Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

La Provincia di Frosinone torna ad ospitare e sostenere la "Biennale d'Arte Visiva Contemporanea", ideata e presieduta dal maestro Alfio Borghese

4 aprile 2018

La Provincia è tornata ad ospitare e sostenere la "Biennale d'Arte Visiva Contemporanea", ideata e presieduta dal maestro Alfio Borghese, che vede la partecipazione di artisti provenienti da tutt'Italia e dall'estero. La Biennale, giunta alla terza edizione, si tiene in tre location di tutta eccezione: la Villa Comunale del Capoluogo, la Sala della Ragione di Anagni, ed appunto Palazzo Iacobucci sede dell’Amministrazione Provinciale. “E’ motivo di soddisfazione e vanto per il nostro Ente – dichiarano in una nota da Piazza Gramsci, Antonio Pompeo e Luigi Vacana - convinti come siamo che la Cultura sia un elemento fondante per il progresso e per la civiltà del nostro territorio”. La Biennale, inserita nella programmazione di “Ciociaria: Saperi, Sapori e Suoni” ha potuto così far ritorno nella suggestiva sede della Provincia. Ad inaugurare la mostra nella mattinata di mercoledì 4 aprile, insieme al presidente del Consiglio Provinciale e delegato alla Cultura Luigi Vacana, il Prefetto di Frosinone S. E. Emilia Zarrilli, il Direttore Artistico Alfio Borghese, il prof. Biagio Cacciola. Sarà possibile visitare le opere fino al prossimo 30 aprile, data di consegna agli artisti del catalogo della Biennale. Nella stessa data saranno proclamati i vincitori delle cinque sezioni.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Da Roma ad Anagni, passando per Piglio - dove suo papà, classe 1912, svolgeva la mansione di comandante della locale stazione dei Carabinieri - poi via in volo verso il Messico dove attualmente vive e lavora; è una vita straordinaria e densa di avventure quella di Ata Fiorito, in città - in questi giorni - per inaugurare la sua mostra personale allestita alla sala della Ragione grazie alla disponibilità dell'assessorato alla Cultura del Comune di Anagni.
Questa mattina il sindaco Fausto Bassetta ha portato il saluto dell'amministrazione comunale all'iinaugurazione della Biennale d'Arte che si terrà fino al 30 aprile nella Sala della Ragione. "E' un orgoglio per noi - ha detto il sindaco - ospitare una mostra di artisti ciociari, nazionali e internazionali nella storica Sala della Ragione. Auguriamo a tutti i partecipanti e agli organizzatori che l'evento abbia il successo che merita dato l'importante obiettivo della manifestazione che è quello di promuovere e valorizzare importanti opere di arte contemporanea". La Biennale propone opere di pittura, scultura, arte fotografica, video arte e arte virtuale ed è patrocinata da Comune di Anagni, Provincia di Frosinone e Città di Frosinone. Previsti allestimenti anche alla Villa Comunale di Frosinone e nella Sala Esposizioni della Provincia. Il direttore artistico è Alfio Borghese. Presenti all'inaugurazione il critico d'arte americano Peter Frank e l'attrice Adriana Russo, figlia di uno degli espositori. Ad Anagni la mostra resterà aperta tutti i giorni, tranne il lunedì, dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00.
In questi giorni, nella sala delle Trifore - adiacente alla Sala della Ragione - del palazzo comunale di Jacopo da Iseo, ad Anagni, è possibile visitare l'interessante mostra di un artista poco conosciuto ai più ma di indubbie doti professionali ed umane; stiamo parlando di Angelo Salvatori, pittore del movimento ottico, come ama definirsi lui stesso, la cui carriera artistica è iniziata da giovanissimo. Nato a Torre Cajetani nel 1940, Salvatori ha frequentato le scuole elementari iniziando appena a dodici anni a lavorare, dapprima come pastore e successivamente nel settore agricolo. Pur lavorando, Salvatori ha sempre coltivato con passione l'arte della pittura, raggiungendo già da giovane risultati apprezzabili. L'esposizione allestita al palazzo comunale merita sicuramente una visita, anche solo per conoscere da vicino questo bravo artista (quasi sempre presente alla mostra). Per visitare il sito di Angelo Salvatori, si può cliccare a questo link.
Si inaugura domani alle 18, nella Sala della Ragione del Comune di Anagni, una mostra fotografica e di disegni dedicata ad Ernesto Biondi, lo scultore ciociaro apprezzato in tutto il mondo anche per le sue partecipazioni alle esposizioni internazionali di Parigi, a New York, nel Sud America.
Nei giorni scorsi, alla sala della Ragione del palazzo comunale di Jacopo da Iseo, è stata inaugurata la sesta edizione della della manifestazione culturale "La Fenice. La metafora dell'arte", ideata e diretta dallo scultore anagnino, il Maestro Carlo Tarda. L'iniziativa, della quale avevamo già compiutamente parlato in questo articolo, durerà fino al prossimo 28 maggio.