Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Elezioni amministrative 2018. Resi noti i programmi elettorali delle liste civiche che aspirano alla guida della città termale; tante ed interessanti le novità

16 maggio 2018

Finalmente resi noti i programmi elettorali delle liste civiche che aspirano alla guida della città. Ci sarà tempo, nei giorni a venire, di esaminarli nel dettaglio, ma intanto, al di là delle tante enunciazioni comuni a quasi tutte le liste, ci soffermeremo oggi su alcune novità. Fra le proposte della lista Fiuggi Insieme guidata da Alioska Baccarini: la diretta streaming delle sedute del Consiglio Comunale/un Museo nel Centro Storico/la valorizzazione del Lago di Canterno/l'attività teatrale come strumento di aggregazione culturale/la creazione della Casa del Cittadino, per ricevere gratuitamente supporti e consulenze da parte di un’equipe di professionisti/l’attenzione verso i nostri nonni/una città a misura animale, dove i cani potranno muoversi liberi e socializzare. Fra le proposte di Fiuggi Viva, guidata da Martina Innocenzi: attivazione di un progetto di welfare locale (SPRAR) per l’accoglienza dei residenti asilo/la revisione delle rendite catastali sugli immobili per ottenere diminuzioni e non aumenti di Imu/la creazione di una Città Parco/la riduzione immediata della Tari aderendo al costituendo consorzio. Fabrizio Martini con la sua Civica Fiuggi dice no all’adesione del Consorzio per la raccolta dei rifiuti/ipotizza una gestione diretta del servizio di riscossione dei tributi/Creazione di una Casa della Cultura/Realizzazione di un Palasport. Tanti altri argomenti compongono il  paniere. Siamo solo all’inizio della campagna. Interessanti anche le proposte dell'altro candidato sindaco Luigi Antonio Scascitelli che il 20 maggio presenterà la sua lista "Noi per Fiuggi" alle ore 10:00 all'Officina della memoria di piazza Caduti di Nassirya.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Gli aspiranti sindaci sono Martina Innocenzi, Fabrizio Martini, Luigi Antonio Scascitelli e Alioska Baccarini: ecco tutti i nomi di coloro che si candidano in loro sostegno
La cittadina termale si appresta a tornare al voto, per il rinnovo del consiglio comunale, dopo un anno di commissariamento del comune. Il primo aprile 2017, l’ex sindaco Fabrizio Martini, fu sfiduciato, non nella sede consiliare, bensì davanti al notaio, da 4 consiglieri di maggioranza, Martina Innocenzi, Alessandro Battisti, Marco Fiorini e Tullio Ambrosi, e da tre consiglieri di opposizione, Alioska Baccarini, Francesca Terrinoni e Nicola Della Morte. Per questa nuova tornata elettorale, del 10 giugno prossimo, che vedrà oltre 8000 elettori di Fiuggi impegnati alle urne, si prospetta una partita a quattro. Al momento a scendere in campo,
Martini Sindaco uscente stravince con la sua Fiuggi Unita. Su un totale di 5809 votanti, ne prende 4114 pari al 72,95%. A notevole distanza lo sfidante Alessandro Minotti con la lista Rivoluzioniamo Fiuggi con 1415 voti pari al 24,36 %. Infine la lista Voce del Popolo di Scascitelli con 110 voti pari all’1,89 %. Due donne si piazzano in testa alle preferenze della Fiuggi Unita e sono con 930 voti Martina Innocenzi, segretario Regionale dei Giovani Democratici e dopo Elisa Costantini con 865. Nella Lista di Minotti ai primi quattro posti nelle preferenze troviamo Alioska Baccarini con 325, Francesca Terrinoni con 294, Nicola della Morte con 256 e Simona D’Adamio con 253 votanti.
Entra nel vivo la politica fiuggina in vista delle amministrative del 10 giugno prossimo. Se la prima a scendere in campo, presentando la sua candidatura a sindaco per la lista civica “Fiuggi Viva” è stata Martina Innocenzi, il primo a presentare la lista alla cittadinanza sarà però Alioska Baccarini leader della “Fiuggi insieme”. Domani presso l’hotel San Giorgio il candidato sindaco Baccarini alla presenza del presidente del parlamento europeo Antonio Tajani, il senatore Ruspandini,
Tre liste per le amministrative del 31 maggio a Fiuggi. Due new entry, ovvero la “Rivoluzioniamo Fiuggi” di Alessandro Minotti e la “voce del popolo di Luigi Antonio Scascitelli, e per chiedere il secondo mandato alla cittadinanza, la “Fiuggi unita democrazia e libertà”, guidata dal sindaco Fabrizio Martini. la “Rivoluzioniamo Fiuggi” con candidato a sindaco Alessandro Minotti ingegnere di 56 anni, sposato con due figli è così composta: Alioska Baccarini, D’Adamio Simona, Paris Anita, Pelliccia Silvia, Terrinoni Francesca, Cupini Roberto, Della morte Nicola, Federici Giovanni, Fiorini Giuseppe, Girolami Marco, Panunzi Giampiero, Terrinoni Roberto.