Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

I responsabili di Progetto Anagni ancora molto critici nei confronti dell'assessore regionale Mauro Buschini e del sindaco di Anagni Fausto Bassetta; la maggioranza traballa?

12 agosto 2017

Una nuova nota, dopo quella resa pubblica da questo giornale, per ribadire alcuni concetti-chiave e per mettere ancora nero su bianco le perplessità dei componenti dell'intera compagine nei confronti dell'azione politica dell'assessore regionale Mauro Buschini; a scriverla sono stati i responsabili di Progetto Anagni. Ecco, di seguito, la nota:

Il comunicato stampa diffuso in queste ore dall'Assessore Regionale all'Ambiente Mauro Buschini rappresenta un'ulteriore motivo di perplessità per Progetto Anagni.
O non ha la minima conoscenza delle esigenze di questa città o sta compiendo un secondo tentativo di raggirare i cittadini di Anagni, dopo l'inaugurazione farsa di giovedì scorso.
In giornata l'assessore all'Ambiente incompetente (nel msenso che non ha competenze politiche) sulla Sanità ha annunciato il primo ricovero nel Dipartimento Infermieristico di Anagni.
Il problema non è né il giorno del primo ricovero, né quello del secondo: il problema è che si sta tentando di spacciare questo reparto, senza medico ospedalieri, come una prima risposta alle esigenze di Salute rivendicate da anni da Anagni.
Non è questo ciò che Anagni chiede. La nostra richiesta è quella che sta nella delibera del primo luglio 2016 e che il sindaco avrebbe dovuto portare alla conoscenza del presidente della giunta regionale Nicola Zingaretti.
Chiediamo quattro cose basilari per un piccolo ospedale: non chiediamo un policlinico. Qui invece si tenta di spacciare per reparto ospedaliero ciò che con gli ospedali non ha nulla a che vedere   
E' comprensibile che il titolare dell'Ambiente, alle prese con una materia su cui non ha la minima competenza, si arrampichi sugli specchi.
Non è accettabile però il suo tentativo di raggirare i cittadini di Anagni.

Riguardo ai rapporti interni alla maggioranza, Progetto Anagni chiarisce alcuni punti importanti:

Il gruppo consiliare Progetto Anagni non si sente rappresentato da una comunicazione del sindaco che disattende le più elementari regole della convivenza politica.

La nota diramata da Palazzo d’Iseo, nella quale si dà conto dell’incontro avvenuto nella giornata di giovedì, tra il sindaco Fausto Bassetta e l’assessore regionale Mauro Buschini, è falsa e fuorviante.

E’ falsa l’immagine di un’amministrazione che si vuole far apparire compatta di fronte all’Assessore.

A quell’incontro erano presenti solo quattro consiglieri della maggioranza. C’erano il solo Pd e la Lista del Sindaco. L’amministrazione era rappresentata da 4 consiglieri su 12.

Era assente Progetto Anagni che fino a prova contraria è stato fino a questo momento, lealmente, il principale alleato di questa amministrazione.

Altrettanto erano assenti i consiglieri di maggioranza Cesare Giacomi (Anagni Democratica), Giuseppe De Luca (Anagni Democratica), Alberto Maria Floridi (L’Altranagni).

Correttezza avrebbe voluto che la nota ufficiale del Comune desse atto anche delle assenze.

Respingiamo il tentativo di fare propaganda sulle nostre spalle messo in atto dal sindaco sfruttando il suo ufficio stampa, e dichiariamo che non ci sentiamo rappresentati né da questo modo di fare né da questo modo di comunicare.

Siamo ancora più perplessi di fronte ad un sindaco che davanti alle assenze, che rappresentano un inequivocabile segnale politico, anziché convocare una riunione di maggioranza ed avviare un chiarimento politico, finge che tutto vada bene.

 


TI POTREBBERO INTERESSARE

Sanità e Marangoni. Se ne è parlato nella serata di giovedì 10 agosto ad Anagni durante l’incontro organizzato presso la Sala gialla tra l’assessore regionale Mauro Buschini e la maggioranza politica cittadina. Non tutta la maggioranza in effetti, visto che mancava tutto il gruppo di Progetto Anagni, che aveva espresso polemicamente la propria volontà di non partecipare all’incontro come segno di critica nei confronti di Buschini e del Pd regionale e provinciale su ex ospedale e Marangoni.
Continua l’agitazione degli operai della ex Marangoni davanti ai cancelli dello stabilimento di Anagni.
Il sindaco di Anagni, Fausto Bassetta, e il consigliere regionale Mauro Buschini hanno incontrato questa mattina i lavoratori della Marangoni Tyre
Nuovo incontro tra gli operai della Marangoni riuniti in presidio permanete ed il sindaco di Anagni Fausto Bassetta, accompagnato dal consigliere regionale Mauro Buschini. Mercoledì mattina 11 febbraio alle 9 presso il piazzale della ditta anagnina, il primo cittadino della città dei papi ed il consigliere regionale del Pd incontreranno gli operai impegnati nella difesa del loro posto di lavoro per condividere il documento sottoposto al Governatore Zingaretti in merito alla vertenza Marangoni.
L'assessore regionale all'ambiente, Mauro Buschini, giovedì prossimo incontrerà alla Regione Lazio i nove sindaci dei Comuni che fanno riferimento al presidio ospedaliero di Anagni. Agli amministratori locali verrà illustrato il progetto di presidio ambientale che si intende realizzare all'interno della struttura di via Onorato Capo. Un progetto per il quale i sindaci si battono da tempo nell'ambito dell'obiettivo di potenziamento dell'ex ospedale.