Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

“M’ama non m’ama”: iniziate le riprese del cortometraggio diretto dal regista Fernando Popoli e realizzato dall’associazione Atelier Lumiere in produzione a Frosinone

8 maggio 2019

“M’ama non m’ama”, iniziate le riprese, dirige il regista Fernando Popoli. Un nuovo cortometraggio realizzato dall’associazione Atelier Lumiere è in produzione a Frosinone, con la partecipazione dei giovani Gaia del Brocco e Davide Bondatti nei ruoli dei protagonisti e dell’attrice Patrizia Viglianti nel ruolo della madre. La musica sarà scritta dal maestro Marco Grande, la fotografia è di Rosario Russo. La storia, scritta dal regista, affronta la delicata materia della gravidanza delle adolescenti e delle difficili scelte da compiere, un tema sempre attuale e particolarmente sentito dai giovani. Il film è la parte finale del corso sul linguaggio del cinema che si è tenuto all’I. I. S. Bragaglia di Frosinone, seguito da 32 studenti che hanno approfondito le nozioni e le tecniche della cinematografia in tutto il suo percorso evolutivo dai Fratelli Lumiere sino ai giorni d’oggi con il digitale. “Continuiamo su tematiche sociali e umane nelle storie che raccontiamo, ha dichiarato Fernando Popoli, “sono questi i temi che ci appartengono”. L’intero progetto è finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale e dalla Regione Lazio, Assessorato Alla Cultura, Area Politiche Giovanili e Creatività. A breve la prima proiezione e poi la distribuzione nei più importanti festival internazionali e sulle piattaforme di video sharing.

 


TI POTREBBERO INTERESSARE

“Cinema, Arte e Mestieri”, il nuovo progetto cinematografico dell’associazione culturale Atelier Lumiere si inaugura alla Comunità Priori dell’ASL di Frosinone martedì 12 marzo
All’Istituto di Istruzione Superiore Bragaglia di Frosinone inizia un nuovo progetto sul cinema dell’associazione culturale Atelier Lumiere, l’appuntamento è per lunedì 21 alle 11,15 nell’aula magna.
"Cinema, che passione", inizia anche quest'anno il corso sul linguaggio del cinema, organizzato dall'associazione culturale Atelier Lumiere, all'ITIS Morosini di Ferentino, le iscrizioni sono aperte. Martedì 10 c. m., alle ore 11,30, nell'aula multimediale dell'Istituto ci sarà l'inaugurazione e la prima lezione di questo progetto cinematografico che si concluderà nel mese di Marzo 2018; è curato dal regista Fernando Popoli ed è condiviso dal preside, prof. Maurizio Fanfarillo, coadiuvato dalla vice preside,
Prosegue all'ITIS Morosini di Ferentino il progetto: "Cinema, che passione", gestito dall'associazione culturale Atelier Lumiere e finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale e dalla Regione Lazio. Il 26 gennaio affiancherà il regista Fernando Popoli nella lezione teorica, il prof. Giovanni Curtis, docente universitario, esperto di cinema.
Sono iniziati all'ITIS "G. Morosini" di Ferentino i primi giorni di lavorazione del cortometraggio Cyberbull, scritto e diretto da Fernando Popoli, che completa il percorso formativo del progetto "Cinema, che passione", il corso sul linguaggio del cinema, organizzato dall'associazione culturale "Atelier Lumiere" e finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dalla Regione Lazio. Tra i protagonisti, i giovanissimi Davide Valeriani, nel ruolo del bullo, Isabella Tancau, la ragazza contesa, e Lorenzo Piccirilli, la vittima designata.