Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Anagni. "La Fenice. La metafora dell'Arte": inaugurata alla sala della Ragione del palazzo comunale di Jacopo da Iseo la mostra curata da Carlo Tarda

17 maggio 2016

Nei giorni scorsi, alla sala della Ragione del palazzo comunale di Jacopo da Iseo, è stata inaugurata la sesta edizione della  della manifestazione culturale "La Fenice. La metafora dell'Arte", ideata e diretta dallo scultore anagnino, il Maestro Carlo Tarda. L'iniziativa, della quale avevamo già compiutamente parlato in questo articolo, durerà fino al prossimo 28 maggio.


TI POTREBBERO INTERESSARE

Sarà inaugurata mercoledì primo maggio alle ore ore 17.00 la mostra di pittura "Momenti di luce" di Chiara Minicilli; l'esposizione resterà aperta fino al 5 maggio con gli orari 10.00/12.30 - 16.30/19.30. I dipinti sono stati realizzati da Chiara che ha iniziato a dipingere durante un lungo percorso di riabilitazione presso l'ospedale di Montecatone (Imola). "Ci tengo a ringraziare per questa nuova passione il Maestro Vincenzo Gualtieri che tiene corsi di pittura per tutti i ragazzi ricoverati in ospedale - ha affermato l'artista - questa iniziativa è stata resa possibile grazie al sostegno della mia famiglia, di mia figlia Gioia, degli amici Cinzia e Alessandro". La mostra potrà essere visitata presso il Cineauditorium di Alatri - Palazzo Conti Gentili (Piazza Santa Maria Maggiore).
E’ stata inaugurata nei giorni scorsi dal sindaco Mario Cacciotti, la mostra d’arte “…Non solo tela…”, realizzata presso l’Avio BPD Club, in via degli Esplosivi. L’esposizione, che presenta opere di Anna Maria Nardi, di Colleferro, e Antonio Briganti, di Carpineto, rimarrà aperta fino al 4 novembre, tutti i giorni (ore 10-12; 15-19). Continua a leggere...
Domenica prossima 12 agosto alle ore 18.00 al civico 230 del corso Vittorio Emanuele, sede dell'associazione Anagni Viva, si inaugurerà la mostra di due apprezzati pittori anagnini, Massimo Caruso e Augusto Orestini; l'esposizione - che resterà aperta al pubblico fino al 22 agosto - proporrà una selezione delle opere di pittura più belle ed importanti dei due artisti. Augusto Orestini, nato ad Anagni, ha compiuto gli studi artistici presso l’Accademia delle Belle Arti di Roma ed è stato per anni apprezzato insegnante di Educazione Artistica presso le scuole del territorio. Negli anni ha tenuto, con successo, mostre personali e collettive in tante città italiane, ricevendo molti attestati di stima e riconoscimenti. Altrettanto apprezzata la pittura dell'altro artista espositore, Massimo Caruso, anche lui anagnino: la mostra in programma nei prossimi giorni ha anche l’intento di mostrare il lungo cammino artistico che Massimo ha compiuto in questi anni e la sua evoluzione interiore, pur mantenendo un suo stile riconoscibile in tutte le sue opere pittoriche.
"Ispirazioni Artistiche": a Vico nel Lazio l'interessante esposizione realizzata in collaborazione con il Comune polacco di Michalowice
Da ieri - 26 ottobre - e fino al prossimo 6 novembre nella sede dell'associazione Anagni Viva, al civico 230 di corso Vittorio Emanuele, è possibile visitare la mostra d'arte e di artigianato di Fabrizio Bonacasata; sarà possibile visitare l’esposizione tutti i giorni dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 16.00 alle 19.30. L’ingresso è gratuito.