Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Ferentino. La nota dell'opposizione al primo cittadino Antonio Pompeo: "venga ristabilita immediatamente la rappresentanza nella commissione elettorale della minoranza"

15 marzo 2016

Una diffida per chiedere al sindaco di Ferentino Antonio Pompeo e ai membri dell’attuale commissione elettorale, tutti facenti parte della coalizione di maggioranza, a non formulare atti di competenza della Commissione, in caso contrario, “eserciteremo il nostro diritto di tutela di fronte alle autorità governative e giudiziarie di competenza”. La perentoria richiesta è firmata ancora una volta dai quattro battaglieri consiglieri di minoranza Maurizio Berretta, Marco Valeri, Gianni Bernardini e Marco Maddalena. Scrivono i quattro: “preso atto, che all’interno della commissione elettorale non c’è la rappresentanza della minoranza stessa come prescritto dall’art. 13 del T.U. 20.03.1967, n. 223, che testualmente recita: “ Nella commissione deve essere rappresentata la minoranza. A tal fine, qualora nella votazione non sia riuscito eletto alcun consigliere di minoranza, dovrà essere chiamato a far parte della commissione, in sostituzione dell’ultimo eletto della maggioranza, il consigliere di minoranza che ha ottenuto il maggior numero di voti”.
 
Ad oggi, infatti sono membri della Commissione elettorale i consiglieri comunali, Pio Riggi, Manuel Angelisanti e Piera Dominici, tutti e tre espressione della maggioranza e componenti dello stesso gruppo consiliare/politico, inoltre la consigliere Piera Dominici ha formalizzato con atti ufficiali, già da tempo, il proprio passaggio nella maggioranza del sindaco Antonio Pompeo. Considerato che tutto ciò può alterare il regolare funzionamento e trasparenza nel lavoro della Commissione elettorale, proprio in occasione delle prossime consultazioni elettorali /referendarie del 17 aprile 2016. E’ per questo che i quattro consiglieri chiedono “di ristabilire immediatamente con atto di Consiglio comunale la rappresentanza nella commissione elettorale della minoranza”.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Dai consiglieri comunali di Ferentino Maurizio Berretta, Marco Valeri, Marco Maddalena e Gianni Bernardini riceviamo la seguente nota che di seguito pubblichiamo integralmente:
Nel corso dell’assise civica che si è tenuta il giorno 12 gennaio scorso, con convocazione richiesta dai Consiglieri comunali Maurizio Berretta, Gianni Bernardini, Marco Maddalena e Marco Valeri, diversi sono stati i punti discussi, alcuni dei quali approvati.
I consiglieri comunali di Ferentino Maurizio Berretta, Marco Maddalena, Gianni Bernardini e Marco Valeri hanno scritto in questi giorni una lettera al Commissario Liquidatore della Banca Etruria, prof. avv. Giuseppe Santoni con la richiesta “di effettuare le relative verifiche ed iniziative”. Infatti, secondo quanto riferiscono i quattro battaglieri consiglieri, la vicenda della Banca Etruria si intreccia con la STU di Ferentino poiché il socio privato della Aulo Quintilio spa –società partecipata del Comune di Ferentino - ovvero la Casamari Engineering srl, è controllata da altra società, la Iride srl, che ne possiede il 70% delle quote.
Dal gruppo dei consiglieri di minoranza composto da Maurizio Berretta, Marco Maddalena, Gianni Bernardini e Marco Valeri riceviamo la seguente nota che di seguito pubblichiamo in forma integrale:
Una nota inviata al Presidente della Terza Commissione Consiliare “Commissione Permanente n. 3 avv. Simone Rinaldi per chiedere conto dell'andamento della raccolta dei rifiuti nella città gigliata; a chiederla - ai sensi dell’art.6 del regolamento comunale delle commissioni consiliari permanenti - sono i consiglieri all'opposizione Marco Maddalena, Gianni Bernardini, Maurizio Berretta e Marco Valeri in qualità di consiglieri comunali (i primi due anche membri della terza commissione consiliare).