Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Serrone. Manifestazioni natalizie, l'opposizione consiliare traccia il bilancio; Proietto e Moscetta: "senza l'impegno delle associazioni, dei parroci e dei cittadini il Natale sarebbe stato sotto tono""

12 gennaio 2016

"Senza l’impegno delle associazioni, dei gruppi spontanei di cittadini, dei parroci e dei parrocchiani il Natale a Serrone si sarebbe vissuto esclusivamente all’interno delle singole abitazioni"; ad affermalo sono i due consiglieri comunali all'opposizione Andrea Moscetta e Giancarlo Proietto che - si legge in una nota - ritengono doveroso, a seguito di una analisi seria ed obiettiva, "ringraziare chi ha contribuito a far vivere l’essenza del Natale nel nostro paese, chi ha dato animo ad attività incantevoli rendendo corposo il programma natalizio sul quale il sindaco e i suoi collaboratori si sono limitati ad appore in calce la firma".
Aggiungono, poi, i due consiglieri: "un doveroso grazie va anche ai cittadini delle contrade del comune di Serrone che anche quest’anno con impegno, creatività e risorse economiche proprie hanno illuminato ed abbellito le strade comunali portando gioia, vivacità e luce nel nostro paese ormai spento.
Un plauso va all'Associazione Culturale Serrone che da anni allestisce il presepe a grandezza naturale nel centro storico, e alle altre associazioni che hanno realizzato spontaneamente tutte le attività che hanno vivacizzato il periodo natalizio, riuscendo ad adunare e a coinvolgere moltissime persone: un grazie quindi a SerrOne, agli Amici di Danilo, alla banda musicale Monte Scalambra e a quella La Forma, alla Croce Rossa, alla scuola di Danza Degas e ai bambini dell'Istituto Comprensivo Salvatore Prili.
Infine un ringraziamento ai parroci Don Primo Martinuzzi, Don Ramon Bravo ed al vice parroco Don Piero Isola che con religiosità e sacralità, durante le manifestazioni tenutesi grazie al loro diretto impegno e contributo, hanno evidenziato e trasmesso l'importanza del Santo Natale".


TI POTREBBERO INTERESSARE

A Serrone, di fronte a molti amici e simpatizzanti, i consiglieri di opposizione Andrea Moscetta e Giancarlo Proietto, hanno espresso l'opportunità di andare oltre il progetto civico-amministrativo che nel 2013 portò alla formazione della coalizione del Giglio. Infatti, evidenziando la necessità di avviare un cammino nuovo verso le amministrative del 2018, Andrea Moscetta e Giancarlo Proietto hanno ritenuto superate le motivazioni che avevano portato alla nascita della coalizione del Giglio. I due consiglieri hanno sottolineato che il nuovo progetto civico-amministrativo "vuole guardare avanti coinvolgendo le persone e le componenti della società civile di Serrone che non si riconoscono più nell'anonima amministrazione Nucheli e accogliendo tutte quelle persone ed idee che vogliono concorrere a rendere Serrone un'eccellenza vera sul panorama nazionale in grado di garantire ai propri concittadini, alle associazioni, alle istituzioni religiose, alle imprese e alle attività commerciali che operano sul territorio un futuro migliore fatto di crescita e di espansione attraverso la valorizzazione di tutte le risorse che l'intero territorio di Serrone offre".
Maggiore attenzione e controllo capillare del territorio: a chiederlo, tramite una nota inviata a questa redazione, i due consiglieri all'opposizione al comune di Serrone Andrea Moscetta e Giancarlo Proietto che, con l'approssimarsi delle festività natalizie tornano a sollecitare il sindaco Natale Nucheli e l'intera amministrazione a fornire risposte alla cittadinanza su temi che incidono in maniera importante sul bilancio del Comune - "e quindi sul bilancio delle famiglie di Serrone" - e potenzialmente sulla salute di tutti i cittadini.
Riceviamo e pubblichiamo la nota dei consiglieri di opposizione Andrea Moscetta e Giancarlo Proietto. “Il muretto della piazzitella di Serrone non è una semplice struttura verticale con funzione portante ma un oggetto che parla ed ha sentimento per via del suo valore storico (anche se non remoto), sociale ed inevitabilmente affettivo.
I consiglieri di opposizione Giancarlo Proietto e Andrea Moscetta (foto a sinistra) invitano i serronesi - e non solo - ad aderire alla raccolta di firme a sostegno della proposta di legge sulla
Serrone. Recuperate e destinate allo smaltimento due carcasse d'auto che da oltre 30 anni giacevano tra gli alberi del bosco di monte Scalambra; l'amministrazione del sindaco Giancarlo Proietto in prima linea nella difesa dell'ambiente e del territorio