Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

La Lux Art di Ata Fiorito in mostra alla sala della Ragione del palazzo comunale di Anagni fino al prossimo 23 novembre

18 novembre 2018

Da Roma ad Anagni, passando per Piglio - dove suo papà, classe 1912, svolgeva la mansione di comandante della locale stazione dei Carabinieri - poi via in volo verso il Messico dove attualmente vive e lavora; è una vita straordinaria e densa di avventure quella di Ata Fiorito, in città - in questi giorni - per inaugurare la sua mostra personale allestita alla sala della Ragione grazie alla disponibilità dell'assessorato alla Cultura del Comune di Anagni. Un'ambientazione affatto casuale, in virtù del legame tra storia, arte e cultura, quella del palazzo comunale per una esposizione di alto valore artistico: la mostra è stata presentata ieri - sabato 17 novembre - alla presenza del sindaco di Anagni Daniele Natalia, del comandante della Compagnia dei Carabinieri di Anagni cap. Camillo Meo, del comandante della stazione dei Carabinieri di Anagni mar. Massimo Crescenzi, dell'assessore alla Cultura Carlo Marino e di diversi giornalisti. L'esposizione, come avevamo già avuto modo di annunciare in questo nostro precedente articolo, rimarrà aperta con orario continuato dalle ore 9.00 alle ore 20.00 fino al prossimo 23 novembre, compresa la domenica. Un appuntamento con l'arte che vale la pena non perdere.


TI POTREBBERO INTERESSARE

A partire da sabato 17 novembre, presso la Sala della Ragione del Comune di Anagni si terrà la Mostra di pittura e gioielli in argento a mano e pietra messicana dell'artista Ata Fiorito. La M.a Ata Fiorito, creatrice della LUX ART, una tecnica unica al mondo, da lei inventata, su foglio di alluminio manipolato in rilievo con effetti allocroici,
Dal 23 dicembre all'Hernica Saxa è aperta al pubblico la mostra di pittura e di scultura di artisti locali. Proseguendo nella tradizione delle "mostre di Natale", per iniziativa del solerte e validissimo presidente dell'Hernica Saxa dott. Luciano Maio, coadiuvato dall'artista e organizzatore Carlo Tarda, anche il 2016 ha visto la sua bella edizione.
Sabato 14 maggio prossimo nella Sala della Ragione del palazzo comunale di Anagni alle ore 18.00 si inaugura la sesta edizione della manifestazione culturale "La Fenice. La metafora dell'arte", ideata e diretta dallo scultore anagnino, il Maestro Carlo Tarda. La mostra di pittura, di scultura e d'istallazione ospita artisti locali, napoletani e provenienti da diverse parti della Ciociaria.
Questa mattina il sindaco Fausto Bassetta ha portato il saluto dell'amministrazione comunale all'iinaugurazione della Biennale d'Arte che si terrà fino al 30 aprile nella Sala della Ragione. "E' un orgoglio per noi - ha detto il sindaco - ospitare una mostra di artisti ciociari, nazionali e internazionali nella storica Sala della Ragione. Auguriamo a tutti i partecipanti e agli organizzatori che l'evento abbia il successo che merita dato l'importante obiettivo della manifestazione che è quello di promuovere e valorizzare importanti opere di arte contemporanea". La Biennale propone opere di pittura, scultura, arte fotografica, video arte e arte virtuale ed è patrocinata da Comune di Anagni, Provincia di Frosinone e Città di Frosinone. Previsti allestimenti anche alla Villa Comunale di Frosinone e nella Sala Esposizioni della Provincia. Il direttore artistico è Alfio Borghese. Presenti all'inaugurazione il critico d'arte americano Peter Frank e l'attrice Adriana Russo, figlia di uno degli espositori. Ad Anagni la mostra resterà aperta tutti i giorni, tranne il lunedì, dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00.
“Uno” è il titolo della mostra d’Arte che si inaugurerà il prossimo 8 settembre alle ore 18.00 nella sala espositiva della mostra permanente intitolata al compianto artista e maestro anagnino Tommaso Gismondi, all'ombra delle absidi della cattedrale di santa Maria Assunta ad Anagni. Ad esporre le proprie opere nella sala ora gestita da Valentina Simionato, nipote del maestro Tommaso, saranno gli artisti Donatella Bianchi e Santino Pompa