Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Ferentino. Luigi Vittori rinuncia alla delega ai Lavori pubblici: "troppi incarichi, non ce la facevo a sostenerli tutti". Ora l'assessorato passa ad interim nelle mani del sindaco

6 maggio 2016

Motivi di carattere personale sono alla base della rinuncia all'assessorato ai Lavori Pubblici da parte del vice-sindaco Luigi Vittori (foto a sinistra) che questa mattina - venerdì 6 maggio - ha rimesso nelle mani del sindaco di Ferentino Antonio Pompeo l'importante delega. "Era diventato difficile, per me, sostenere tutti questi incarichi - ha tenuto a specificare Vittori, raggiunto telefonicamente da anagnia.com - tanto che ho deciso di rimettere la delega al sindaco che ora se ne occuperà ad interim". A Vittori resta l'incarico di vice-sindaco e di assessore ai Servizi sociali, anche se sono in molti, nella città gigliata, a pensare che alla base della rinuncia vi siano essenzialmente motivazioni di carattere politico e divergenze sorte all'interno della maggioranza.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Luci accese e porte aperte al palazzo comunale di Ferentino a mezzanotte inoltrata; il consigliere comunale della Lega Maurizio Berretta chiama il vicesindaco: indagano i Carabinieri
Ferentino. Il sindaco Antonio Pompeo e il vicesindaco Luigi Vittori in visita agli anziani nel soggiorno estivo di Giulianova
Ferentino. Il sindaco Antonio Pompeo e l'assessore Luigi Vittori incontrano i ragazzi del centro "L. Malancona" presso la struttura sportiva "La Torre"
Una interrogazione a risposta scritta ed urgente per chiedere conto della convenzione riguardante l'attività estrattiva in località Sigillo di Ferentino; a scriverla e a recapitarla al sindaco di Ferentino Antonio Pompeo e al presidente del consiglio comunale è stato il consigliere di Democraticamente Ferentino Maurizio Berretta; si legge nella interrogazione di Berretta:
Di seguito riportiamo la risposta del sindaco di Ferentino Antonio Pompeo alla nota del consigliere comunale Maurizio Berretta pubblicata oggi sul nostro giornale: