Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Ferentino. "Cinema, che passione": nei prossimi giorni due interessanti incontri con il sociologo e giornalista Maurizio Lozzi che parlerà del cinema sociale e la sua funzione artistica nella moderna comunicazione di massa

16 febbraio 2018

Il 22 e il 23 febbraio, all'interno del progetto: "Cinema, che passione", che si sta svolgendo all'ITIS Morosini di Ferentino, ci saranno due incontri interessanti con il sociologo e giornalista Maurizio Lozzi che parlerà del cinema sociale e la sua funzione artistica nella moderna comunicazione di massa. Il prof. Lozzi farà una disamina dei film che hanno affrontato questi argomenti nel corso degli anni, con particolare attenzione ai grandi autori che si sono cimentati su questi argomenti. "Il cinema, " ha dichiarato il direttore del Corso Fernando Popoli, "ha svolto questa funzione sin dagli inizi ed ha avuto le sue punte di diamante in Charlie Chaplin, basta ricordare Il dittatore o Tempi moderni. Sicuramente Maurizio con la sua brillante analisi sociologica ci arricchirà di argomenti particolari che aiuteranno i corsisti a comprendere i contenuti dei film e i loro messaggi". Anche in queste due occasioni, eccezionalmente, l'Istituto apre le porte agli esterni. Il corso è frequentato da circa 150 studenti sia dell'ITIS sia del Liceo Linguistico Regina Margherita di Anagni e del Liceo Martino Filetico di Ferentino. Al termine si girerà un cortometraggio che affronterà un tema sociale. Il progetto è finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale e dalla Regione Lazio.
 


TI POTREBBERO INTERESSARE

Si gira ad Acuto: "Il cavaliere dal bianco mantello", iniziate le riprese con i giovani protagonisti del cortometraggio, in un bosco incantato delle splendide alture dei Monti Simbruini. Il film completa il corso di perfezionamento del cinema e dell'audiovisivo concluso all'Albero delle Meraviglie, l'Officina dell'Arte e dei Mestieri di Acuto.
Casting all'Albero delle Meraviglie, l'Officina dell'Arte e dei Mestieri di Acuto per "Il cavaliere dal bianco mantello", il cortometraggio in preparazione che conclude il corso di perfezionamento sul cinema e l'audiovisivo al quale hanno partecipato venti studenti. L'Albero delle Meraviglie, l'Officina dell'Arte e dei Mestieri di Acuto cerca ragazzi e ragazze dai 15 ai 20 anni per interpretare i ruoli principali. Le riprese inizieranno a fine maggio e il film sarà diretto dal regista Fernando Popoli.
Ad Acuto si cercano attrici e attori per il primo cortometraggio realizzato da “L'Albero delle Meraviglie”, l'Officina dell'Arte e dei Mestieri di Acuto; la selezione è aperta a ragazze, ragazzi, adulti, anziani, donne, uomini, bambini, persone di tutte le età che hanno voglia di recitare. A conclusione del corso base sul cinema e l'audiovisivo, il regista Fernando Popoli, coadiuvato dai corsisti e da alcuni tecnici, girerà il primo cortometraggio frutto dell'Albero delle Meraviglie:
Si gira ad Acuto, iniziate le riprese di: "La battaglia di S. Sebastiano", il cortometraggio che chiude il corso base sul cinema e l'audiovisivo dell'Albero delle Meraviglie, l'Officina dell'Arte e dei Mestieri, protagonisti i giovani corsisti sia nei ruoli di attori sia come collaboratori per la realizzazione del film. Dirige il regista Fernando Popoli, che ha scritto una divertente, piccola commedia ambientata nel caratteristico paese montano prendendo spunto dai bellissimi affreschi del sedicesimo secolo appena restaurati della chiesa di S. Sebastiano, dove sono state ambientate alcune scene del cortometraggio. Tra gli attori principali i ragazzi del corso:
Riprende all'I.I.S. Bragaglia di Frosinone la rassegna cinematografica: "Il Cinema Diverso", organizzata dall'associazione culturale Atelier Lumiere e diretta dal regista Fernando Popoli, primo appuntamento lunedì 16 c. m. alle ore 10,00 nell'aula magna. Dopo la prima parte realizzata all'Alberghiero di Fiuggi che ha conseguito notevole successo e interesse tra gli studenti e si è svolta nel mese di Maggio ora si passa al Liceo Bragaglia con particolare attenzione verso gli iscritti dell'audiovisivo, delle discipline artistiche e di tutti gli altri interessati.