Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Esopianeti, un nuovo trio scoperto dal satellite della NASA Tess con il contributo di ricercatori ciociari dell'Osservatorio di Campocatino: i complimenti del Presidente Pompeo

1 agosto 2019

Piccoli, di dimensioni simili fra loro e in orbita intorno ad una stella vicina e insolitamente tranquilla: sono i tre esopianeti che il satellite Tess della Nasa ha scovato con il metodo del transito nel sistema della stella Toi 270, a soli 73 anni luce di distanza dalla Terra. NASA TESS è una delle ultime missioni lanciate dall'agenzia spaziale statunitense. L'acronimo del nome è Transiting Exoplanet Survey Satellite e il suo scopo, com'è intuibile, è la ricerca di esopianeti per trovare tracce di possibili corpi abitabili. A collaborare alla scoperta dei tre nuovi pianeti, anche Franco Mallia e Giovanni Isopi, due dei ricercatori dell'Osservatorio di Campocatino guidato da Mario Di Sora. "Una scoperta importante quella del satellite Tess, che apre nuove frontiere di indagine e che ha anche il marchio della nostra terra - fa sapere il presidente della Provincia di Frosinone Antonio Pompeo - mi piace ripetere spesso come la nostra provincia non è solo criticità, ma anche potenzialità, come dimostra questa ennesima circostanza. Per cui complimenti ai nostri scienziati e a Mario Di Sora che con passione, impegno e competenza porta avanti un lavoro che la Provincia sostiene da circa 30 anni".

“Ancora una volta il Lazio si dimostra una regione dello 'Spazio'. La scoperta di tre nuovi pianeti cui ha contribuito l’Osservatorio Astronomico di Campo Catino nell'ambito dei lavori del Tess coordinati dal Massachusetts Institute of Technology rappresenta, infatti, una ulteriore prova della qualità di un settore che vede il nostro territorio fra i più all’avanguardia nel mondo”. L’assessore regionale allo Sviluppo Economico Gian Paolo Manzella commenta così la notizia, pubblicata su Nature Astronomy il 29 luglio scorso e annunciata ieri dalla Nasa, della scoperta di tre esopianeti in un sistema a 73 anni luce dalla Terra. Ai lavori del progetto Tess (Transiting Exoplanet Survey Satellite) hanno partecipato anche Franco Mallia, Vicedirettore dell’osservatorio astronomico in provincia di Frosinone, e Giovanni Isopi. “A loro e al direttore della struttura Mario Di Sora vanno i ringraziamenti miei e della Regione. Risultati come quelli conseguiti dall’osservatorio di Campo Catino ci dimostrano quanto importante sia continuare ad investire nella ricerca e nel trasferimento tecnologico e impegnarsi per aiutare le nostre eccellenze a fare rete e lavorare insieme. Ed è quello che una amministrazione deve fare ogni giorno”.
C’è anche un po’ di Regione nei successi della struttura di Campo Catino e dei suoi ricercatori. Nel 1988, infatti, il Lazio è stato la prima regione italiana a finanziare, con una legge regionale, un osservatorio astronomico permettendo alla struttura in provincia di Frosinone di dotarsi del più grande telescopio europeo gestito da astronomi non professionisti. Negli ultimi 15 anni, sempre grazie ai fondi regionali, l’Osservatorio di Campo Catino ha potuto attivare un sito di ricerca a controllo remoto in Cile, nel deserto di Atacama, per lo studio del cielo australe.


 


TI POTREBBERO INTERESSARE

I soci del Rotary Club Frosinone sono stati ospiti dell'Osservatorio Astronomico di Campocatino. L’Avv. Mario Di Sora, direttore dell’Osservatorio e Presidente dell’Unione Astrofili Italiani, ha guidato gli ospiti all'interno della struttura e li ha intrattenuti sull’affascinante tema dell'astronomia.
"Astronomia a Sgurgola: uno sguardo sull'Universo" è il titolo del ciclo di incontri tematici organizzati dall'associazione non lucrativa di utilità sociale A.I.A.S. sezione per la ricerca scientifica di Sgurgola e dall'osservatorio astronomico di Campocatino che si terranno nella Casa della Cultura, recentemente restaurata dall'amministrazione comunale guidata dal sindaco Antonio Corsi. Tre gli appuntamenti previsti: sabato 24 ottobre, ore 16.30: si parlerà di vita nell'Universo; la settimana successiva, sabato 31 ottobre - sempre alle ore 16.30 - la discussione sarà incentrata sul nostro angolo di Universo: il sistema solare. L'ultimo appuntamento è previsto per sabato 7 novembre alle ore 16.30: in quest'occasione si parlerà dell'Universo nel tempo. Tutti, grandi e piccini, sono invitati a partecipare. L'ingresso è gratuito.
Grande successo di prenotazioni per "Una serata all'Osservatorio Astronomico di Campocatino" iniziativa organizzata dall'Ass.Culturale ViviCiociaria con lo staff dell'Osservatorio e in programma giovedì 29 giugno dalle 21.00 nella struttura posta in località Colle Pannunzio lungo la salita per Campocatino. Un evento che segna l'inizio di una nuova collaborazione tra l'associazione e lo staff dell'Osservatorio, dopo la sinergia dello scorso anno che durante la notte di San Lorenzo portò tantissime persone sopra la piana di Campocatino.
Provincia. Martedì 14 marzo trentennale dell'Osservatorio Astronomico di Campocatino