Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

La provincia di Frosinone celebra uno dei suoi figli più illustri: mercoledì prossimo 23 gennaio a palazzo Gramsci la conferenza su Arturo Ciacelli, eclettico e straordinario pittore futurista arnarese

15 gennaio 2019

Arnara e la Ciociaria tutta celebrano uno dei figli più illustri, esponente autorevole del secondo Futurismo che trovò nell’ aeropittura il genere pittorico d’elezione, il più adatto ad esprimere le sensazioni dinamiche del volo. Arturo Ciacelli, straordinario ed eclettico artista ciociaro, nacque proprio ad Arnara salvo poi trasferirsi nella Capitale per motivi di studio. Mercoledì prossimo 23 gennaio nel palazzo della Provincia di Frosinone a palazzo Gramsci si terrà un convegno dedicato a questo grande artista, amico di Umberto Boccioni e di Gino Severini, che ha saputo unire scienza ed arte, rigore costruttivo e fantasia inventiva, raggiungendo la più completa felicità espressiva portando anche all'estero i segni delle nuove ricerche futuriste, anche se di forte accento simbolista. Nei successivi tre giorni alcune sue opere resteranno in mostra per essere da tutti ammirate; tra i relatori della conferenza, oltre all'avv. Antonio Pompeo, sindaco di Ferentino e presidente della Provincia di Frosinone, pure il dott. Maurizio Lozzi, apprezzato collega e caro amico di questa redazione, nonché pro-nipote di questo grande artista ciociaro.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Il 22 e il 23 febbraio, all'interno del progetto: "Cinema, che passione", che si sta svolgendo all'ITIS Morosini di Ferentino, ci saranno due incontri interessanti con il sociologo e giornalista Maurizio Lozzi che parlerà del cinema sociale e la sua funzione artistica nella moderna comunicazione di massa. Il prof. Lozzi farà una disamina dei film che hanno affrontato questi argomenti nel corso degli anni, con particolare attenzione ai grandi autori che si sono cimentati su questi argomenti.
Ultime ore per visitare la mostra fotografica “Scoprire il volto dell’altro” allestita dai ragazzi del Liceo Dante Alighieri di Anagni, coordinati dal fotografo Michele Di Punzio presso la sede dell’associazione Progetto Anagni, a Palazzo Barnekow.
Martedì 31 maggio alle ore 17:30, presso la Sala di rappresentanza del palazzo della Provincia di Frosinone avrà luogo l’inaugurazione della mostra conclusiva del Corso di Pittura tenuto dalla Unitre di Frosinone e diretto dal prof. Alberto Vari. La mostra sarà presentata da Enrico Fanciulli. L’ingresso è libero.
Riapre il Salone degli Affreschi di Palazzo Bacchetti (nella foto), ospitando la mostra di documenti dell’Archivio storico comunale “Anagni nella I Guerra Mondiale” che sarà inaugurata sabato prossimo alle ore 11.30 in collaborazione con l’Istituto di storia e di arte del Lazio Meridionale.Sono previsti gli interventi del sindaco Fausto Bassetta, dell’assessore alla cultura Marilena Ciprani, del professore Gioacchino Giammaria, presidente dell'Istituto di storia e di arte del Lazio meridionale, del professore Tommaso Cecilia, curatore della mostra, e della dottoressa Francesca Pontri, archivista.
Dopo la presentazione nel prestigioso ambito della 74° Mostra d'Arte Cinematografica di Venezia arriva all'Albero delle Meraviglie, l'Officina dell'Arte e dei Mestieri di Acuto, la scrittrice e critico cinematografico Paola Dei per parlarci del suo nuovo libro: "Le città invivibili", bulli ed eroi nella filmografia di Caligari e Mainetti, Efesto editore. Analizzando i personaggi dei celebri film: "Lo chiamavano Jeeg Robot" e "Non essere cattivo", l'autrice, con la collaborazione di esperti,