministrazione sta lavorando anche ad una ciclabile esterna e periferica.
Unico tema trattato quello relativo al servizio di raccolta dei rifiuti.
Apprezzabile l'illustrazione, da parte dei tecnici, del capitolato di appalto per la gara con cui verrà individuato il nuovo gestore per sette anni. Tutto ciò è avvenuto insensatamente ad oltre un mese dall'approvazione del capitolato da parte della maggioranza in Consiglio Comunale e senza alcuna condivisione con la Città.
Sono state chieste all'amministrazione spiegazioni puntuali sulla paventata interruzione del servizio di raccolta dei rifiuti da parte di Lazio Ambiente, a causa del mancato pagamento delle fatture del 2018 da parte del Comune.
Solo a Settembre l'amministrazione ci tranquillizzava sostenendo che non vi erano criticità di alcun tipo.
Oggi, invece, si parla di un possibile blocco della raccolta ordinaria di rifiuti e dell'apertura di un tavolo urgente presso la Prefettura di Frosinone.
Sul punto nessuna risposta da parte dei presenti, completamente all'oscuro della vicenda.
Gli uffici hanno riferito di essere in attesa delle valutazioni dell'amministrazione per scongiurare il pericolo che il nuovo anno ci porti in dono un sacco di spazzatura per le strade.
Resta il fatto che, il ritardo nella predisposizione degli atti, potrebbe comportare un'emergenza rifiuti della quale sarà responsabile unicamente l'amministrazione comunale, troppo impegnata nei sei mesi trascorsi a fare la caccia alle streghe anziché produrre soluzioni per la città.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Gli aspiranti sindaci sono Martina Innocenzi, Fabrizio Martini, Luigi Antonio Scascitelli e Alioska Baccarini: ecco tutti i nomi di coloro che si candidano in loro sostegno
Alioska Baccarini è il nuovo Sindaco di Fiuggi. Sul filo del rasoio la sua lista, la Fiuggi Insieme, con 2323 voti ha prevalso per una manciata di voti, solo 85, sulla lista di Martina Inncocenzi. la Fiuggi Viva, 2238 voti. Più che doppiato in termini di voti l’ex Sindaco Fabrizio Martini, con la sua Fiuggi Civica, che ha di poco superato i mille voti, 1045 per essere esatti. Fuori gioco Scascitelli con la sua Noi per Fiuggi, che ha raccolto appena 101 voti,
Entra nel vivo la politica fiuggina in vista delle amministrative del 10 giugno prossimo. Se la prima a scendere in campo, presentando la sua candidatura a sindaco per la lista civica “Fiuggi Viva” è stata Martina Innocenzi, il primo a presentare la lista alla cittadinanza sarà però Alioska Baccarini leader della “Fiuggi insieme”. Domani presso l’hotel San Giorgio il candidato sindaco Baccarini alla presenza del presidente del parlamento europeo Antonio Tajani, il senatore Ruspandini,
La cittadina termale si appresta a tornare al voto, per il rinnovo del consiglio comunale, dopo un anno di commissariamento del comune. Il primo aprile 2017, l’ex sindaco Fabrizio Martini, fu sfiduciato, non nella sede consiliare, bensì davanti al notaio, da 4 consiglieri di maggioranza, Martina Innocenzi, Alessandro Battisti, Marco Fiorini e Tullio Ambrosi, e da tre consiglieri di opposizione, Alioska Baccarini, Francesca Terrinoni e Nicola Della Morte. Per questa nuova tornata elettorale, del 10 giugno prossimo, che vedrà oltre 8000 elettori di Fiuggi impegnati alle urne, si prospetta una partita a quattro. Al momento a scendere in campo,
Solo sessanta voti di scarto con la seconda arrivata, Martina Innocenzi, hanno permesso all'avvocato Alioska Baccarini di essere eletto sindaco di Fiuggi; il testa a testa tra i due si è protratto fino a notte fonda. Poco entusiasmante il risultato di Fabrizio Martini, ex primo cittadino, che si è piazzato al terzo posto. Fanalino di coda per Luigi Scascitelli che alla fine dei giochi è riuscito ad accaparrarsi solo poche decine di voti.