Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Città della Cultura: il progetto per la candidatura dei Monti Lepini

3 ottobre 2018

 
Il territorio dei Monti Lepini si candida a Capitale della cultura della Regione Lazio con un nuovo progetto e con la piena e convinta adesione di tutti i 20 Comuni dell’area. Tutti insieme i Comuni Lepini di Amaseno, Bassiano, Carpineto Romano, Cori, Gavignano, Giuliano di Roma, Gorga, Maenza, Norma, Patrica, Prossedi, Roccagorga, Rocca Massima, Roccasecca dei Volsci,  Sermoneta, Segni, Sonnino, Sezze, Villa S. Stefano, con il Comune di Priverno capofila, e con la Compagnia dei Lepini che ha realizzato il coordinamento, propongono il progetto ‘Lapis – Lepini, dalla pietra alla cultura’. Un territorio esteso e complesso, quello dei Monti Lepini, con una identità consolidata nel tempo basata sulle secolari tradizioni della civiltà agropastorale e sulla geomorfologia unica e spiccatamente distinta dagli altri territori del Lazio. Il progetto propone una nuova riflessione/osservazione sul tema della pietra, che caratterizza ampiamente il paesaggio carsico dei Monti Lepini, e di tutti i suoi impieghi nel mondo agropastorale e nella realizzazione delle città urbane. La pietra è presente dappertutto e, da sempre, utilizzata: è nei terrazzamenti rurali, è basamento delle capanne lepine, è nelle cinte murarie a difesa delle città, è rivestimento delle costruzioni urbane. Il progetto sviluppa quattro nuove chiavi di lettura: ‘La Pietra e il Paesaggio’, ‘La Pietra e le sue forme’, ‘la Pietra della montagna e i pascoli di pianura’, ‘la Pietra, la cultura medievale e la Valle Latina’. Sulla base di queste chiavi di lettura sono state elaborate delle proposte progettuali che hanno come obiettivo l’incremento di un modello di turismo sostenibile e slow, avviare nuovi processi di rigenerazione urbana nei centri storici, sistematizzare le attività di valorizzazione culturale in una prospettiva di ‘Ecomuseo dei Lepini’. Per Quirino Briganti “questa candidatura arriva dopo una lunga attività di ricerca scientifica e di valorizzazione del territorio che, come Compagnia dei Lepini, abbiamo realizzato in questi ultimi anni e che ci ha consentito di capire quali possono essere le specificità del nostro territorio che possono concorrere a renderci competitivi sul mercato del turismo sostenibile, e che sono alla base del progetto. I Comuni dei Lepini hanno fatto insieme un percorso molto importante di cooperazione e di condivisione di una comune strategia di sviluppo, che ora può portarci a sostenere la sfida della nostra contemporaneità di un mondo globale con una proposta convincente basata sul valore specifico di ciò che è locale e territoriale.”     


TI POTREBBERO INTERESSARE

Carpineto Romano. Pallio della Carriera 2018, al via le qualificazioni dei sette cavalieri che si contenderanno i posti per la “Carriera”
I Sindaci di Colleferro, Anagni, Artena, Carpineto Romano, Gavignano, Gorga, Montelanico, Piglio, Paliano, Segni, Serrone, Valmontone esprimono la propria soddisfazione per l’esito dell’appello al Consiglio di Stato
Si svolge sabato 13 settembre la camminata conclusiva nel tratto “Roccagorga – Carpineto Romano” della Via Francigena del Sud Fossanova - Roma. Oltre 300 eventi in programma da giugno a settembre in tutta Europa nell’ambito del festival europeo, organizzati dal e sul territorio, espressione di civiltà e convivenza nelle specificità locali mitteleuropee e mediterranee con protagonista la “Via Francigena”, l’antica strada di pellegrinaggio che scendeva fino a Roma dal nord Europa per poi proseguire verso Gerusalemme. Continua a leggere...
Per organizzare, valorizzare e promuovere le numerose feste e manifestazioni storiche del Lazio è nata, a Palestrina, la Federazione Regionale Manifestazioni Storiche. I paesi che hanno aderito sono 14: Anagni, Anzio, Carpineto Romano, Cave, Cori, Genazzano, Leonessa, Nettuno, Palestrina, Paliano, Priverno, Roccantica, Sermoneta e Vallecorsa.
Questa è la notizia che arriva dalla regione Lazio, assessorato alle politiche ambientali e ciclo dei rifiuti, ai cinque Comuni: Giuliano di Roma, Supino, Villa S. Stefano, Prossedi e Piglio che si sono costituiti in gruppo con Giuliano di Roma capofila per rispondere a due specifici bandi della Regione Lazio per incrementare la raccolta differenziatai. Il gruppo di Comuni, nella graduatoria Regionale degli ammessi al finanziamento per il miglioramento o la realizzazione di isole ecologiche occupa