Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

anagnia.com incontra Daniele Natalia, consigliere d'opposizione, che ripercorre due anni di amministrazione tra alti e bassi

29 maggio 2016

Una amministrazione che sta perdendo slancio. Questo il giudizio di Daniele Natalia, consigliere comunale della opposizione ad Anagni sui primi due anni del governo Bassetta. Nell’intervista rilasciata ai microfoni di anagnia.com il consigliere comunale, a suo tempo vicesindaco della amministrazione Noto, ha ripercorso i primi due anni della amministrazione subentrata al centro destra dopo 13 anni. Natalia ha analizzato i passi dell’amministrazione a partire dalle ultime vicende politiche con l’allargamento di Progetto Anagni nello schieramento progressista. Ha poi illustrato i casi della ex polveriera e dell’ospedale, parlando anche di ambente e lavoro, fino alle ultime polemiche su viabilità e centro storico. Conclusione con una diagnosi sullo stato di salute delle centro-destra ad Anagni. Che secondo l’avvocato è in buona salute anche si deve riorganizzarsi in vista delle prossime consultazioni elettorali.


anagnia.com incontra Daniele Natalia, consigliere d'opposizione - maggio 2016



anagnia.com incontra Daniele Natalia, consigliere d'opposizione - maggio 2016

TI POTREBBERO INTERESSARE

"Ci stiamo attivando, proprio questa mattina (ieri, per chi legge - ndr) abbiamo avuto una riunione, per fare il nuovo stadio; chiaramente si tratta di un progetto ereditato dalla vecchia amministrazione ma come ho già avuto modo di affermare in consiglio comunale intendiamo proseguire su quanto di buono è stato fatto. Quindi noi ci impegneremo affinché quel progetto del nuovo stadio sia più veloce possibile per ospitare degnamente la serie D"; ad affermarlo, in una intervista, è stato il sindaco di Anagni avv. Daniele Natalia.
“Molto è stato fatto, ma molto resta ancora da fare”. Questo il bilancio del sindaco Fausto Bassetta nell’intervista che ha rilasciato qualche giorno fa ai microfoni di anagnia.com. Una intervista realizzata per analizzare i primi due anni della amministrazione che ha riportato alla guida della città dei papi il centro-sinistra dopo 13 anni di governo di centro-destra.
Due voci si aggiungono al coro delle polemiche innescate dall-ex vice-sindaco di Anagni Daniele Natalia, all-area un tempo adibita a polveriera ed oggi di proprietà comunale: sono quelle di Roberto Cicconi e Giuseppe De Luca, consiglieri comunali di minoranza, che - facendo seguito proprio all-opposizione - in tal caso, chiediamo al sindaco di produrne una copia. La Giunta guidata dal dott. Carlo Noto (della quale, appunto, faceva parte lo stesso Daniele Natalia, ndr) ha sempre asserito che il sito in oggetto fosse stato preventivamente bonificato dal demanio militare, cosa di non poco conto se si considera l-area in oggetto (187 ettari) nonché la delicatezza e la potenziale pericolosità del materiale oggetto di eventuale bonifica". Continua a leggere...
Il Multisale Ariston Colleferro dà una mano all'Ambiente: Alessandra Piccirilli intervista Daniele Mandova, ideatore del progetto che promuove la raccolta di bottiglie di plastica mediante un ecocompattatore istallato davanti all'entrata dello storico cinema
"Non sono intervenuto in tante polemiche inerenti la gestione amministrativa dell'attuale maggioranza perché pensavo e in parte penso che un periodo di rodaggio sia necessario per una nuova amministrazione (non vale proprio per tutti i componenti)"; a parlare è Daniele Natalia, consigliere comunale all'opposizione. L'ex vice-sindaco di Anagni, parlando di quella che definisce "la delibera che stabilisce di fatto la vendita dell'ex polveriera", spiega che, stando così le cose, "non si può parlare di inesperienza e tanto meno di buona fede".