Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

"Ispirazioni Artistiche": a Vico nel Lazio l'interessante esposizione realizzata in collaborazione con il Comune polacco di Michalowice

30 luglio 2019

"Ispirazioni Artistiche" è il titolo dell'interessante mostra ospitata presso il Palazzo del Governatore in Via G.Marconi a Vico nel Lazio e organizzata in collaborazione con il Comune di Michalowice; l'esposizione presenta le opere di artisti polacchi contemporanei, nella fattispecie di pittori e grafici che vivono e operano nel Comune di Michalowice, nella parte occidentale del Voivodato della Masovia. La mostra comprende opere d’arte astratte e realistiche, che si rifanno al simbolismo, all’espressionismo e ad altre correnti artistiche del panorama della pittura contemporanea. "Desideriamo condividere questa energia positiva artistica e sociale con nostri vicini: i comuni della nostra regione e i nostri partner in Polonia e all’estero - fanno sapere Malgorzata Pachecka e Claudio Guerriero, rispettivamente sindaco di Michalowice e di Vico nel Lazio - ci auguriamo che la mostra apra un nuovo capitolo nella collaborazione tra i nostri comuni e possa essere d’esempio e d’ispirazione per altri progetti culturali con la participazione degli artisti e delle comunità locali di Vico nel Lazio a di Michalowice in Polonia". La mostra resta aperta tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 12 e dalle ore 16 alle ore 19.30. 


TI POTREBBERO INTERESSARE

Dal 23 dicembre all'Hernica Saxa è aperta al pubblico la mostra di pittura e di scultura di artisti locali. Proseguendo nella tradizione delle "mostre di Natale", per iniziativa del solerte e validissimo presidente dell'Hernica Saxa dott. Luciano Maio, coadiuvato dall'artista e organizzatore Carlo Tarda, anche il 2016 ha visto la sua bella edizione.
Sarà inaugurata mercoledì primo maggio alle ore ore 17.00 la mostra di pittura "Momenti di luce" di Chiara Minicilli; l'esposizione resterà aperta fino al 5 maggio con gli orari 10.00/12.30 - 16.30/19.30. I dipinti sono stati realizzati da Chiara che ha iniziato a dipingere durante un lungo percorso di riabilitazione presso l'ospedale di Montecatone (Imola). "Ci tengo a ringraziare per questa nuova passione il Maestro Vincenzo Gualtieri che tiene corsi di pittura per tutti i ragazzi ricoverati in ospedale - ha affermato l'artista - questa iniziativa è stata resa possibile grazie al sostegno della mia famiglia, di mia figlia Gioia, degli amici Cinzia e Alessandro". La mostra potrà essere visitata presso il Cineauditorium di Alatri - Palazzo Conti Gentili (Piazza Santa Maria Maggiore).
“Uno” è il titolo della mostra d’Arte che si inaugurerà il prossimo 8 settembre alle ore 18.00 nella sala espositiva della mostra permanente intitolata al compianto artista e maestro anagnino Tommaso Gismondi, all'ombra delle absidi della cattedrale di santa Maria Assunta ad Anagni. Ad esporre le proprie opere nella sala ora gestita da Valentina Simionato, nipote del maestro Tommaso, saranno gli artisti Donatella Bianchi e Santino Pompa
Domenica prossima 12 agosto alle ore 18.00 al civico 230 del corso Vittorio Emanuele, sede dell'associazione Anagni Viva, si inaugurerà la mostra di due apprezzati pittori anagnini, Massimo Caruso e Augusto Orestini; l'esposizione - che resterà aperta al pubblico fino al 22 agosto - proporrà una selezione delle opere di pittura più belle ed importanti dei due artisti. Augusto Orestini, nato ad Anagni, ha compiuto gli studi artistici presso l’Accademia delle Belle Arti di Roma ed è stato per anni apprezzato insegnante di Educazione Artistica presso le scuole del territorio. Negli anni ha tenuto, con successo, mostre personali e collettive in tante città italiane, ricevendo molti attestati di stima e riconoscimenti. Altrettanto apprezzata la pittura dell'altro artista espositore, Massimo Caruso, anche lui anagnino: la mostra in programma nei prossimi giorni ha anche l’intento di mostrare il lungo cammino artistico che Massimo ha compiuto in questi anni e la sua evoluzione interiore, pur mantenendo un suo stile riconoscibile in tutte le sue opere pittoriche.
In questi giorni, nella sala delle Trifore - adiacente alla Sala della Ragione - del palazzo comunale di Jacopo da Iseo, ad Anagni, è possibile visitare l'interessante mostra di un artista poco conosciuto ai più ma di indubbie doti professionali ed umane; stiamo parlando di Angelo Salvatori, pittore del movimento ottico, come ama definirsi lui stesso, la cui carriera artistica è iniziata da giovanissimo. Nato a Torre Cajetani nel 1940, Salvatori ha frequentato le scuole elementari iniziando appena a dodici anni a lavorare, dapprima come pastore e successivamente nel settore agricolo. Pur lavorando, Salvatori ha sempre coltivato con passione l'arte della pittura, raggiungendo già da giovane risultati apprezzabili. L'esposizione allestita al palazzo comunale merita sicuramente una visita, anche solo per conoscere da vicino questo bravo artista (quasi sempre presente alla mostra). Per visitare il sito di Angelo Salvatori, si può cliccare a questo link.