Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Presentata la guida agli appuntamenti estivi: la Provincia di Frosinone torna protagonista

1 luglio 2019

 
“Per la prima volta un cartellone unico con le iniziative in programma nel nostro territorio. Una guida che sarà diffusa in collaborazione con “Ciociaria Turismo” e disponibile anche online”.
Con queste parole il presidente della Provincia, Antonio Pompeo e il suo Vice, delegato alla Cultura, Luigi Vacana hanno aperto la conferenza stampa di presentazione del calendario degli eventi estivi in Ciociaria. Un’estate ricca di appuntamenti, senza sosta, da vivere insieme, per valorizzare i nostri meravigliosi centri. Divertimento, allegria, cultura ma anche testimonial di tutta eccezione.
“eState in Ciociaria” – hanno continuato i due -  è l’iniziativa della Provincia di Frosinone per lanciare la grande proposta che il territorio offre in ambito culturale e nello spettacolo. Una proposta davvero notevole riassunta come non era mai avvenuto in un pieghevole di facile consultazione in cui, con un colpo d’occhio, abbiamo a disposizione l’intero calendario degli eventi. Oltre ai tradizionali, storici appuntamenti, promossi dalle varie realtà locali, spiccano manifestazioni che vedono la produzione in prima persona affidata all’Ente di Piazza Gramsci”.
Tra queste “La Ciociaria Incontra”, con artisti del calibro di Giancarlo Giannini, Michele Placido, Lina Sastri, Giuliana De Sio e tanti altri. Il tour dell’Orchestra da Camera di Frosinone che toccherà buona parte del territorio e che già lo scorso anno aveva conosciuto un successo senza precedenti nell’omaggio ai 90 anni del maestro Ennio Morricone. In tema di musica la prima rassegna “La Musica a Palazzo”, tre appuntamenti a Palazzo Iacobucci che prenderanno il via domani sera con la seconda tappa italiana del tour europeo di Geoff Westley. E  ancora “Comiprovincia”, la rasssegna itinerante di cabaret e comicità. Non mancherà l’arte nei borghi con la seconda edizione di “Ciociariarte” che porterà in scena esposizioni, fotografia, pittura, scultura, performance. Non mancano nella guida alcuni versi di “Ascolta la Ciociaria” di Libero De Libero, uno dei figli più illustri del nostro territorio. Un territorio – concludono da Palazzo Iacobucci – ricco come pochi altri di saperi, sapori e suoni. Con la cultura ed il turismo quali industrie da privilegiare.  
 
Il concerto di Geof Westley
 
Domani sera si apre “Musica a Palazzo”, la piccola rassegna di concerti nel piazzale interno del Palazzo della Provincia. C’è Geoff Westley, uno dei mostri sacri dei nostri tempi, e al contempo un pezzo di storia della musica del xx secolo. All’età di soli 23 anni dirigeva musical nel west end di Londra, è stato per sette anni il direttore musicale dei Bee Gees e l’artefice principale del loro successo planetario. Ha collaborato come tastierista con i Carpenters, con Peter Gabriel, Phil Collins, Leo Sayer, Vangelis e tanti altri big assoluti. E’ stato produtture e arrangiatore di brani celeberrimi anche di artisti italiani come Lucio Battisti , Claudio Baglioni, Renato Zero e Mango. Ha collaborato con Laura Pausini e con Riccardo Cocciante, Lucio Dalla, Anna Oxa, Fiorella Mannoia e tanti altri. E’ stato il direttore musicale del Festival di Sanremo 2018 e 2019, cioè le edizioni dirette da Claudio Baglioni.
 
 

TI POTREBBERO INTERESSARE

La Provincia di Frosinone è tornata ad ospitare e sostenere la "Biennale d'Arte Visiva Contemporanea", ideata e presieduta dal maestro Alfio Borghese, che vede la partecipazione di artisti provenienti da tutt'Italia e dall'estero. La Biennale, giunta alla terza edizione, si tiene in tre location di tutta eccezione: la Villa Comunale del Capoluogo, la Sala della Ragione di Anagni, ed appunto Palazzo Iacobucci sede dell’Amministrazione Provinciale.
Il successo dell’edizione invernale, e ancor prima quello dei mesi estivi dello scorso anno, avevano fatto ben sperare per la prosecuzione del progetto “Ciociaria: Saperi, Sapori e Suoni” promosso dall’Amministrazione Provinciale di Frosinone. Così è stato ed ancora una volta l’Ente di Piazza Gramsci, guidato da Antonio Pompeo, si ritrova ad essere l’unica Provincia del Lazio a non aver cancellato dal proprio vocabolario la parola “Cultura”. Partecipando in prima persona a bandi per la promozione culturale e vedendosi cosi assegnate risorse per la cultura e la valorizzazione del proprio territorio.
E’ considerato il più grande attore italiano vivente, la vera icona del nostro cinema, ma anche di quello internazionale. Giancarlo Giannini non ha certo bisogno di presentazioni con all’attivo 110 film, decine di serie film tv, ricoprendo qualsiasi ruolo; una bacheca piena di David di Donatello, Nastri d’Argento e Globi d’Oro, senza dimenticare la nomination agli Oscar per “Pasqualino Settebelezze”
Ad una settimana di distanza dal successo dell’iniziativa che ha portato Giancarlo Giannini a Sora, l’attore torna in Ciociaria. Sabato prossimo, 3 febbraio, sarà a Paliano per un riconoscimento alla Carriera nell’ambito del progetto “Ciociaria: Saperi, Sapori e Suoni d’inverno” ideato dalla Provincia di Frosinone. Ed è proprio l’amicizia che lega l’icona del cinema italiano al presidente del Consiglio Provinciale Luigi Vacana a permettere all’Ente di avere un testimonial di tutta eccezione.
Un autentico tripudio a Ferentino per Giancarlo Giannini. In un salone stracolmo, sabato 16 settembre, l’attore è stato protagonista dell’iniziativa promossa dalla Provincia di Frosinone “Ciociaria: Saperi, Sapori, Suoni”. Non si è risparmiato e, letteralmente incantando il pubblico, ha ripercorso la propria carriera rispondendo alle domande dell’affascinante Elena Presti. Una carriera che lo ha visto diventare l’icona del nostro cinema, e non solo.