Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Frosinone. Un'estate di festa al parco Matusa tra musica, gastronomia, cinema, sport e motori; al palazzo comunale la conferenza stampa di presentazione dell'Arena Matusa Festival

25 maggio 2019

Presentato nell'aula consiliare del comune di Frosinone l'arena Matusa festival, il ricco calendario di manifestazioni, a cura di Iniziative Editoriali, che si terrà nel Parco cittadino inaugurato dall'amministrazione Ottaviani a novembre 2018. Il polmone verde al centro della città, già popolarissima meta di famiglie, giovani e anziani, degli appassionati di sport e di chi desideri trascorrere qualche ora di relax passeggiando o socializzando, ospiterà, da giugno a settembre, sapori, suoni, visioni, emozioni e fantasie: un'estate di festa al Parco con musica, gastronomia, cinema, sport e motori. L’iniziativa è stata illustrata dal sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani, e da Massimo Pizzuti che, per conto di Iniziative Editoriali, curerà la direzione tecnica degli eventi. Presenti anche gli assessori Riccardo Mastrangeli, Rossella Testa, Fabio Tagliaferri e il vicesindaco Antonio Scaccia, oltre ai consiglieri Isabella Diamanti e Corrado Renzi.

“La città – ha dichiarato il sindaco, Nicola Ottaviani – aveva bisogno di un polmone verde ma soprattutto di un luogo di aggregazione: con il Parco Matusa, anziché realizzare una piazza di cemento, tradizionalmente destinata all’incontro e al confronto dei cittadini, abbiamo creato un grande centro di aggregazione composto da verde e da alberi. Un’operazione, quella della riconversione della storica 'casa' dei giallazzurri, che non è costata al Comune cifre folli, e su cui contiamo di investire ancora in futuro, nell’ottica di mettere a disposizione della popolazione di tutto il Basso Lazio, senza distinzioni di sesso, età o religione, uno spazio deputato alla socializzazione e alla fruizione di eventi di alto livello. Il programma dell’Arena Matusa festival rappresenta, quindi, un’importante startup, perché propone iniziative di grade impatto sociale e di elevato profilo”. “Il programma che oggi presentiamo – ha dichiarato l’assessore Testa – testimonia come la città sia viva e ricca di attrazioni e di come il Parco del Matusa sia diventato un punto di incontro imprescindibile dal punto di vista intergenerazionale”. “L’azione sinergica messa in campo per l’Arena Matusa Festival prosegue nella direzione intrapresa dall’amministrazione, quella cioè di creare aggregazione e di rinsaldare la coesione sociale– ha dichiarato l’assessore Scaccia.

Massimo Pizzuti ha spiegato che l’Arena Matusa festival prevede “83 giorni di eventi su tre mesi: ogni giorno, dunque, ci sarà qualcosa da vedere, da ascoltare o qualche evento a cui partecipare. Voglio ringraziare l’amministrazione, che ha creduto da subito in questa impostazione, nell’ambito di un progetto che sarà a costo zero per le casse comunali. Oggi presentiamo il programma principale dell’Arena Matusa festival, ma le associazioni o altri soggetti che desiderino organizzare rassegne o spettacoli possono contattarci tramite il sito arenamatusafestival.it”.

Si partirà il 14 giugno con il Parco delle meraviglie, con il Matusa a fare da palcoscenico a Youtuber e influencer: in cartellone Matt & Bise, Gabriele Vagnato, Preziosi, Paciello&Dose, Roberryc, La Sabri, Favij. Nell’area saranno presenti giochi, simulatori, giostre e lo scivolo più lungo d’Italia per la gioia dei più piccoli. Prevista anche musica dal vivo e artisti di strada.

Pizza village dal 28 al 30 giugno, A tutta birra dal 26 luglio al 4  agosto; poi Ciociaria street food dal 13 al 15 settembre con i truck più famosi da tutta Italia che incontreranno i sapori ciociari.

Il Matusa sport village, aperto a palestre, associazioni e scuole di danza del territorio, si terrà dal 20 al 22 settembre con arrampicate, parco avventura, attrazioni, basket, mountain bike, calcetto, tennis e tanto altro, senza dimenticare l’area dedicata ai più piccoli. Motor passion andrà in scena dal 27 al 29 settembre con i più famosi freestyler acrobatici italiani.

Il Cinema sotto le stelle si terrà invece dal 1° luglio al 13 agosto con prime visioni nazionali. A metà luglio invece si daranno convegno al Matusa le scuole di danza di Frosinone e Latina. https://www.arenamatusafestival.it/


TI POTREBBERO INTERESSARE

Proseguirà fino al 3 settembre l’edizione 2017 del Cinema sotto le stelle, secondo le indicazioni del sindaco Nicola Ottaviani. La manifestazione, realizzata grazie al contributo dell'assessorato alla cultura del Comune di Frosinone guidato da Valentina Sementilli e al coordinamento del consigliere delegato ai grandi eventi, Gianpiero Fabrizi, allieterà anche la seconda parte dell'estate frusinate, tenuto conto del fatto che le proiezioni andate in scena fino ad ora, hanno fatto registrare, quasi ogni sera, il tutto esaurito.
Sabato 1 luglio, alle ore 21.30 presso il Giardino Excelsior di Fiuggi Città, di scena una serata dedicata al teatro, al cinema, alla musica e alla danza con la consegna del Premio Fiuggi per lo Spettacolo-Europa alle Fonti. L'ambito riconoscimento va a Milena Vukotic ed Andrea Giordana per il teatro, al regista Gianfranco Cabiddu per il cinema, a Leda Lojodice per la sua carriera di danzatrice, a Roberto Fia per la musica, a Silvano Spada per gli eventi e a Piergiorgio Pirrone per la fotografia.
Blocco dell'umido alla SAF, il sindaco di Frosinone Nicola Ottaviani: "rifiuti mischiati, ultima follia"
Calici nel Borgo è la più originale kermesse dedicata ai vini e alle eccellenze gastronomiche locali. L'ottava edizione si snoderà - quest'anno - da piazza dei Caduti ove sarà possibile gustare il prosecco di Benevento, passando per piazza Domenico Cipriani fino ad arrivare in piazza dell'Assunzione e piazza Pia. L'iniziativa - realizzata dall'amministrazione comunale di Gavignano, in primis dal primo cittadino Emiliano Datti e dal consigliere delegato allo Sport, Turismo e Spettacolo Mauro Campanello - è ospitata negli androni dei portoni dei palazzi storici dello splendido borgo di Gavignano e rappresenta per il popolo dell'enoturismo un'occasione unica per coniugare Cultura e Gusto.