Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Tanta gente per lo spettacolo “Non spegnete quella luce”, scritto e diretto dal regista anagnino Emilio Cacciatori; la pièce, data in prima assoluta, è stata ambientata nei mitici anni ’70

24 dicembre 2018

Si è svolto venerdì 21 dicembre scorso, nella Sala della Ragione del Comune di Anagni, lo spettacolo teatrale dell’Acta Est Fabula: “Non spegnete quella luce”, scritto e diretto da Emilio Cacciatori. La pièce, data in prima assoluta, è ambientata nei mitici anni ’70. Si raccontano le vicissitudini di un gruppo di amici che decidono di organizzare il giorno di S. Stefano, una festa da ballo in casa. Piccole storie d’amore si intrecciano tra giovani cuori in tumulto, quando gli approcci erano finalizzati al fidanzamento e quindi al matrimonio. Le scene, a tratti esilaranti, hanno coinvolto il numeroso pubblico presente (Sala completamente piena), che ha approvato ed applaudito più volte a scena aperta. Ottanta minuti di divertimento puro, con gli attori che hanno confermato una maturità artistica di spessore. I personaggi erano interpretati da: Ettore Manicuti, Franco Stazi, Gianna Vari, Ilario Pesoli, Giorgio Michelangeli, Simone Cacciatori, Diego Gidora, Valerio Ponza, Giovanna Doda, Jessica Bisante, Viviana Cacciatori, Chiara Sordi, Iacopo Scascitelli, la piccola Janis I. Lolli (5 anni) che ha stupito il pubblico per la sua bravura, e con la gradita partecipazione di Andrea Di Palma. Direttore di scena, Domenico Lolli. La serata è stata dedicata a Mario Ranelli, tragicamente scomparso pochi mesi fa, socio fondatore della Compagnia Acta Est Fabula, sua moglie Aurora (presente in sala) è una delle attrice della Compagnia.

per la foto ringraziamo il dott. Osvaldo Caperna

 



TI POTREBBERO INTERESSARE

Oggi pomeriggio alle 17.30 e questa sera, in replica, alle 21 la compagnia teatrale "Acta est fabula" porterà in scena lo spettacolo "Pulp love e altri impicci" scritto e diretto da Emilio Cacciatori. Entrambe le rappresentazioni si terranno nella sala "Hernica saxa" di via San Paolo ad Anagni. Tutti sono invitati a partecipare.
Ancora una serata riuscita per l’estate anagnina 2014. Mercoledì sera in pazza Cavour una platea attenta ha seguito lo spettacolo Cabbarè ‘60, messo in scena dalla associazione Acta est fabula con testi e regia di Emilio Cacciatori. Continua a leggere...
Domenica prossima 27 luglio, a partire dalle ore 21, nelle piazze Innocenzo III, Cavour e G. Marconi, si terrà uno spettacolo itinerante organizzato dall'associazione culturale "Acta est fabula", dal titolo "Anagni flashback, nella nostra città sulla macchina del Tempo".
Grande successo a Veroli della Compagnia “Acta Est Fabula”, che ha portato in scena nei giorni 19 e 20 Novembre “Perché sei tu Romeo?” di Emilio Cacciatori. Gli attori anagnini hanno dato una prova recitativa di altissimo livello, strappando applausi a scena aperta al pubblico verolano. La “Piece”, già rappresentata in Piazza Cavour ad Anagni il 23 Agosto scorso è stata apprezzata per l’originalità del testo e per le divertentissime “gag”. Bravissimi gli interpreti: Emilio Cacciatori (anche regista),Gianna Vari, Ettore Manicuti, Franco Stazi, Chiara Sordi, Simone Cacciatori, Simone Natalia, Iacopo Scascitelli, Jessica Bisante, Angela Manunza, Diego Gidora, Ilario Pesoli, Viviana Cacciatori, Gianluca Manunza e Vincenzo De Palo. Con il supporto tecnico di Mercurio Cenci. Prossimo appuntamento ad Anagni, 11 dicembre nella “Sala della Ragione” con la stessa Commedia. Si replicherà poi al Teatro Gassman a Ripi il 5 Febbraio 2017.
"Alibi di ferro" è il titolo dello spettacolo - scritto e diretto dal regista anagnino Emilio Cacciatori - che si terrà il giorno di santo Stefano alle ore 17.30 alla Sala della Ragione del palazzo comunale di Jacopo da Iseo ad Anagni; l'evento è realizzato in collaborazione con BancAnagni, questi i nomi degli attori che vi prenderanno parte: Jessica Bisante, Angela Manunza, Simone Natalia, Ilario Pesoli, Aurora Silvaggi, Emilio Cacciatori, Chiara Sordi, Simone Cacciatori, Diego Gidora, Iacopo Scascitelli, Gianna Vari e Franco Stazi. Le luci e i suoni saranno a cura di Ettore Manicuti e di Mercurio Cenci.